Domina, Sky racconta l'antica Roma con lo sguardo delle donne

Sky ha annunciato le riprese di Domina, nuova serie tv ambientata nell'antica Roma con Kasia Smutniak, Liam Cunningham ed Isabella Rossellini

Un altro viaggio nel tempo, questa volta nell'antica Roma e soprattutto dalla parte delle donne più potenti dell'Impero. E' la nuova sfida di Sky, che quest'oggi ha annunciato le riprese di Domina, nuova serie tv in dieci episodi i cui set sono allestiti a Cinecittà Studios.

Una produzione Fifty Fathoms e Sky Studios, con Cattleya nel ruolo di executive production service, che trova il suo carattere internazionale anche nel cast. Ma andiamo con ordine: Domina sarà un racconto di strategie, complotti, cospirazioni, seduzioni e delitti all'interno di una saga familiare che ricostruirà con accuratezza storica un periodo storico tra i più affascinanti.

Al centro ci saranno storie vere di donne che hanno creato una delle dinastie più potenti di tutti i tempi. Tra tutte, Domina seguirà in particolare la storia di Livia Drusilla, interpretata da Kasia Smutniak: una donna di cui seguiremo l'evoluzione, da ragazza ingenua che vede il proprio mondo sgretolarsi dopo l'assassinio di Giulio Cesare, fino a diventare moglie del futuro imperatore Gaio e la donna più potente di Roma. A guidare ogni suo gesto e decisione il desiderio di vendicare il padre e garantire un'eredità ai propri figli.

"Una figura quasi invincibile, temuta e adorata allo stesso tempo, la prima a difendere i diritti delle donne": così la Smutniak descrive Livia. "Una donna talmente forte da aver segnato le sorti dell'Impero Romano". La produzione di Domina punta ad una distribuzione internazionale con un cast molto forte che vede l'attrice alla guida, affiancata da altri nomi noti.

Liam Cunningham, ad esempio, sarà Livio, il padre della protagonista; Matthew McNulty sarà il futuro imperatore Gaio, Christine Bottomley è Scribonia, Colette Tchantcho è Antigone, Ben Batt è Agrippa, Enzo Cilenti è Tiberio Nero, mentre Claire Forlani interpreta Ottavia. A loro si aggiunge la presenza di Isabella Rossellini, nei panni di Balbina.

Il cast tecnico, invece, vede Simon Burke (Fortitude) creatore della serie, mentre l'australiana Claire McCarthy sarà alla guida dei registi degli episodi. Da notare anche la presenza del Premio Oscar Gabriella Pescucci, che curerà i costumi, di Luca Tranchino al production design, Katia Sisto al make up e Claudia Catini all'hair design.

Domina, promette Nicola Maccanino, Executive Vice President Programming Sky Italia, sarà "un racconto che torna a esplorare l’antica Roma, ma da una prospettiva femminile e ridefinendo lo sguardo sulle donne, qui padrone del loro destino e che tenacemente perseguono le loro aspirazioni e la conquista del potere. Un grande dramma epico pensato per il pubblico di Sky".

"In questo periodo della storia romana la verità è più sorprendente della finzione", aggiunge invece la McCarty. Ed in effetti, a giudicare dalle serie tv dedicate all'antica Roma, le storie da raccontare non mancano. Domina cercherà però di rivolgere uno sguardo anche alla contemporaneità, mettendo in risalto la figura femminile e valorizzandone le gesta, in un viaggio nel tempo che parlerà anche al presente. Domina, la cui distribuzione internazionale è affidata alla NbcUniversal Global Distribution, andrà in onda prossimamente su Sky in Italia, nel Regno Unito, in Germania ed in Spagna.

  • shares
  • Mail