Michele Santoro a Blogo: "Ecco perché mi candido al Cda Rai" (VIDEO)

Guarda la video intervista di Blogo al conduttore di M, che torna in onda su Rai 3 con quattro nuove puntate dedicate al caso Moro

A margine della conferenza stampa di presentazione delle quattro nuove puntate di M, in onda su Rai3 in prima serata a partire da giovedì 10 maggio 2018 e dedicate al caso Aldo Moro, Michele Santoro ha risposto alle domande dei giornalisti. L'anchorman ha spiegato perché ha deciso di candidarsi al Consiglio di amministrazione della Rai, candidatura sulla quale "scommetterei poco" ma così "i curricula saranno più ampi e dettagliati" in quanto "gli altri dovranno confrontarsi col tema delle produzioni indipendenti che io sollevo".

Santoro ha quindi confermato il suo giudizio critico - espresso qualche mese fa - su Rai3, ridimensionata dalla perdita di Fabio Fazio e del budget che fino alla scorsa stagione era previsto per la domenica sera. Quindi ha assicurato di non aver cambiato idea sulla sua scelta di non occuparsi di attualità politica

Se giovedì avremo un nuovo governo gli italiani saranno ben contenti, visto che siamo da 70 giorni a rimestare l'acqua nel mortaio. Brinderemo tutti. È stata una mia scelta non occuparmi di attualità politica, non vedo perché dovrei rinnegare le mie scelte. Se lei si diverte a seguire tutta questa discussione sul governo, io provo nei suoi confronti un certo sentimento di compatimento; è una roba noiosissima, non credo sia divertente. Ma anche importante: non è divertente, ma è normale che trovi attenzione da una parte dell'opinione pubblica. Una parte dell'opinione pubblica, sempre più piccola.

In apertura di post il video integrale dell'intervista.

michele-santoro-1.jpg

  • shares
  • Mail