• Tv

Zen Circus a Sanremo 2019 con L’amore è una dittatura

Zen Circus in gara al Festival di Sanremo 2019 con L’amore è una dittatura.

Gli Zen Circus sbarcano a Sanremo 2019. Il gruppo pisano composto da Andrea Appino, Karim Qqru, Massimiliano “Ufo” Schiavelli e Francesco Pellegrini venne fondato nel 1994 ed è alla prima partecipazione al Festival della Canzone Italiana.

La band ha all’attivo dieci album in studio e rappresenta una delle realtà del rock indipendente italiano più brillante nel panorama musicale attuale. Già l’anno scorso, secondo quanto dichiarato in un’intervista rilascata dal complesso a Vivere (settimanale de La Sicilia), il gruppo aveva provato a partecipare al Festival di Sanremo. Tuttavia, sarebbe stato disponibile un solo posto in gara per le band provenienti dagli ambienti indie, quello affidato poi con fortuna a Lo Stato Sociale:

Abbiamo presentato due/tre brani ed eravamo ormai lì per farcela ma alla fine, secondo quelli che erano i loro programmi, c’era spazio per una sola band proveniente dal mondo indipendente.

Gli Zen Circus non sono nuovi del piccolo schermo: recentemente sono apparsi ad Ossigeno di Manuel Agnelli e Brunori Sa di Brunori Sas su Rai3 per la presentazione della loro ultima fatica discografica, Il fuoco in una stanza. Inoltre, al gruppo è stata dedicata una puntata monografica di Sky Arte Sessions, format musicale in onda su Sky Arte HD. Blob, storica trasmissione dell’access prime time di Rai3 ha mandato in onda il video integrale del loro ultimo singolo Il mondo come lo vorrei lo scorso 8 luglio, e l’indomani la band è apparsa nella settima puntata della terza stagione della fiction di Rai1 Tutto può succedere.