Il Processo, ecco il cast

Il cast de Il Processo, la nuova fiction di Canale 5 in onda dal 29 novembre 2019 con Vittoria Puccini e Francesco Scianna

Intorno ad un caso come quello dell'omicidio di una giovane ragazza ruotano avvocati, Pm e numerosi altri personaggi, chi più chi meno innocente. E' quello su cui punta Il Processo, la nuova serie tv di Canale 5 in onda da domani, 29 novembre 2019.

Vittoria Puccini torna così su Canale 5 anni dopo il successo di Elisa di Rivombrosa, ma con un ruolo ed una storia assolutamente differente. A lei, infatti, tocca il ruolo della PM Elena Guerra, di fronte ad un caso che rivelerà anche un segreto del suo passato e che diventerà una sua ossessione.

Elena troverà lungo la sua strada l'avvocato Ruggero Barone (Francesco Scianna), che vede nel caso dell'omicidio di Angelica (Margherita Caviezel) l'opportunità di far fare un grande passo avanti alla sua carriera. Nel mezzo, colleghi, parenti, sospettati e tante verità che verranno a galla.

I protagonisti: Elena e Ruggero


Scopriamo meglio i due protagonisti: Elena è un Pubblico Ministero noto in tutta Mantova, dove si svolge la vicenda, per la sua determinazione e la capacità di scovare i colpevoli con un solo sguardo. Poco prima che le venga affidato il caso di Angelica sta per chiedere un'aspettativa, per salvare il matrimonio con Giovanni Malaguti (Maurizio Lastrico). Ma quando scopre di essere indissolubilmente legata alla vittima, si ributta sul lavoro. Suo padre Giancarlo (Roberto Herlitzka) è un famoso magistrato antimafia.

Ruggero, invece, è il classico avvocato penalista ambizioso: un uomo che piega le regole a suo favore e che è in cerca del caso della vita che gli permetta di avanzare di carriera. L'occasione potrebbe essere il caso legato all'omicidio di Angelica. Deve infatti difendere Linda Monaco (Camilla Filippi), odiata e discussa diva dell'upper class mantovana. Un incarico che accetta anche perché legato da anni alla donna, con il rischio, quindi, di superare il limite.

La vittima e la sospettata


La serie tv ruota intorno alla risoluzione dell'omicidio di Angelica Petroni: non ancora maggiorenne, viene uccisa e gettata nel fiume. Una ragazza inquieta, che aveva una relazione con Claudio Cavalleri (Michele Morrone), marito di Linda. Angelica aveva scoperto da poco di essere stata adottata e voleva cambiare vita.

La principale sospettata per l'omicidio, come detto, è Linda, moglie di Claudio, donna impenetrabile e vista da molti come antipatica. Eppure, il carcere la cambia, rivelando le sue fragilità. Anche Ruggero inizia a dubitare di lei, rendendo il suo lavoro più difficile.

Le famiglie ed i colleghi


Intorno ai personaggi sopra citati, inoltre, ruotano numerosi altri personaggi. A partire dalla famiglia di Elena, composta da Giovanni, esperto d'arte che ha appena ricevuto un'importante offerta di lavoro a New York, e dal padre Giancarlo. Il velista Stefano Lanzoni (Alessandro Averone), invece, è una sua vecchia fiamma, legato ad Elena da un segreto.

Elena, poi, nel suo lavoro è affiancata da Giacomo Andreoli (Simone Colombari), ex agente della Polizia Ferroviaria da poco entrato in Procura, e dalla sua assistente Francesca Donati (Lisa Galantini), la cui lealtà verso la protagonista sarà messa alla prova. Il Procuratore Capo Fabrizia Furlan (Pia Lanciotti) sarà l'unica a stare vicino alla protagonista nei momenti più difficili.

Ruggero, invece, lavora a fianco del socio Ottavio Arrigoni (Marco Baliani), mentre Vittorio De Grandis (Giordano De Plano) è il suo investigatore privato. Intorno a Linda, infine, ruotano Gabriele (Tommaso Ragno), suo padre, imprenditore senza scrupoli al vertice della scala sociale, ed il suo avvocato Mara Raimondi (Euridice Axen), che custodisce scabrosi segreti dell'uomo.

  • shares
  • Mail