The Crown, Imelda Staunton sarà la prossima Regina Elisabetta?

Prime indiscrezioni sul nome di chi prenderà il posto di Olivia Colman nella serie tv Netflix che però nel frattempo smentisce

Lunga vita alla Regina Oliva Colman. Ma è già tempo per trovarne un'altra!

La terza stagione di The Crown dopo due anni di attesa, è stata rilasciata solo da pochi giorni con il primo episodio visibile già gratuitamente. Come previsto in base alla struttura della serie voluta dal suo creatore Peter Morgan, per seguire il naturale invecchiamento dei personaggi, tutto il cast è stato sostituito rispetto alla prima e seconda stagione, con Oliva Colman nei panni della Regina e Helena Bonham Carter in quelli della Principessa Margaret, giusto per citarne due.

Questa impostazione sarà mantenuta anche per le prossime stagioni. Colman e l'attuale cast resterà per la quarta stagione ma nella quinta e sesta ci sarà un nuovo avvicendamento. E il Daily Mail, nell'articolo di Baz Bamigboye, ha svelato il nome che interpreterà la Regina Elisabetta nella quinta e sesta stagione. A prendere il ruolo che fu di Claire Foy e ora è di Oliva Colman sarà Imelda Staunton.

Naturalmente nel giro di poche ore questa notizia ha fatto il giro del mondo, visto l'interesse verso la serie e ancora di più considerando che quinta e sesta stagione, coprirebbero eventi molto vicini a noi come la morte di Lady Diana. Con la stessa rapidità è però arrivata anche la smentita di Netlfix, riportata dal sito americano deadline: "Al momento stiamo girando la quarta stagione di The Crown, non abbiamo ancora ordinato successive stagioni, quindi ogni notizia sull'eventuale cast è pura speculazione".

Una smentita obbligatoria per Netflix che deve operare dei passaggi formali prima di poter divulgare alcuna notizia ufficiale. Al momento è giusto che la produzione si concentri sulla quarta stagione che vedrà gli arrivi di Gillian Anderson nei panni di Margaret Thatcher e di Emma Corrin in quelli della giovane Diana Spencer.

Al tempo stesso però non è così assurdo che Peter Morgan e i suoi collaboratori stiano già ragionando sul futuro di una serie che difficilmente sarà interrotta dopo la quarta stagione. Al di là dei passaggi formali quinta e sesta sono obbligatorie e chissà magari potrebbe rendersi necessaria anche una settima in base al corso degli eventi della realtà.

L'autore dell'articolo del Daily Mail ha infatti anche sottolineato come stiano ragionando sulle varie linee narrative delle prossime stagioni le cui riprese si svolgeranno tra 2020 e 2021, molto probabilmente per protrarsi anche fino al 2022. Se la quarta sarà incentrata sugli anni tra la fine dei '70 e gli '80, le successive arriveranno agli anni '90 con l'annus horribilis della Regina il 1992 in cui la casa reale dovette affrontare la separazione del Principe Andrea con Sarah, l'incendio al castello di Windsor e il divorzio della Principessa Anna dal Capitano Mark Phillips.

Quinta e sesta stagione non potranno ignorare la morte di Diana nel 1997, quelle di Margaret e della Regina Madre nel 2002, ma anche potrebbe essere inclusa, secondo le indiscrezioni del Daily Mail, la visita di Nelson Mandela del 1996 e lo storico viaggio della Regina in Russia nel 1994. Così come non mancheranno i vari primi ministri come John Major e Tony Blair.

In attesa della conferma ufficiale, che non arriverà a breve, la scelta di Imelda Staunton è l'ideale per raccontare gli ultimi anni della Regina. Attrice di indiscusso talento, conosciuta al grande pubblico anche per il ruolo di Dolores Umbridge nei film di Harry Potter e apparsa recentemente nel film di Downton Abbey.

Cara Netflix anche se ufficiosa non potrebbe esserci scelta migliore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail