Imma Tataranni - Sostituto procuratore, serie tv Rai1: conferenza stampa

La presentazione della serie di Rai1 tratta da romanzi di Mariolina Venezia, in onda da domenica 22 settembre

  • 12.30

    Inizia la conferenza. Il direttore di Rai Fiction Andreatta: “Rai Fiction in questi anni ha molto investite sul crime d’’autore, sul serbatoio straordinario che è la scrittura di genere, con capostipite nobile Camilleri per Montalbano. Questa linea ci permette di avere personaggi ricchi di chiaroscuri e casi di puntata che hanno a che vedere con problematiche dell’attualità; ci permettono di stare con il racconto sul nostro Paese”.

  • 12.30

    Andreatta: "Imma ha un carattere particolare, l'ambientazione (Matera) è straordinaria, suggestiva. Imma è un personagigo mimetico, nel quale identificarsi, ha un marito, una figlia e una suocera da combattere, ma è anche un personaggio fuori dall'ordinario, con un grande senso della giustizia e curiosità".

  • 12.32

    Andreatta sottolinea che Imma rientra nel tentativo di Rai Fiction di raccontare donne non stereotipate, "non per forza accoglienti".

  • 12.34

    Nella prima puntata camei di Giampaolo Morelli e Marco Bocci. Andreatta su Vanessa Scalera: "È attrice straordinaria, con la Rai aveva lavorato a Lea Garofalo, non ha fatto molta televisione, ha lavorato con grandi registi al cinema".

  • 12.36

    Una regia che cerca di andare incontro alla storia, di renderla chiara e limpida. Dopo molte settimane di set, la fatica iniziava a farsi sentire, io guardavo la Scalera nel monitor e sentivo che questa esperienza la stavamo facendo proprio per lei. Il personaggio di Imma racconta il tema che ho percepito vivendo e studiano a Matera, cioè il problema del tempo. L'innovazione di questa serie è guardare alla tradizione. Nel personaggio di Imma ho trovato un personaggio che sta nella tradizione del suo territorio, ma sposta molto avanti la contemporaneità della figura femminile, sopratutto nella relazione con gli uomini; Imma tiene testa a tutti, li cazzia".

  • 12.38

    L'autrice dei libri Mariolina Venezia: "Imma è un personaggio nel quale credo, è la forza dei deboli che credono in se stessi, delle categorie svantaggiate, delle donne, dei meridionali, di chi non ha avuto la possibilità di autodeterminarsi".

  • 12.40

    Venezia: "Ho voluto raccontare una coppia che dura da tanto, ma non è la solita coppia spenta; Imma non è una velina, ma ha un suo erotismo".

  • 12.42

    Venezia: “Ho combattuto fino all'ultimo per non fare di questo personaggio una macchietta: Imma ride degli altri, non si ride di Emma. Spero che sempre più donne possano raccontare le donne”.

  • 12.45

    Anastasia Michelagnoli di ITV Movie: “Imma è una donna forte, ma fragile, severa con la figlia, ma consapevole delle difficoltà del rapporto con un’adolescente; è un personaggio affascinante e completo. La Rai ha sposato l’idea di andare in una direzione di libertà: Vanessa Scalera, quando l’abbiamo scelta, non era così conosciuta”.

  • 12.47

    Vanessa Scalera: "L'incontro con Imma è stato folgorante, mi sono innamorata del personaggio già leggendo il primo libro; ho tentato di riprodurre quello che Mariolina ha scritto, non so se ci sono riuscita, io mi sono divertita tanto".

  • 12.51

    Scalera: "Non sono un'attrice di primo pelo, ringrazio per le belle parole, dopo tanti anni di duro lavoro, Avete creato un piccolo terremoto nella televisione italiana; quando hanno annunciato che sarei stata io la protagonista, mi sono arrivati tanti messaggi, io ero quasi incredula; scegliere me come protagonista è un atto coraggioso; ho respirato l'aria della commedia, mai lo avevo fatto. Non credevo di farcela, non pensavo di avere i toni della commedia, ma il regista mi ha fatto scoprire un lato inedito di me. E ora mi piace farla la commedia".

  • 12.53

    Massimiliano Gallo: "È un uomo che manda un messaggio moderno, in un mondo maschilista: se voglio fare il mammo, posso essere felice di farlo; è un messaggio bello. Trovo incredibile che la Rai abbia dato un segnale così forte; in Italia spesso non si tiene conto della meritrocrazia, Vanessa è una attrice straordinaria, completa, grandissima. Sono veramente contento per lei".

  • 12.54

    Gallo: "Il regista Amato ha fatto un lavoro molto complesso, sul set non ha mai mollato".

  • 12.57

    Buccirosso è il superiore di Imma: "Deve comandare, Alessandro Vitali ha anche lui una famiglia, un figlio. Con Imma ci sono degli scontri. Non ho letto il libro, mi incuriosisce sapere dalla Venezia se le sia piaciuto il mio personaggio". La scrittrice replica: "Il regista, in realtà, ha deciso di trasformare in buona parte il personaggio; il mio, il personaggio iniziale, era molto vanesio, con un po' di spocchia, come a volte hanno i napoletani".

  • 12.57

    Il regista Amato: "Avevamo testi molto curati, funzionavano molto bene, non c'è stato bisogno di modificarli. Buccirosso sul set la mattina si presentava con un'altra scena (ride, Ndr), la riscriveva durante la notte. Questo atteggiamento per me è stato molto positivo, le sue scene sono migliorate, non l'ho considerato invasivo, ma generoso; il suo personaggio ci ha guadagnato dal suo intervento".

