Weiss e Benioff, i creatori di Game of Thrones firmano con Netflix

D.B. Weiss e David Benioff, creatori di Game of Thrones, dopo una lunga trattativa con più case di produzione hanno firmato un contratto pluriennale con Netflix, per la produzione di film e serie tv

Si è concluso il lungo corteggiamento che ha visto D.B. Weiss e David Benioff al centro di numerose offerte da parte di ben sei case di produzione per lo sviluppo di nuovi contenuti originali. D'altra parte, stiamo parlando di coloro che hanno portato in tv il fenomeno Game of Thrones: la guerra per accaparrarseli non è stata semplice, ed a vincerla è stato Netflix.

E' stato annunciato, infatti, che i due autori hanno firmato un accordo pluriennale con la piattaforma di streaming on demand per la produzione e scrittura di serie tv e film. Un accordo che, stando ai bene informati, sarebbe a nove cifre, e simile a quanto sborsato da Netflix per avere tra le sue fila nome come Ryan Murphy e Shonda Rhimes.

"Siamo entusiasti di dare il benvenuto ai maestri del racconto David Benioff e D.B. Weiss su Netflix", ha detto il responsabile del contenuti Ted Sarandos, confermando così quella che inizialmente si era sparsa come voce. "Sono una forza creativa, che ha deliziato il pubblico di tutto il mondo con il loro epico racconto. Non vediamo l'ora di scoprire che cosa porterà la loro immaginazione ai nostri abbonati".

Anche i due autori hanno voluto commentare la notizia, che li vede separarsi dalla Hbo dopo più di dieci anni di collaborazione: "Abbiamo compiuto un bellissimo viaggio con la Hbo e le siamo grati per averci fatto sentire a casa", hanno detto. "Negli ultimi mesi abbiamo parlato con i vertici di Netflix: ricordiamo le stesse scene dei film anni Ottanta, adoriamo gli stessi libri; siamo entusiasti per le stesse possibilità narrative. Netflix ha costruito qualcosa di sorprendente e senza precedenti, e siamo onorati che ci abbiano invitato a farne parte".

L'approdo di Weiss e Benioff in Netflix arriva a conclusione, come detto, di varie contrattazioni da parte anche di Disney, Comcast, Amazon, Apple e la stessa Hbo. Ultimamente, la cerchia si era ristretta a Netflix, Amazon e Disney. Alla fine, il duo ha scelto la prima opzione.

A loro tocca sfornare un successo che non potrà essere evidentemente all'altezza del successo globale di Game of Thrones, ma che sappia conquistare il più possibile il pubblico della piattaforma, sfruttando le libertà creative che inevitabilmente saranno date loro.

I due autori, però, avranno anche ben altro da fare: sono, infatti, tra gli autori di uno dei film della prossima trilogia di "Star Wars", hanno scritto un progetto su Kurt Cobain per la Universal e dovrebbero adattare il romanzo "Dirty White Boys" per Fox/Disney. Tra questi progetti, non compare Confederate, la discussa serie tv Hbo ambientata in un mondo dove vige ancora la schiavitù e che, dopo le numerose polemiche ricevute, sembra non sarà realizzata.

[Via DeadlineHollywood]

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail