Realiti Scio', Lucci riporta in tv Emilio Fede: un format che sa di miniserie (e di spin-off di Loro)

Il nuovo access di Enrico Lucci parte da Fede e continua con Lele Mora: un viaggio alle origini della deriva socio-politica contemporanea?

Lo dico subito: sospendo il commento. Questo Realiti Scio' - Siamo tutti protagonisti mi richiede un approfondimento. E lo trovo un bene. Quando mi imbatto in un testo che ha bisogno di sedimentazione o di ulteriore 'indagine' non può che essere un buon segno.

Più banalmente mi domando dove il programma stia andando 'a parare'. Perché Realiti Scio' non è una 'collection' di fenomeni da social ma ha tutta l'aria di essere una miniserie in 7 parti. E per capire il valore di ogni singola parte c'è bisogno di vedere anche le altre.

L'effetto, però, è subito straniante: rivedere Emilio Fede e risentir parlare di Olgettine, Lele Mora, Berlusconi, le cravatte Marinella e  leiniezioni per la disfunzione erettile mi riporta indietro di un decennio. O meglio di un'era geologica. D'istinto penso che Lucci non si sia mai smarcato dalla retorica e dall'epica berlusconiana tanto da andare a scavare nell'archeologia della sguaiata epoca 'forzaitaliota'. Lucci mi sembra quasi un profanatore di tombe, un cacciatore di miserie, un Alberto Angela de' Tufello mentre scava tra gli oggetti di Fede, tra le sue foto, nel suo armadietto dei medicinali. Un insieme che mi restituisce la sensazione di 'tempo scaduto', di replica, di già visto. Pare quasi che Lucci, inteso come un 'certo modo di fare tv', dichiari di non poter fare a meno della Corte dei Miracoli di Berlusconi per trovare l'ispirazione.

Grattando un po' la superficie, però, tutta questa intervista mi sembra un atto d'amore, l'omaggio di Lucci a un uomo che nel bene o nel male ha segnato un'epoca, un 'avversario' cui si concede l'onore delle armi. Quel "Grazie" sussurrato da Fede potrà anche essere di maniera, ma restituisce tutti gli 87 anni di Emilio: squarciata la recita c'è un tocco di umanità.

Ma questa prima puntata è solo l'inizio (credo) di un viaggio che non solo simbolicamente Lucci apre su un mondo di nani e ballerine (simboli dell'Italia e della politica rampante del ventennio '80 - '90, di matrice soprattutto socialista, quella 'yuppie' della Milano da bere) e di bellezze in posa per il proprio smartphone. Oggi Fede, domani Lele Mora, altro protagonista del regno berlusconiano, tra ville sarde e festini, processi e condanne, riabilitazioni e ricadute. Lucci lo raggiungerà in quella parte di Sardegna che da decenni è l'universo del wannabe.

E allora tutto il programma assume il profilo di un docureality, di un'inchiesta, del racconto epico della sconfitta di chi non si arrende al tempo che passa e ai tempi che furono. Quasi uno spin-off tv di Loro di Paolo Sorrentino.

Vedremo. Questo primo appuntamento mi ha incuriosito e mi 'costringe' a seguirlo anche domani. E televisivamente direi che non è poco.

Realiti Scio' | Diretta prima puntata | 10 settembre 2018


  • 20.25

    Prima Tg e poi Lucci.

  • 21.07

    "Mi chiamo Emilio fede e ho deciso di raccontarvi la mia vita": con un inizio così siamo a cavallo.

  • 21.08

    Berlusconi, Lele Mora... "Ogni giorno mi ritrovo a inventarmi la vita" dice Fede, alle prese con il selfie stick per le riprese e due guance ...

  • L'Amico del Re il titolo della puntata.

  • 21.10

    Casa, macchina e autista come benefit finché era sotto contratto. Licenziato ex abrupto: dice di non averlo mai capito il perché.

  • 21.11

    Cresta sui soldi delle signorine? No. Lo ha stabilito la giustizia, dice anche Lucci.

  • 21.11

    Depresso per tre mesi sulla poltrona. Ma davvero Fede? Siamo legati a un mondo che non c'è più.

  • 21.12

    Silvio gli manca.

  • 21.12

    Questo inizio dalla fine di Fede posso leggerlo solo come punto iniziale di un percorso. Sennò inevitabilmente sento odor di vecchio pantheon...

  • 21.13

    Le foto della moglie, le glorie, il motto ("Sempre un passo indietro, io").

