Il ritorno di Grease, HBO Max ordina Grease: Rydell High

La piattaforma di streaming di WarnerMedia, HBO Max si riprende i diritti di The West Wing per gli Stati Uniti

Summer Lovin...Again

Gli amori estivi, i sogni degli adolescenti sono un tema senza tempo, utili per film e serie tv di ogni epoca. Ancora più utili se possono rimandare a dei miti capaci di far "rumore" di potare pubblico. Ecco così che la piattaforma di streaming di WarnerMedia (Warner Bros) HBO Max che sarà lanciata il prossimo aprile negli Stati Uniti, ha ordinato Grease: Rydell High. 

L'idea è quella di realizzare una serie spinoff di Grease, film del 1978 un cult senza tempo, ambientata negli anni '50 intorno al mondo della scuola superiore Rydell. HBO Max presentando la serie ha spiegato come ci saranno spettacolari momenti musicali legati alle canzoni del periodo combinati con altri costruiti su canzoni originali. Al centro della storia un gruppo di ragazzi alle prese con la scuola, con le paure della pubertà, con i vari momenti della vita di una piccola città di provincia degli anni '50 tutto però riletto con una sensibilità contemporanea che possa così conquistare il pubblico di oggi.

"Grease è un'icona pop che funziona con tutte le generazioni e siamo entusiasti che gli amici di Paramount abbiano bene accolto l'idea di riprendere lo show e allargarlo trasformandolo in una serie settimanale" ha spiegato Sarah Aubrey capo dei contenuti originali di HBO Max sottolineando come questo "Grease 2.0 avrà lo stesso spirito, entusiasmo ed energia". Paramount Television e Picturestart produrranno la serie per HBO Max che ancora non sappiamo se sarà esportato fuori dai confini degli Stati Uniti o se le sue serie saranno vendute a altri operatori locali.

Grease: Rydell High riprenderà alcuni personaggi già conosciuti e ne introdurrà altri nuovi che il pubblico scoprirà nel corso delle puntate. Il nuovo Grease si andrà a inserire in un ricco catalogo di produzioni originali della piattaforma di streaming Warner che comprende Americanah con Lupita Nyong, un rifacimento dei The boondocks, una rilettura moderna del mito di Circe, la serie DMZ adattamento del fumetto DC Comics diretto da Ava DuVernay, uno spinoff al femminile di Dune, Dune: The Sisterhood, il thriller The Flight Attendant con Kaley Cuoco, un nuovo Gossip Girl, i Gremlins, le comedy Love Life e Made for Love e altri progetti.

Accanto alle novità originali, che in qualche modo saranno portate anche fuori dagli USA, ci saranno anche le vecchie serie del gruppo Warner come le già annunciate Friends e The Big Bang Theory cui si è appena aggiunta ufficialmente The West Wing sottratta dal catalogo USA di Netflix (in Italia la serie di Aaron Sorkin non è in nessun catalogo).

  • shares
  • Mail