Indietro Tutta 30 e l'ode ricorda il cast, da Murolo e Marenco, passando per Santoro e Cerruti

Indietro Tutta 30 e l'Ode, la seconda puntata live su Blogo.

La seconda puntata di Indietro Tutta 30 e l'ode non ha fugato i dubbi sulle incongruenze e sulla costruzione della cornice, ma almeno ha cercato di rendere omaggio ai membri del cast storico. A mio avviso un tantino sottostimati Santoro e Cerruti, veri pilastri della striscia quotidiana con le loro inimitabili creazioni, da Volante 1 a Volante 2 alle telefonate per il "Che cosa sta pensando il pensatore quiz", per arrivare al prof. Giandomenico (poi Gianfrancesco) Pisapia, rinchiuso in una grotta a vedere la tv 24/24h e 7 giorni su 7. Proprio intorno a lui ("Gesù Gesù Gesù è finita la tranquillità!", "Il topo Clodomiro sta facendo le capriole per il disgusto...", "Chiamo io o chiama lei?") e al suo 'esperimento' fu costruito tutto lo studio (e lo show), 13 anni prima che arrivasse un 'altro' esperimento, quello del Grande Fratello. A furia di vedere solo tv saremmo tornati 'indietro tutta': era un po' questo l'assunto, cui si innestava la satira di costume sulla e intorno alla tv. Considerati certi prodotti politici, civili e sociali 30 anni dopo non si può dire che siano andati tanto lontani.

Per tornare al trentennale di Indietro Tutta, più tempo è stato dedicato a Mario Marenco (per i telespettatori Riccardino, simulacro dei bambini 'sfruttati' in tv) e Nando Murolo, il notaio: per entrambi spazio e clip dedicate, anche per ricordare la lunga carriera accanto ad Arbore, dai localini napoletani e amalfitani, a tutta la produzione cinematografica, da cui si attinge a piene mani, allungando anche il brodo.

Tornao anche Troisi, che ha interpretato in diverse puntate il personaggio di Eugenio, "il cugino di Gennaro", che stipava turisti giapponesi nel suo pullmino turbo: un personaggio telefonico che lasciò l'impronta e che è stato, giustamente, ricordato.

Gli estratti originali e anche le nuove trovate, come il videodisco aggiornato con Leosini, Mattarella, Prodi, Cacciari o l'ingresso del rettore Guzzanti, riempiono il cuore e ricordano (e confermano) l'attualità delle trovate arboriane. Molto meno il format in sé: l'aula universitaria, le domande dei 'ggiovani' che dovrebbero servire a imbastire il racconto ma che risultano solo tira-schiaffi, la freddezza della registrazione sono tutti aspetti che rendono Indietro Tutta 30 e l'ode più vecchio del programma chiamato a celebrare. Non ho più contato le citazioni e le ripetizioni del Cacao Meravigliao, né delle Ragazze Coccodè, evocati a ogni piè sospinto. Ma tra gli universitari irritanti e le continue ripetizioni del Cacao mi è sorto un dubbio: vuoi vedere che questo Indietro Tutta 30 e l'ode è stato tutta una satira sul pessimo stato dell'Università italiana e una parodia dei programmi celebrativi? Se così fosse, tutto potrebbe avere un senso. Temo che non sia così.

Indietro Tutta 30 e l'ode | Diretta seconda puntata


  • 20.57

    Pronti alla seconda puntata. C'è bisogno di sorrisi.

  • 21.02

    Collegamento registrato. La tristezza, però...

  • 21.07

    Anteprima: l'aula è diventata una sala da ballo con Arbore che canta Iper Swing. La Delogu, intanto, è vestita da Miss Sud, abito che fu di Nina Soldano.

  • 21.11

    Per entrare in clima, una carrellata di immagini dal vero Indietro Tutta...

  • 21.12

    "Ma mannaggia alla sbomballata sderenata zozza....": un mito!

  • 21.13

    "Chiama lei o chiamo io?"

  • 21.16

    Un pizzico di videodisco prima iniziare: "In quante parti si rompe il cuore..." si domanda la Leosini.

  • 21.18

    Anteprima finita. Sigla.

