House of Cards 6, l'ultima stagione disponibile dal 2 novembre

Netflix ha annunciato che la sesta ed ultima stagione di House of Cards, che vedrà Robin Wright protagonista senza Kevin Spacey, sarà disponibile dal 2 novembre

house-of-cards-6.png

Ha una data la partenza dell'ultima stagione di House of Cards. Ed è una data molto vicina ad un (vero) appuntamento politico di estrema importanza. Netflix ha infatti annunciato che i nuovi otto episodi della sesta stagione saranno disponibili dal 2 novembre 2018 (in Italia la serie è un'esclusiva di Sky, che non ha ancora annunciato una data, anche se dovrebbe essere più o meno la stessa), quattro giorni prima delle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti.

Solitamente previsto per la primavera, House of Cards 6 è slittato dopo il caso verificatosi l'autunno scorso: per quei pochi che ancora non lo sapessero, Kevin Spacey fu accusato di molestie dall'attore Anthony Rapp, che denunciò un episodio accaduto quando aveva 14 anni. A quell'accusa ne seguirono altre, che sottolinearono il comportamento non sempre appropriato dell'attore sul set.

Denunce sufficienti per bloccare le riprese della sesta stagione, che erano da poco iniziate, e decidere sul da farsi. Il risultato fu l'allontanamento di Spacey dalla serie ed una ristesura degli episodi, che spostassero l'attenzione sul personaggio di Robin Wright, ovvero la First Lady Claire Underwood.

Contestualmente, Netflix si affrettò a dire che la sesta stagione sarebbe stata anche l'ultima, e che avrebbero "dato alla serie una chiusura", come detto da Ted Sarandos, responsabile dei contenuti originali di Netflix, a dicembre. La riapertura del set permise anche alle quasi duemila persone al lavoro sulla serie di poter avere garantita la propria occupazione.

Con sette Emmy Awards vinti (ma ha solo sfiorato quello per il Miglior Drama) e due Golden Globe portati a casa, House of Cards è stata la prima serie a permettere a Netflix di entrare in competizione con i grandi network generalisti e via cavo: il minimo che si merita -e che si meritano i suoi fan- è un finale vero e proprio, con i giusti colpi di scena e gli intrighi a cui ci ha sempre abituato.

Toccherà alla Wright accompagnare il pubblico verso il finale: la sua Claire ha già preso posto, fin dalla locandina, che richiama appositamente quella della prima stagione. Solo che stavolta, di Spacey non c'è nessuna traccia.

  • shares
  • Mail