Fabrizio Frizzi, i funerali in diretta tv

I funerali di Fabrizio Frizzi su Rai 1 dalle 12 in diretta da Piazza del Popolo, Roma.

 

  • 11:01

    I funerali di Fabrizio Frizzi, che si tengono oggi, 28 marzo 2018, a partire dalle 12, presso la Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo a Roma, saranno televisivamente coordinati dal Tg1 e gestiti interamente, dal punto di vista tecnico, dalla squadra del Nomentano, la stessa che, fino a pochi giorni fa, ha seguito l'amatissimo conduttore a L'Eredità.

  • 11:37

    Un lungo e caloroso applauso accompagnano l'ingresso in chiesa della bara del conduttore. Ad accogliere il feretro, la moglie Carlotta ed il fratello Fabio. A celebrare la funzione, il cappellano della Rai, Don Walter.

  • 12:03

    Le parole di Don Walter aprono la funzione religiosa: "Oggi salutiamo un artista, un amico, un fratello. Addio significa affidarlo a Dio, ma ha un segno dell'arrivederci. Lo ritroveremo assieme alla mamma e al padre a cui si è riunito". Si scorgono tra i banchi, Antonello Fassari, Paolo Bonolis, Paola Perego, Carlo Conti, Milly Carlucci e Antonella Clerici.

  • 12:06

    La Carlucci legge, visibilmente provata, un passo dal libro della Sapienza. A dare l'ultimo saluto al collega anche Amadeus, Simona Ventura, Flavio Insinna, il direttore Mario Orfeo, Angelo Teodoli, Monica Maggioni, la patron di Miss Italia, Patrizia Mirigliani.

  • 12:14

    Lettura e comprensione del Vangelo da parte di Don Walter: "Solo le parole della fede possono consolare gli uomini. Il Signore ci ha preparato un posto, Fabrizio è stato chiamato, forse, in modo prematuro. Tanto è stato detto di lui, volevo mettere in evidenza due aspetti: la generosità, era consapevole di una vita meravigliosa, amava la sua famiglia d'origine, papà Fulvio e mamma Laura. Lì ha ricevuto quei valori comunicati nella vita senza distinzione. Abbiamo apprezzato la sua autenticità. Partecipava a tutte le iniziative di beneficenza. Lui amava le persone, Si donava. Sta raccogliendo quello che ha seminato". Accorsi anche l'ex ministro Maria Elena Boschi, Andrea Vianello, Michele Guardì, Adriana Volpe, Marcello Cirillo, Valeria Favorito, la ragazza a cui, tempo fa, donò il modello osseo.

  • 12:22

    Don Walter: "E' stato un uomo generoso. E la sua capacità di compassione, un dono di Dio. Sapeva gioire, il suo sorriso esprimeva la purezza della sua anima, da eterno ragazzo. Si commuoveva ma partecipava nel dolore, non lo lasciava indifferente. In Rai lo chiamavano il combattente con il sorriso, Fabrizio ha pregato per la guarigione. Voleva comunicare alla figlia Stella amore per la vita. Era molto amato, considerato uno di casa". Inquadrati anche il direttore del Tg1, Andrea Montanari, Claudio Lippi, Max Biaggi e Massimo Ranieri.

  • 12:28

    Il fratello Fabio legge le preghiere. Ha trasmesso a Fabrizio la passione per la musica, suonava bene il pianoforte. Massimo Giletti, Guillermo Mariotto, Alba Parietti, Lorena Bianchetti, Giancarlo Magalli, Leonardo Pieraccioni, Laura Forgia, il maestro Mazza si sono stretti in un lungo abbraccio per ricordare Frizzi.

  • 12:44

    Molto commossi anche Max Tortora e Duccio Forzano, regista di molte trasmissioni di Fabrizio. Il sacerdote, in un momento di raccoglimento, invita amici, familiari, colleghi, di rivolgere una preghiera per l'anima del conduttore: "La sua anima continua a vivere". A seguire il rito dell'aspersione con l'acqua benedetta.

  • 12:56

    La preghiera degli Artisti letta da Antonella Clerici e Carlo Conti: "O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore di ogni cosa, Tu che hai plasmato le creature imprimendo in loro l’impronta mirabile della tua gloria, Tu che hai illuminato l’intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto, volgi su noi lo sguardo e abbi pietà di noi, della nostra debolezza, della nostra povertà, volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro, sulle nostre fatiche di ogni giorno,guardaci, siamo gli artisti, i tuoi artisti. Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori, siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia per poterti stare più vicino, e per aiutare i fratelli a guardare più in alto nel tuo cielo e più in profondità, nel loro cuore. Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siano uomini, donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola, quella che sentiamo nella tua grazia, quella che riceviamo dalla tua Eucaristia, da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia. Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto, fa’ che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te, attraverso la nostra arte. La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini. Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza, donaci il tuo Spirito di sapienza e di bellezza, ispiraci con il tuo amore e la tua grazia, e donaci ali stupende affinché con l’arte ci innalziamo fino a te. Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro. Amen"

