TeleVideoBlog gli ascolti di venerdì 5 marzo 1993: il boom de I Fatti vostri di sera

I programmi più visti 26 anni fa: le ultime puntate di Alberto Castagna nella piazza più celebre d'Italia portano risultati da capogiro alla seconda rete Rai, in ascesa Scherzi a parte. Il Karaoke di Fiorello al picco del successo.

Prosegue il nostro viaggio nel tempo e nelle pagine di un'istituzione del piccolo schermo: il teletext, più comunemente chiamato Televideo.

Tra le tante pagine e le decine di servizi al suo interno ci vogliamo concentrare sulla pagina dedicata al piccolo schermo, in particolar modo ai dati auditel registrati in una determinata data del passato che, ogni sabato, stiamo esaminando.

Questa settimana (grazie a @rogerunderground da Instagram) saltiamo nel 1993, più precisamente al 5 marzo di quell'anno. Il nostro racconto come sempre prende il via da Rai 1 che, a differenza dei grandi numeri alla quale siamo stati abituati a vedere soprattutto negli anni '80 e '90, la rete allora diretta da Carlo Fuscagni sul fronte degli ascolti vive una giornata senza sale né pepe. La curiosità che balza all'occhio è sicuramente Il mondo di quark in fascia preserale, il programma di Piero Angela conquista una platea di 1.974.000 telespettatori risultando la trasmissione più vista della rete nel giorno, segue l'approfondimento giornalistico di Uno sette; il telefilm Zorro nel daytime pomeridiano 1.692.000 spettatori e il programma Fatti, misfatti e... poco sotto, 1.684.000 telespettatori.

E' Rai 2 a risultare la rete più vista della giornata con una serie di ottimi risultati per I Fatti Vostri che nella collocazione notturna totalizza ben 7.282.000 telespettatori, mentre in quella solita del mattino porta a casa quasi 6 milioni di aficionados. Beautiful nel preserale incuriosisce 4.905.000 spettatori mentre le indagini dell'ispettore Tibbs ne coinvolge 4.083.000.

Per Rai 3 c'è un cavallo di battaglia a fare da padrone: Un giorno in pretura. Il programma storico raggiunge e sfiora i 4 milioni di telespettatori. Segue la satira pungente di Avanzi a 2.554.000. Sono 2.410.000 gli spettatori per Blob nel suo periodo d'oro, 400.000 in più della Cartolina di Andrea Barbato.

Passiamo a Canale 5 e ad una fortunata edizione di Scherzi a Parte con Teo Teocoli, Gene Gnocchi e Pamela Prati, 6.836.000 telespettatori si divertono nel vedere gli scherzi ai beniamini del piccolo schermo. La ruota della fortuna prosegue la sua vincente camminata negli ascolti con 5.880.000 telespettatori, poco meno fa Striscia la notizia che conserva però un buon risultato pari a una media di 5.059.000 telespettatori. Il quarto programma più visto è un altro cult della rete ammiraglia Fininvest di allora: Sgarbi Quotidiani con 3.534.000 spettatori.

Italia 1 cade sul morbido con un film in prima serata: 4.621.000 telespettatori per Soggetti Proibiti. Il fenomeno Karaoke invece fa cantare 4.315.000 telespettatori, una vera e propria gatta da pelare per Tg1 e Tg5 in onda nello stesso orario (ore 20). La sit-com statunitense Agli ordini papà diverte 2.232.000 telespettatori mentre, a chiudere, troviamo un altro diamante grezzo degli anni '90 in tv: Non è la Rai, 1.951.000 appassionati giocano e ballano Please don't go con le ragazze del programma di Gianni Boncompagni.

Con Rete 4 chiudiamo la nostra pagina di storia. Il primo programma per visione di pubblico è il film Renzo e Lucia a 3.400.000 spettatori, le avventure dei protagonisti di Sentieri coinvolgono 2.246.000 telespettatori. Il talk 'reality' C'eravamo tanto amati viene visto da 2.138.000 telespettatori. Chiude la storica telenovela La signora in rosa a 1.956.000 telespettatori.

 

  • shares
  • Mail