Maratona Mentana, Di Maio e la scatoletta di tonno: quando la pubblicità si fa 'satira'

Di Maio esce dalle Consultazioni mentre la #MaratonaMentana è in pubblicità: il direttore del TgLa7 si infuria, ma 'l'incidente' non passa inosservato per i suoi 'protagonisti'.

Sarà piaciuto a Giorgia Meloni 'l'incidente' occorso nel corso della Maratona Mentana di questo pomeriggio, mercoledì 28 agosto 2019, quando uno spot si è sovrapposto alla diretta dal Quirinale mentre parlava Luigi Di Maio, ultimo a incontrare il Presidente Mattarella per il secondo giro di Consultazioni. E non con uno spot a caso, verrebbe da dire: la scatoletta di tonno (aperta, peraltro) è un topos della comunicazione politica del Movimento 5 Stelle fin dai suoi esordi.

Di certo 'l'incidente' non è piaciuto al direttore del TgLa7, sempre in guerra tra la volontà di coprire in diretta i momenti salienti della crisi e le volontà dell'editore Urbano Cairo che dalle 'sponde del Nilo' preme perché vengano rispettati - e moltiplicati - i break pubblicitari, visti anche gli ascolti della rete (pomeriggio, access e prime time soprattutto) in questi giorni di Crisi di Governo.

Proprio nel momento culminante del finale travolgente, ovvero al momento dell'uscita di Luigi Di Maio dalle Consultazioni con le dichiarazioni definitive sulle trattative col PD e sul Governo Conte Bis, la Maratona Mentana è in pubblicità. Il PiP diventa una condanna per chi segue la diretta, mentre la regia cerca di uscire dal blocco pubblicitario per recuperare live il capo politico del M5S. L'ira funesta del direttore sarà ribadita più volte nel corso della diretta ('piace vedere che non se l'è legata al dito', verrebbe da dire riprendendo una battuta fatta ieri da Mentana al capogruppo della Lega al Senato Massimiliano Romeo), mentre lo screen del momento incriminato diventa virale sui social, postato dallo stesso direttore.


 











Visualizza questo post su Instagram



















 

La grande vendetta della scatoletta di tonno


Un post condiviso da Enrico Mentana (@enricomentana) in data:


"La grande vendetta della scatoletta di tonno" si legge nella didascalia di Mentana.

E in fondo la combinazione, il caso, l'incidente, offre effetti di senso da far invidia agli autori satirici. Come accennato, la 'scatoletta di tonno' è una delle analogie care alla (prima) propaganda dei 5 Stelle, che puntavano ad aprire il Parlamento come la suddetta scatoletta per scardinare gli 'accordicchi' della vecchia politica, per rendere trasparenti le dinamiche del potere, per vigilare sugli 'inciuci' di Palazzo. L'immagine del tonno su Di Maio che annuncia l'accordo politico con il PD per un Conte Bis è davvero la quintessenza dell''ironia della sorte'. Per la gioia di Mentana, in fondo: anche l'incidente riesce a offrire effetti di senso 'degni' della Maratona Mentana e della tanta satira che sul web e fuori dal web ha dato il meglio di sé in questi giorni di Crisi. Anzi, potrebbe essere considerato il miglior meme della giornata, peraltro realizzata in tempo reale. Meglio di così...

 

  • shares
  • Mail