  • 13:00

    Flavio Insinna dedica una poesia sull'amicizia di Borges: "Non posso darti soluzioni per tutti i problema della vita Non ho risposte per i tuoi dubbi o timori, Però posso ascoltarli e dividerli con te. Non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro, Però quando serve starò vicino a te. Non posso evitarti di precipitare, Solamente posso offrirti la mia mano perché ti sostenga e non cadi. La tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei, Però gioisco sinceramente quando ti vedo felice. Non giudico le decisioni che prendi nella vita, Mi limito ad appoggiarti a stimolarti e aiutarti se me lo chiedi. Non posso tracciare limiti dentro i quali devi muoverti, Però posso offrirti lo spazio necessario per crescere. Non posso evitare la tua sofferenza, quando qualche pena ti tocca il cuore, Però posso piangere con te e raccogliere i pezzi per rimetterlo a nuovo. Non posso dirti né cosa sei né cosa devi essere, Solamente posso volerti come sei ed essere tua amica. In questo giorno pensavo a qualcuno che mi fosse amico in quel momento sei apparso tu… Non sei né sopra né sotto né in mezzo non sei né in testa né alla fine della lista, Non sei ne il numero 1 né il numero finale e tanto meno ho la pretesa di essere il 1° il 2° o il 3° della tua lista Basta che mi vuoi come amica: non sono gran cosa, però sono tutto quello che posso essere." La moglie Carlotta ha ringraziato, attraverso le parole di Don Walter, tutti per l'affetto di questi giorni. Gli amici portano fuori la bara. Il saluto della folla.

I funerali di Fabrizio Frizzi, scomparso lunedì 26 marzo, sono stati celebrati mercoledì 28 marzo alle 12.00, alla Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo a Roma. Diretta su Rai 1 a cura del Tg1: una scelta significativa, doverosa, che ha permesso ai telespettatori di omaggiarlo riempiendo quella piazza che è anche il cuore della Capitale. Proprio a Roma, del resto Frizzi era nato il 5 febbraio del 1958, figlio di Fulvio, noto distributore cinematografico. La Prova del Cuoco non è andata in onda (il ricordo di Antonella Clerici), così come su Rai 2 non c'è stato  I Fatti Vostri.

Fabrizio Frizzi, camera ardente in Rai


Fabrizio Frizzi è stato accolto da 'Mamma' Rai per l'ultimo saluto: la camera ardente di Frizzi è stata allestita nella sede Rai di Viale Mazzini martedì 27 marzo 2018 ed è rimasta aperta dalle 10.00 alle 19.00, un'ora in più rispetto all'orario inizialmente previsto, per dare spazo agli amici, ai colleghi e al pubblico che gli voleva bene per quel suo modo discreto e affettuoso di entrare nelle case di tutti gli italiani con delicatezza, rispetto, "in punta di piedi" come amava dire, ma con calore, quel calore che passava dalla sua inimitabile risata.

Accanto al feretro la moglie Carlotta Mantovan, con lui dal 2002: Fabrizio e Carlotta si sono sposati nell'ottobre del 2014, oltre un anno dopo la nascita di Stella, venuta al mondo il 3 maggio 2013.

Fin dalle prime ore del mattino si sono messe in fila migliaia di persone, solo per porgere il loro omaggio a "una persona di famiglia", come molti di loro hanno detto restando per ore in attesa davanti a Viale Mazzini. Tanti però i volti noti giunti a salutarlo dai politici - come il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni,  sindaco di Roma Virginia Raggi, Gianni Letta, Walter Veltroni, Maurizio Gasparri, Giorgio Gori e l'amico, ora anche deputato, Emilio Carelli - ai colleghi del mondo dello spettacolo, e qui la lista si fa lunghissima. Fiorello e il fratello Beppe, Pippo Baudo, Raffaella Carrà, Renzo Arbore (molto commosso), Milly Carlucci, Paolo Belli, Alessandro Haber, Neri Marcoré, Luca Zingaretti, Max Giusti, Milly Carlucci, Flavio Insinna, Enrico Brignano, Tiberio Timperi, Sergio Friscia, Cristina Parodi, Marco Liorni, Paola Perego, Amadeus, Francesca Fialdini

Rita

 

Intanto i suoi più cari amici lo hanno 'raggiunto' all'Ospedale Sant'Andrea di Roma non appena si è diffusa la notizia per rendergli omaggio e abbracciare la moglie, in attesa di salutarlo davvero per l'ultima volta in Piazza del Popolo. Non è la prima volta, invece, che la Rai ospita la camera ardente di una sua 'colonna': lo fece l'anno scorso, ad esempio, per Boncompagni. "Il dolore immenso" della Rai testimonia la sua natura di 'mamma', ma anche matrigna: difficile dimenticare, forse proprio in questi momenti, che i rapporti non sono stati sempre idilliaci, anzi. Lo ha ricordato efficacemente Renato Franco sul Corriere della Sera, tornando al 2000, quando l'allora dirigenza si vergognò del suo Per tutta la vita. E dire che per tutta la vita Frizzi ha lavorato al servizio della Rai...

(Giorgia Iovane)

  • shares
  • Mail