Dritto e rovescio, Del Debbio si affida alla sirena dell'ambulanza per tenere a bada gli ospiti

A Dritto e rovescio Paolo Del Debbio accoglie la sirena dell'ambulanza, da azionare ogni volta che bisogna riportare la calma in studio: "A volte qui è una gabbia di matti". La similitudine con la campanella di Agorà

A Dritto e rovescio arriva la sirena dell’ambulanza. Il motivo è spiegato fin da subito da Paolo Del Debbio: “C’è un nuovo sistema perché a volte lo studio si tramuta in una gabbia di matti”.

La trovata rappresenta l’ennesima novità all’interno del programma di Retequattro, con il conduttore sempre più accentratore e promotore di una moda che sta prendendo rapidamente piede nei talk, ovvero quella del padrone di casa finto-indignato che si dissocia dal contesto di cui lui stesso è protagonista e fautore.

Un siparietto simile va già in scena da mesi ad Agorà, dove Serena Bortone spesso si affida alla campanella da azionare quando i decibel diventano troppo alti. Uno show più che un reale richiamo all’ordine che potrebbe essere praticato con il semplice spegnimento dei microfoni dei presenti.

Stai bono, stai bono - ammonisce Del Debbio - stai zitto o scatta l’allarme”. Per la cronaca, in occasione della sua inaugurazione la sirena suona appena due volte in tre ore, nonostante il chiasso tenga banco sia nel blocco dedicato all’immigrazione che in quello rivolto alle diete e all’obesità.

  • shares
  • Mail