  • 21.21

    La Delogu si è vestita di nuovo da infermiera. E urla.

  • 21.22

    Ce la fa ad arrivare Mattarella? "Ci prova..."

  • 22.24

    L'ode di Frassica per Indietro Tutta...

  • 21.29

    Questa seconda puntata sta prendendo, almeno per adesso, la via di un 'racconto' più autonomo dalla 'commemorazione', come la chiama Arbore.

  • 21.29

    Ma si va alla Ruotona della Fortunona, da cui tutto iniziava con i suoi quiz, che non si facevano mai perché i regolamenti erano troppo complessi.

  • 21.31

    La presentatrice di Indietro Tutta, Andrea Delogu, lancia un documento d'epoca: Frassica e il regolamento dello Schiaffo del soldato. "Io vado al regolamento... VAROO?".

  • 21.37

    E si richiede, ancora, come facevano ad andare a braccio, a interagire al volo, senza aver nulla di preparato. Di nuovo?

  • 21.38

    "Avevamo il primo pubblico cantante della tv, prima ancora del karaoke..." dice Arbore. E parte un filmato su Maruzzella: nu, però l'analisi dell'improvvisazione no, eh. La faccia inebetita della giovinetta di oggi spiega bene lo spaesamento...

  • 21.43

    Pubblicità.

  • 21.49

    Arriva una domanda da una ragazza russa, che arriva così, a spiovere. Nel senso che o è entrata troppo presto o troppo tardi. Serve solo a ricordare l'esibizione di Arbore sulla Piazza Rossa. "Perché non ha portato Indietro Tutta in Russia".

  • 21.52

    Collegamento con una principessa tedesca: ma è Ferrini! Vuole comprare il format di Indietro tutta. Le sorprese che rinnovano lo spirito che fu...

  • 21.57

    Nooooo, ancora il cacao Meravigliao? Questa volta si ricorda la Mappazza..

  • 22.02

    Si annuncia già "Il clarinetto", ma una ragazza chiede se la Mappazza l'hanno inventato loro. E per gradire un'altra sigletta del Cacao Meravigliao. Sembra una parodia.

  • 22.03

    Ora ho capito: le due puntate sono una parodia delle celebrazioni. Si prendono in giro da soli, sennò non ha senso tutto questo...

  • 22.06

    Dopo Cacao Meravigliao, la più citata è Graziella Pera.

  • 22.08

    Arriva la domanda di Jean Baptiste: "vedete la tv?". HO CAPITO! E' ANCHE UN'AMARA SATIRA SULLO STATO DELL'UNIVERSITA' ITALIANA! Sennò 'ste domande sarebbero attrattori naturali di schiaffi, poco utili anche alla costruzione narrativa. Se serve ìsta domanda cascabraccia per far entrare in gioco Prodi...

  • 22.11

    Momento Puglia con Uccio De Santis: è uno dei video sul web proposti da Arbore.

  • 22.14

    Il capodanno del 1988 secondo Indietro Tutta, con Frassica che canta "Giuan pappa l'uva durant'e tre"! Ovvero Tutti Frutti... Che grande veglione tv che dev'essere stato.

  • 22.20

    Pubblicità. Intanto FRassica si è commosso. Lo posso capire: un'altra vita, un'altra tv, un tempo che non torna...

  • 22.25

    E arriva finalmente Giandomenico Pisapia (alias Alfredo Cerruti), che si era chiuso a guardare 24h la tv con tanto di guardiane della caverna, nelle persone di Feliciana Iaccio e Maria Grazia Cucinotta. Tutto il programma, in fondo, era un modo per seguire da vicino questo esperimento. Mancavano 12 anni al Grande Fratello.

  • 22.27

    GIandomenico Pisapia era un noto intellettuale e anche prof, che a un certo punto chiese ad Arbore di cambiare il nome al suo personaggio. "Arrivo all'università e mi chiedono 'Chiamo io o chiama lei...". E così il personaggio di Cerruti si chiamo Gianfrancesco...

  • 22.31

    E per rimanere in tema, torniamo ai PS, Volante 1 a Volante 2.

  • 22.37

    E Arbore canta Mamma mi piace il ritmo, usato come sigla anche per un'incursione radio tv di 10 anni fa.

