Francesco Scianna a Blogo: "Il Processo non ha nulla da invidiare alle serie internazionali. Il pubblico si appassionerà molto" (Video)

L'intervista di TvBlog a Francesco Scianna, protagonista de Il Processo.

Francesco Scianna sarà il protagonista de Il Processo, la nuova serie di Canale 5 che andrà in onda a partire da venerdì 29 novembre 2019, in prima serata.

L'attore siciliano interpreterà la parte dell'avvocato difensore Ruggero Barone, avvocato penalista, ambizioso, senza scrupoli e vanitoso, che avrà l'occasione della vita quando gli verrà offerta l'occasione di difendere Linda Monaco, esponente dell'alta società mantovana accusata di aver ucciso la giovane amante del marito.

Intervistato da noi di TvBlog in occasione della conferenza stampa di presentazione della serie, Francesco Scianna ha aggiunto altri particolari al suo personaggio:

E' una figura molto egocentrica, molto legata al suo aspetto, un elemento che lui sfrutta molto per la sua professione: lui seduce la giuria, soprattutto dovendo difendere un'accusata e non avendo elementi per poterla difendere, e allora marcia molto sulla sua ars oratoria, sul fatto di giocare sulla sensibilità della giuria, proprio per poterla convincere della non colpevolezza dell'accusata. E' un personaggio che gioca molto, è un "simpaticone": con il regista, abbiamo cercato di dare anche un tono da commedia al personaggio senza, però, cercare l'effetto comico perché sarebbe stato un registro sbagliato. Ma è un personaggio brillante, sicuramente.

Come nel caso di Vittoria Puccini, anche per Francesco Scianna, il lavoro di preparazione è stato complesso:

Avere sempre chiaro ogni momento del processo, che ovviamente non abbiamo girato in sequenza, ha richiesto una grande precisione, un grande studio di tutte le fasi processuali. Poi, non mi baso mai su film e attori che hanno già interpretato ruoli simili perché non voglio farmi influenzare da altri attori. Quello che ho fatto è vedere documentari e confrontarmi con un avvocato penalista. Ho cercato anche di cogliere elementi biografici nel mio personaggio.

Per Francesco Scianna, Il Processo è una serie che non ha nulla da invidiare a produzioni internazionali:

Il linguaggio che Stefano Lodovichi è riuscito a sviluppare in questa serie ha un sapore cinematografico, di conseguenza, essendo stato curato ogni dettaglio, non ha nulla da invidiare alle serie internazionali. Il pubblico si appassionerà alla storia, proverà simpatie e antipatie e sarà molto catturato da tutti i pezzi di questo puzzle e farà lo stesso lavoro che abbiamo fatto noi nella storia ossia cercare la verità.

Nel video, ci sono le dichiarazioni integrali di Francesco Scianna.

  • shares
  • Mail