Sanremo 2020, i nuovi promo (VIDEO)

Amedeo è il protagonista del primo spot promozionale per la 70ma edizione della kermesse canora.

Manca ormai un mese esatto all'apertura del sipario sul 70mo Festival di Sanremo che sta già destando polemiche ancor prima di emettere la sua prima nota. Tralasciando le chiacchiere, le liste e i nasi storti, sorridiamo con altri due spot promozionali che rilanciano l'appuntamento con la kermesse al 4 febbraio.

Tutto sommato il contesto è sempre lo stesso del primo promo mandato in onda il 20 dicembre scorso con la sostanziale differenza che si fanno passi avanti nella macchina del tempo. Abbiamo visto il piccolo Amedeo nel 1969, ora ne vediamo uno adolescente che canticchia Gianna di Rino Gaetano (terzo classificato a Sanremo 1978) con una tv a colori in bella vista ed uno più adulto che nel 1981 intona Sarà perché ti amo dei Ricchi e Poveri (quinta classificata quell'edizione) affiancato dalla sua fidanzatina schifata dalle stonature del ragazzo.

 

Sanremo 2020, il primo promo


In tanti ieri sera durante la finalissima di Sanremo Giovani 2019 attendevano un primo segnale da Rai 1 per un possibile spot pubblicitario per lanciare l'appuntamento con l'edizione 2020 del Festival della canzone Italiana. Ebbene sono bastate 24 ore in più per accontentarli, in uno spazio pubblicitario trasmesso nella prima puntata de La porta dei sogni ecco i primi 20 secondi promozionali.

Siamo nel 1969, anno del diciannovesimo festival condotto da Nuccio Costa e Gabriella Farinon. Una famiglia è radunata davanti allo schermo in bianco e nero per seguire la kermesse. Sta cantando Nada con il brano piazzato al quinto posto quell'anno: Ma che freddo fa. Un bambino, che 'casualmente' si chiama Amedeo (vero nome di Amadeus, ndr), si scatena cantando a squarciagola il ritornello della canzone ma, forse per le troppe urla, viene richiamato prontamente da sua madre per riportare l'ordine.

Compare così il logo dell'edizione numero 70 in onda dal 4 febbraio su Rai 1, supportato anche da Rai 2 e Rai Play, la piattaforma web dove andrà in onda il nuovo dopofestival ribattezzato "L'altro festival" condotto da Nicola Savino.

  • shares
  • Mail