Fiorello: "Sarò il testimonial di RaiPlay, ecco cosa farò"

L'annuncio dello showman: "Leggerò giornali, farò interviste. È il vero varietà"

"L'idea del progetto per la Rai è di fare qualcosa per RaiPlay, perché in questo momento chi la guarda? Solo Salini... I contenuti saranno le esperienze degli ultimi anni tutte insieme. Quindi leggerò giornali, farò interviste. È il vero varietà. Abbiamo già scelto la location ma non posso dirvela. Lasciate stare i guadagni e concentratevi sul prodotto che consenta di rilanciare la piattaforma. Sono una specie di testimonial di RaiPlay". Così Fiorello stamattina in un video su Instagram in merito al progetto con la Rai anticipato ieri dall'Ad Salini.

Lo showman è tornato sulle polemiche delle scorse ore, anche con il quotidiano La Repubblica, che lo aveva descritto come furibondo per le indiscrezioni sul suo compenso:

È partita la 'sciabbarabba'. Grazie a tutti i giornali che si sono interessati a me. Di tutto questo devo ringraziare Repubblica. Io sono venuto alla festa di Repubblica all'auditorium. Ho fatto trenta minuti di spettacolo gratis... vorrei ricordare. Se Repubblica non avesse scritto 'interrotte le trattative' e io per il gusto di smentire non le avessi riprese, tutto questo non ci sarebbe.

Fiorello ha fatto notare che oggi il quotidiano diretto da Verdelli non si occupa del caso:

Ovviamente l'unica che non parla di tutto questo è Repubblica. Ieri ha lanciato il sasso ma oggi non ne parla. Già immagino la riunione di redazione in cui dicono: mi raccomando, non scrivete più o se scrivete, scrivetene male. È un classico... Comunque non c'era nessuna polemica da parte mia, solo il gusto della precisazione di fronte a cose non vere: come l'incazzatura da parte mia o la trattativa interrotta. Non c'era nessuna trattativa, quelle si fanno per i sequestri.

  • shares
  • Mail