  • 21.14

    Le cravatte di Marinella regalate da Berlusconi. Lucci scava, domanda, anche con affetto. Mi sembra 'un profanatore di tombe'.

  • 21.15

    Ha 87 anni e vive solo in casa: chapeau. Dichiara apertamente che vorrebbe lasciare tutto a un nipotino, Guelfo.

  • 21.16

    L'armadietto dei medicinali di Fede: ci sono anche iniezioni per le erezioni. Alle 21.17. E' la cosa più trasgressiva degli ultimi anni.

  • 21.17

    Sappiate che Emilio ha deposto le armi....

  • 21.17

    "Sono unico di bontà, onestà e umiltà" dice Fede, che mostra anche la sciarpa che gli ha donato il Dalai Lama, di cui è amico personale.

  • 21.19

    "Vespa l'ho trattato sempre come un fratello. Ma lui non mi ha fatto mai neanche una telefonata in questi anni"

  • 21.20

    "Niente botox! Niente!": nega ogni tiraggio. Lui ogni mercoledì e giovedì va a farsi fare i massaggi...

  • 21,20

    Si parla di Dell'Utri. Nostalgia, archeologia politica. Lo stile di Lucci è sempre interessante: domande dirette, anche se con il mezzo sorriso, la complicità e la capacità di prendere per i fondelli.

  • 21.22

    Maschera anti-age (anche per Lucci).

  • 21.25

    "Grazie..." dice in un soffio Fede a Lucci. "Grazie". E in un momento mi sciolgo. Ci vedo un uomo di 87 anni... E' un momento di grande umanità.

  • 21.25

    Fede è a TeleLombardia, mentre Lucci riceve la telefonata di Lele Mora, che torna in Sardegna per ricreare quel che fu. Tutta la corte? Lucci non dice che vuole portarsi Fede.

  • 21.26

    La storia continua domani, da Mora in Sardegna. Non capisco dove vada a parare...

Realiti Scio'... Siamo tutti protagonisti, anticipazioni

Enrico Lucci torna su Rai 2 con Realiti Scio'... Siamo tutti protagonisti, nuovo programma al via questa sera, 10 settembre 2018, alle 21.05 che seguiremo col nostro liveblogging qui su TvBlog. Una settimana in striscia nell'access prime time della rete per un viaggio, tra Vip e Nip, osservando la vita in live streaming di persone comuni e celebrities che vivono le proprie esperienze sempre connessi, emozionandosi più per i like che per quanto vissuto.

Realiti Scio'... Siamo tutti protagonisti, il format


“A Realiti Sciò, protagonisti Emilio Fede e Lele Mora, vedrete la cerimonia di chiusura definitiva dell'epoca berlusconiana e l’aprirsi, tra like, tweet e ‘Mi piace’, tutti sempre connessi, del grandioso e fulgido presente (del quale sono il più entusiasta dei followers!) dell'Italia, dell'Europa e del mondo dei muscoli contemporanei”

dice Enrico Lucci presentando il suo nuovo impegno tv.

"In bilico tra realtà e finzione, anche la casalinga o l’impiegato vivono come in un reality show dove la luce rossa resta sempre accesa" si legge nella presentazione del programma che  vedrà Lucci tornare 'on the road' col suo inconfondibile stile narrativo per raccontare "l’alto e il basso della realtà italiana dando voce a personaggi comuni e fuori dal comune. Filo conduttore delle sette puntate, il bisogno di mettersi in mostra perché, nel Realiti scio’, siamo tutti protagonisti".

Lucci irrompe, così, nell’estate di personaggi più o meno noti e dà voce alle nuove ossessioni, dalla ricerca della bellezza ideale fino alla moda di documentare tutto della propria vita sui social, anche le gravidanze. Anche per capire cosa succede quando si perde la celebrità.


Realiti Scio', come seguirlo in diretta e in live streaming


Il programma - una produzione Rai2/FremantleMedia - va in onda da lunedì 10 a mercoledì 13 e venerdì 14, prima di tornare in onda la settimana successiva. A trasmetterlo Rai 2 e Rai 2 HD (DTT, 502) dalle 21.05 alle 21.20: 15 minuti di celebrità del resto non si negano a nessuno.

Si può seguire in live streaming su Raiplay. No giovedì no sab, no dom

La regia è di Umberto Alezio.

Realiti Scio', second screen


Attiva la pagina FB ufficiale di Rai 2 e con essa il profilo Twitter della rete. L'hashtag è .

  • shares
  • Mail