Concerto primo maggio 2019: conferenza stampa

La presentazione del Concertone di piazza San Giovanni, edizione 2019, che sarà trasmesso in diretta da Rai3

  • 12.22

    Inizia la conferenza.

  • 12.31

    Il direttore Coletta: “In questo mio anno di direzione, Rai3 ha tirato fuori un sacco di idee e di titoli. Non mi vanto, ma abbiamo messo le mani nella pasta, abbiamo fatto tanta pasta. Sul Primo Maggio sarebbe stato coerente per noi portare una ennesima novità, ma come nelle feste comandate nelle famiglie collegialmente abbiamo deciso che non potevamo fare a meno di Ambra e di Lodo. Eravamo come in astinenza. Vogliamo replicare la grandissima armonia e festa che si era creata l’anno scorso".

  • 12.32

    Coletta: "Ambra, nonostante la grandissima carriera di attrice, ha portato sul palco il suo codice popolare, semplice, di adesione verso le persone che sono in piazza. Lodo gioca sempre con un registro ‘mattacchione’, è in realtà una intelligenza vivida. Non potevamo fare a meno di loro due quest’anno. Sono due grandi vivacità".

  • 12.33

    Coletta: "Il tema del lavoro tocca i nuclei di tutte le famiglie. Il lavoro è identità. Professione significa essere".

  • 12.35

    Coletta: “Lo scorso anno l’appuntamento televisivo si è molto ringiovanito dal punto di vista dei target. Fasce che non guardano di solito la generalista. Dopo 5 edizione lo scorso anno il Concertone è salito all’8% di share. Molto cresciute le ragazze 15-24 e i ragazzi 25-34 anni”.

  • 12.36

    Coletta cita anche lo speciale di ieri sera su Mina: “Ha fatto il 7% di share, vuol dire che anche la musica è una offerta di servizio pubblico che la gente reclama e cerca. Continueremo a farla”.

  • 12.38

    Ambra: “Ci sentiamo un po’ freezati, ci hanno scongelati stamattina, l’esperienza di San Giovanni è stata molto forte. Salirò sul palco in pace con lo stesso maglioncino dello scorso anno, l’ho tenuto in una teca conservato. Saremo in par condicio, quindi non ci saranno polemiche politiche, credo".

  • 12.39

    Ambra su Lodo: “Collega abbastanza pazzo, ha fatto altre esperienze durante l’anno, mi sento un Lodo cambiato televisivamente”

  • 12.42

    Lodo, fingendo di piangere: “Sono contento che mi abbiano richiamato”. Poi aggiunge: “Mi sono molto divertito a farlo l’anno scorso”.

  • 12.44

    Presenti in sala anche i segretari Baseotto (Cgil), Graziani (Cisl), Bombardieri (Uil). Le manifestazioni del mattino (piazza centrale quella di Bologna) e il Concertone saranno dedicate all'Europa.

  • 12.46

    Questa è l'edizione numero 29 del Concertone.

  • 12.53

    Sul palco del Concertone si esibiranno anche i tre vincitori del contest 1M Next 2019 I Tristi, Giulio Wilson, Margherita Zanin.

  • 12.55

    L’organizzatore e direttore artistico Bonelli: “Il cast è ricco, realizzato in continuità con quello dell’anno scorso. È attuale, raccontiamo la musica di adesso. Molti artisti ci hanno detto di sì, è il segnale che lavoriamo bene. Virare sulla musica attuale ci ha premiato. È importante che il Primo Maggio faccia da avanguardia, da traino per le tendenze musicali”.

  • 12.57

    Coletta: “Abbiamo avuto un parto difficile per il cast di questo anno. Lodo e Ambra canteranno una canzone, questo l’ho ottenuto”. Lodo: “Rispetto il masochismo di tutti. Come noto, cantare non è il mio forte”. Ambra: “Neanche il mio, per questo ci hanno messo insieme. Speriamo che la Russia non ci guardi”.

  • 12.59

    Poche donne nel cast? Bonelli: “Il problema prescinde dal Primo maggio. L’anno scorso c’erano 5 artiste donne, quest’anno 7. Ma il tema della presenza delle donne nella musica italiana esiste”.

  • 13.00

    Bonelli: “A livello organizzativo il Concertone è molto femminile. Io sono qui a parlare, ma ci sono moltissime donne dietro le quinte”.

  • 13.01

    Ambra: “Ci sono tante donne nella musica, ma magari sono occupate con i tour. Io, personalmente, non mi sento in minoranza”.

  • 13.02

    20 anni dalla morte di De Andrè, è previsto un omaggio? Bonelli: “Sicuramente sì, ci stiamo lavorando con gli autori”.

  • 13.03

    Lodo: "Zen Circus, Motta, Coma Cose... ci sono molte realtà giovani al Concertone. Dopo una grande sbornia dell'indipendente, adesso molte realtà hanno bisogno di raccontare la società nelle sue contraddizioni. Non solo il proprio amore, ma per esempio raccontare cosa è per un ragazzo lavorare. Ribaltando il paradigma rap in cui l'unico cosa da ricercare il successo per sé. In Coma Cose questo è molto evidente".

  • 13.06

    A condurre la diretta su Radio 2 saranno Gino Castaldo, Ema Stokholma, Carolina Di Domenico e Melissa Greta Marchetto.

  • 13.08

    Da questa sera poco prima di Un posto al sole su Rai3 andranno in onda delle pillole con momenti storici del Concertone.

Sta per iniziare in Viale Mazzini la conferenza stampa per la presentazione del Concerto del primo maggio 2019 dal titolo "Lavoro - Diritti – Stato Sociale – La Nostra Europa" che andrà in onda in diretta da Piazza San Giovanni in Laterano Roma su Rai3 a partire dalle ore 15. Blogo seguirà l'incontro in tempo reale. Previsti gli interventi dei Segretari Confederali di CGIL CISL e UIL, del direttore di Rai3 Stefano Coletta, dell'organizzatore Massimo Bonelli e dei conduttori Ambra Angiolini e Lodo Guenzi (annunciati in anteprima da TvBlog).

Ecco il dettaglio della programmazione tv del Concertone: dalle ore 15.00 alle 16.00 Anteprima del concerto, dalle ore 16.00 alle 18.55 (prima parte), dalle ore 20.00 alle 21.00 (seconda parte), dalle ore 21.05 alle 24.00 (terza parte).

  • shares
  • Mail