  • 22.40

    Nando Murolo era il notaio, il mitico notaio. Arriva la domanda: come sceglievate gli attori/personaggi? "Tra i più stretti amici, quelli che ci sono e non che ci fanno". Insieme Renzo e Murolo hanno condiviso gli inizi nei locali tra Napoli e la Costiera Amalfitana.

  • 22.43

    Un omaggio a Nando Murolo con diversi estratti dai film di Arbore, cui ha partecipato.

  • 22.46

    Pubblicità.

  • 22.52

    Uno dei protagonisti era il telefono, tra giochi da casa e ospiti al telefono. A proposito, torna il Rettore Guzzanti..

  • 22.54

    E mi sa che è arrivato il momento di Troisi nel ruolo di Eugenio, il cugino di Gennaro napoletano che caricava i giapponesi sul pullmino turbo che correva da casello a casello.

  • 23.06

    Che meraviglia questi pezzi: mandarli alle 23.00 è quasi un delitto. Ma l'importante è farli rivedere.

  • 23.07

    Si recupera una versione 'Elvis' de La Vita è Tutta un quiz cantata da Arbore.

  • 23.11

    Si ricorda anche Francesco Paolantoni, appeso all'altalena nel ruolo di Cupido. Non parlava mai, ma ci fu modo per uno 'sfogone', sul finale, tra Paolo e Francesca, Giulietta e Romeo, Bruto e Cassio. Non era ancora famoso Paolantoni: il successo tv sarebbe arrivato qualche anno dopo con Mai dire gol.

  • 23.14

    Arbore anticipa la scaletta... Collegamento/sketch con Francesco Paolantoni che ora fa il produttore discografico neomelodico e produttore di "Camorrissima", un festival della canzone sulla camorra, in cui non ci sono eliminatorie, ma eliminazioni 'fisiche'.

  • 23.18

    Si cita anche Ciro l'immortale, da Gomorra.

  • 23.20

    Mamma mia che domande, fatte male, lette peggio. Ora arriva una domanda sull'uso strumentale dei bambini pro Auditel. "Vuol dire che usano strumenti musicali?" dice Frassica. Tutto per arrivare a Riccardino.

  • 23.21

    E non c'erano ancora TLUC, Peter Pan...

  • 23.23

    Frassica e Arbore sorridono di cuore a rivedere Riccardino.

  • 23.24

    Marenco faceva lo Chef Leon, prima satira dei grandi chef, che ancora non erano così popolari: parliamo di decenni fa.

  • 23.27

    "Il re del surreale, del no-sense" dicono Arbore e Frassica.

  • 23.28

    C'è anche un estratto da L'Altra Domenica, in cui Marenco faceva un corrispondente dal Parlamento. Primo TG satirico e surreale, dicono Frassica e Arbore.

  • 23.33

    Un estratto anche dalla casalinga de L'Altra Domenica. Un umorismo davvero non convenzionale, come ricorda Arbore.

  • 23.36

    Si mostra anche un estratto de Il Pap'occhio, film censurato per anni e oggi ormai anche in tv. Arriva la domanda sulle conseguenze del Pap'occhio: siamo proprio all'abc della storia della tv e del cinema, nonché del canone arboriano. Che avete studiato a fare?

  • 23.38

    E torniamo a Indietro Tutta: a questo punto mi aspetto un altro blocco su Cerruti e Santoro e invece tornano le Coccodè.

  • 23.42

    Un po' di Cacao prima della pubblicità: ok, ci dev'essere l'intento satirico.

  • 23.47

    Si riparte: ma un'altra ora così.

  • 23.50

    GIovanni Rebecchini! L'architetto del Che cosa sta pensando il pensatore quiz! Era un 'carosello' di telefonate impossibili...

  • 23.55

    "Vinceva sempre lo stesso personaggio... era molto giocoso": Delogu dixt.

  • 23.55

    Fu Arbore ad animare il pubblico; ora sarebbe il caso di fermarlo, soprattutto di zittirlo...

  • 23.56

    Si recupera un pezzetto con "Vola vola", lo stesso pezzo che Crozza usa per Razzi.

  • 23.58

    La nobile arte del cazzeggio, fatto bene, ora su Rai 2.

