• Tv

La Tv delle Ragazze, un Telethon dell’intelligenza (che già ci manca)

La Tv delle Ragazze, ultima puntata degli Stati Generali 1988 -2018.

La Tv delle Ragazze è un manuale di scrittura, anche seriale: in quattro puntate, il programma è riuscito a non essere mai uguale a se stesso, offrendo sempre qualcosa di diverso anche nei personaggi ricorrenti. Si è addirittura disegnato  come una miniserie, con tanto di ‘archi narrativi’ delle conduttrici e con un season finale cult segnato dal ritorno di Brunello Robertelli. Il programma che ha regalato grandi racconti al femminile si chiude con un maschietto e col momento forse meno ‘focalizzato’ di tutti rispetto al racconto di queste 4 puntate, ma la presenza di Corrado Guzzanti e di Serena Dandini di nuovo su in tv, su Rai 3, ha sopra un altro valore regalando il momento più nostalgico di tutti che rimanda a una tv che sembra lontanissima, quella che si nutriva di satira.

Se la chiosa è di Corrado Guzzanti, il finale ideale è nella commozione di Cinzia Leone: con la signorina Vaccaroni in studio si chiude un cerchio e si tocca con mano la possibilità che non torni mai più. L’epica di questo ritorno è tutto qui, nella consapevolezza di aver fatto 30 anni fa un programma dirompente e di essere riusciti a riportarlo in tv con la stessa freschezza di allora, anche se non con la stessa spregiudicatezza (del resto i 20 anni si vivono una volta sola), ma con una maturità che regala tutto lo spettro delle emozioni. Il ritorno de La Tv delle Ragazze è stato un evento ed è riuscito a non essere retorico né meramente celebrativo, ma di essere un programma a sé stante, capace di proporre circa 12 ore di racconto intelligente, denso di riferimenti intertestuali, divertente, ironico, attuale. Una specie di trasposizione diacronica di se stesso che mantiene inalterato il proprio spirito: erano avanti 30 anni fa, sono le uniche ad essere riuscite a raccontare ‘fictionalmente’ il contemporaneo con la semplicità complicatissima di una scrittura lucida, mai banale, portata in scena senza individualismi ma con un racconto davvero corale, in cui gli ospiti sono totalmente al servizio di una ‘missione’ che allora era forse più declinata nella chiave del costume e che oggi è più politica. Del resto queste 4 puntate sono state l’unico barlume di opposizione in Rai (a memoria), negli ultimi anni, a una politica completamente allo sbando senza distinzioni di colore (e la Reggiani/Sciarelli che sta cercando la Sinistra potrebbe tranquillamente aprire il prossimo Congresso PD).

Quasi tre ore a sera alle quali non si è riusciti a stare dietro, tanta è stata l’offerta, tra le interviste a donne emblematiche e sketch vecchi e nuovi, pubblicità d’antan e nuovi spot: dalla donna invisibile con la Finocchiaro alle 4 età della donna raccontati dalla Foglietta, dai provini sessisti ai tutorial cult, di Isabella Ragonese, la vera protagonista è la brillantezza della scrittura, affidata a interpreti altrettanto brillanti e sicuramente generose. La Tv delle Ragazze mi è sembrato un Telethon dell’intelligenza, una Maratona contro l’Analfalbetismo Funzionale cui hanno contribuito celebrities e testimonial. Una boccata d’aria.

Mi auguro che il ciclo di Tutorial della Ragonese diventi materiale didattico, sul serio; ma La Tv delle Ragazze ha offerto tanti nuovi personaggi cult destinati a entrare nel Pantheon del genere: merito soprattutto di Sabina Guzzanti, perfetta nella sua Virginia Raggi, nella Sconosciuta del PD, nella Meloni, in tutto quello che ha presentato. Menzione d’onore ad Angela Finocchiaro (maestosa), complimenti a un’ottima Martina dell’Ombra, premio ‘rivelazione tv’ alle Sbratz (che hanno fagocitato i The Pills), chapeau alla Sciarelli della Reggiani. E un riconoscimento speciale ai monologhi di Annagaia Marchioro e a quello di Emanuela Finelli (un’altalena di emozioni davvero rara), alla prima di Lella Costa e al Tony Pagoda di Iaia Forte, giusto per citare alcuni dei momenti tra i più raffinati di queste quattro puntate, destinate a essere saccheggiate, replicate, studiate, conservate nelle Teche Rai. Chapeau alle autrici e agli autori, a tutti coloro si sono messi in gioco per intrattenere il pubblico, facendolo divertire e riflettere. Roba che di questi tempi è davvero rivoluzionaria.

Spero, però, che La Tv delle Ragazze non torni, non a breve almeno: spero resti un unicum e conservi così tutta la sua epicità. Spero, però, che tornino le sue protagoniste, i suoi autori, la loro magia, ma in una cosa diversa, sganciata da quel che fu e solo rivolta al futuro. Si può fare, vero?

La Tv delle Ragazze, diretta ultima puntata

La Tv delle Ragazze, anticipazioni ultima puntata

Per il gran finale, La Tv delle Ragazze: Gli Stati Generali 1988 – 2018 sfodera Corrado Guzzanti o meglio il poeta Brunello Robertetti che torna in tv questa sera, giovedì 29 novembre, su Rai 3 dalle 21.15 e come sempre seguiremo la puntata  live su TvBlog. Alla guida della squadra delle ragazze di ieri e di oggi sempre Serena Dandini, con Martina dell’Ombra ‘conduttrice del cambiamento’.

La Tv delle Ragazze 2018, il cast e gli ospiti della quarta puntata

Tra gli ospiti della quarta e ultima puntata Itzar Ituno, attrice basca protagonista della serie La casa di carta, con la sua band, gli INGOT, quindi l’attrice Anna Foglietta, Lucia Ocone, Luca Barbarossa, che con Maria Amelia Monti canterà la versione censurata a Sanremo di Passame er Sale, oltre al già citato Brunello Robertetti. Presenti all’appello, inoltre, Sabina Guzzanti, Cinzia Leone, Angela Finocchiaro, Francesca Reggiani, Carla Signoris, Federica Cacciola, Cristina Chinaglia, Michela Giraud, le Sbratz, Amalia Finzi, Federica Angeli, Cassandra Fox, Tosca D’Aquino, Emanuela Fanelli, Cristiana Capotondi, Carolina Crescentini, The Pills, Paolo Camilli ed Emanuele Martorelli.

 

La Tv delle Ragazze 2018, come vederlo in tv e in live streaming

Il programma va in onda dall’Auditorium Rai del Foro Italico per quattro settimane nel prime time del giovedì di Rai 3: l’appuntamento è per le 21.15 su Rai 3 e anche Rai 3 HD (DTT, 503), mentre online è possibile vederlo in live streaming sulla piattaforma Raiplay, dove sarà poi disponibile on demand.

La Tv delle Ragazze 2018, second screen

I social del programma sono quelli di Rai 3 (Facebook, Twitter, Instagram). L’hashtag ufficiale è