  • 13.00

    Buccirosso: "È la prima volta che Rai Fiction mi chiama. Grazie... per il coraggio!".

  • 13.01

    Alessio Lapice: "Ippazio Calogiuri è l'innocenza più totale, è l'ingenuità; è molto insicuro, pensa sempre che stia sbagliando qualcosa; è impacciato".

  • 13.04

    Alice Azzariti è Valentina De Ruggeri, figlia di Imma e Pietro: "All'inizio è molto fragile, poi però cresce, ha una evoluzione".

  • 13.05

    Rispetto al fatto che a dirigere una serie 'femminile' sia un maschio, il regista Amato ironizza sul fatto che oltre ad essere un uomo sia anche di Cuneo (la serie è ambientata a Matera).

  • 13.06

    Andreatta: "Non è stata fatta una distinzione di genere, ma sulla capacità di restare fedeli all'interpretazione; che poi debba crescere il numero delle registe donne è vero, ma in generale".

  • 13.09

    Storia d'amore tra Imma e l'appuntato? L'head writer Salvatore De Mola: "È un rapporto che c'era già nei libri; un rapporto complicato; il nostro tentativo era di restituire con Imma un personaggio mai prevedibile"

  • 13.09

    Andreatta precisa che quello tra Imma e l'appuntato non è un semplice rapporto d'amore, ma un rapporto "complesso", fatto di stima, relazione emotiva, non riducibile alla parola sentimentale.

  • 13.10

    La scrittrice precisa che il rapporto tra Imma e l'appuntato Calogiuri è "il rapporto mentore-discepolo".

  • 13.10

    Andreatta: "Scegliere come protagonista un'attrice poco nota? Noi cerchiamo di scoprire i talenti, che siano giovani o pochi noti. Ne L'Amica geniale, per esempio gli attori erano sconosciuti. Per Imma abbiamo fatto tanti provini, abbiamo valutato un ampio ventaglio".

  • 13.13

    Nei libri, così come nella serie, c'è "una mescolanza di italiano e dialetto, anche con espressioni colloquiali del Sud".

  • 13.14

    L'head writer De Mola: "La difficoltà che abbiamo avuto è stata di restituire la voce-pensiero che è molto forte nei libri".

  • 13.15

    Venezia precisa che è stata sceneggiatrice prima che scrittrice: "Quando ho scritto i romanzi di Imma Tataranni avevo già fatta tanta fiction Rai; Imma è un personaggio già predisposto per vivere in tv".

  • 13.17

    Imma ricorda Petra Delicado. Venezia: "Non ho mai letto i romanzi della Bartlett, ma me lo dicono spesso".

  • 13.19

    Chi ha avuto l'intuizione della scelta di Scalera? Andreatta ricorda che la Scalera aveva già dato una prova di attrice di grandissimo profilo in Lea Garofalo: "Insieme alla produzione abbiamo avuto la comune convinzione che la Scalera fosse la persona giusta".

  • 13.19

    Venezia: "Un nuovo libro uscirà il 24 settembre, con Imma protagonista. Camilleri? Non mi comparo agli altri quando scrivo, quando si scende in profondità nei personaggi, sono sempre originali".

  • 13.21

    Il regista Amato: "Montalbano c'è in questo racconto, certo, è un riferimento. Anche la territorialità c'è: Matera, anzi la Basilicata, è un personaggio della storia".

  • 13.25

    Il regista: "Considero Vanessa Scalera la Cate Blanchett di Latiano".

  • 13.25

    La scrittrice Venezia ha combattuto con gli sceneggiatura per evitare che Imma fosse una macchietta. Ha vinto la battaglia? La risposta: "Non posso deciderlo io, sono l'ultima persona che può giudicare, ho combattuto con gli sceneggiatori per questo, ho cercato di farmi rispettare in quanto donna e autrice del romanzo, i telespettatori potranno giudicare il risultato

  • 13.26

    Andreatta sulla collocazione della domenica sera: "La fiction in questa collocazione c'è stata molto a lungo, c'è una lunga tradizione del racconto domenicale; per la capacità di condividere diversi generi - crime, family, commedia - che ha questa serie, ritengo che come tipo di prodotto sia in grado di convogliare diverse generazione e di tenere insieme un pubblico diversificato in termini di età e gusti".

  • 13.28

    Finisce la conferenza.

Sta per iniziare a Roma la conferenza stampa di presentazione della serie tv Imma Tataranni - Sostituto procuratore, in onda su Rai1 da domenica 22 settembre alle ore 21.25 per sei settimane. Blogo la seguirà in liveblogging.

Presente il cast formato da Vanessa Scalera, Massimiliano Gallo, Alessio Lapice, Carlo Buccirosso, Cesare Bocci, Barbara Ronchi, Antonio Gerardi, Carlo De Ruggieri e Alice Azzariti, il regista Francesco Amato e il direttore di Rai Fiction Tinni Andreatta.

Imma Tataranni - Sostituto procuratore, coproduzione Rai Fiction - ITV Movie (dell'agente delle star Beppe Caschetto), è tratta dai romanzi di Mariolina Venezia, editi da Einaudi.

Imma Tataranni - Sostituto procuratore: anticipazioni



Imma Tataranni non è un sostituto procuratore qualsiasi. È incorruttibile, implacabile, dissacrante, ma non le mancano l’ironia, la compassione, la tenerezza. Una serie tratta dai fortunati gialli di Mariolina Venezia ambientati a Matera, divertente e pungente ritratto dell’Italia di oggi.

  • shares
  • Mail