  • 00.00

    "Questi ragazzi alla seconda puntata, secondo me, sono già ammaestrati per cantare": la prova va bene. E si inventa anche una canzone su due piedi.

  • 00.02

    Dal pubblico esce invece una che avrebbe potuto essere tra il pubblico: ma penso ci faccia più di quanto sia.

  • 00.03

    "Una domanda al dott. Frassica"... "No, sono infermiere" la risposta. Ma c'è tempo per un'ultima ode. "Domani è 21 dicembre...": no, è già oggi.

  • 00.05

    "Da domani studierò come fare un programma come questo qua, fare tv così..." dice Arbore. No, non come questa, ma come quella del 1987, per favore!

  • 00.08

    "Mi viene da piangere e ho paura che Barbara d'Urso mi invita" dice Frassica

  • 00.09

    Si chiude come allora, con la commozione dell'ultima puntata di Indietro Tutta. Ma non è mai finito quel programma: questo omaggio 30 anni dopo lo dimostra.

  • 00.10

    "I faccio 'o show": fu l'ultima canzone di allora. Va', che mi commuovo anche io...

  • 00.14

    Si commuove anche adesso Arbore: la bellezza di quell'ultima scena, di due amici che avevano condiviso un'avventura incredibile e avevano portato a casa uno spettacolo di pura maestria autoriale.

  • 00.16

    Un saluto sulle note di Vengo dopo il Tiggi. E ora mi vado a rivedere tutte le puntate su Raiplay.

  • 00.18

    Arbore e Frassica promuovono gli studenti; io molto meno, insieme all'impianto generale dell'omaggio. Ma gli ospiti, i contributi e le parti (vecchie e nuove) di Arbore e Frassica hanno sempre una loro particolare fragranza.


Indietro Tutta 30 e l'ode | Anticipazioni Seconda puntata | 20 dicembre 2017

indietro-tutta.jpg

Dopo il successo della prima puntata, torna su Rai 2 Indietro Tutta 30 e l'ode, che seguiremo live su TvBlog questa sera, mercoledì 20 dicembre a partire dalle 21.05. Ritroviamo Renzo Arbore e Nino Frassica, con Andrea Delogu, nella pseudo aula universitaria del corso di laurea di Storia dello Spettacolo Italiano nella "Libera Università VadeRetroMeglioaccussì" per ricordare Indietro Tutta a 30 anni dal debutto e per svelare, magari, qualche aneddoto ancora sconosciuto. Mi auguro che la quota 'Cacao Meravigliao' sia stata esaurita la scorsa settimana: Indietro Tutta è stato molto altro.  E infatti questa sera sono attesi spezzoni sugli altri personaggi che hanno reso leggendario il programma. Intanto vi ricordiamo che le 65 puntate del programma sono visibili su RaiPlay, con un'introduzione speciale di Arbore e un'intervista agli scenografi Alida Cappellini e Giovanni Licheri.

Indietro Tutta 30 e l'ode | Come seguirlo in tv, live streaming e radio


Indietro Tutta 30 e l’ode

è un programma di Renzo Arbore, Ugo Porcelli e Nino Frassica e di Giovanna Ciorciolini e Gianluca Santoro; la scenografia è di Alida Cappellini e Giovanni Licheri, i costumi sono di Graziella Pera, mentre la regia è di Luca Nannini. La seconda e ultima puntata va in in onda questa sera, mercoledì 20 dicembre alle 21.05 su Rai 2. La prima ha fatto segnare il miglior ascolto dello scorso mercoledì. Dalle 22.30 la puntata sarà in diretta anche su Rai Radio2 con il commento de ‘I Sociopatici’ Gianfranco Monti e Claudio De Tommasi. Indietro tutta 30 e l’ode è in live streaming su Raiplay, dove sarà poi visibile on demand.

Indietro Tutta 30 e l'ode | Second Screen


Indietro Tutta riesce a stare al passo con i tempi anche 30 anni dopo: oltre ad avere un proprio spazio - come anticipato - su RaiPlay, ha un proprio hashtag per i commenti social, ovvero #IndietroTutta. Vale la pena segnalare anche gli account Twitter di Nino Frassica (@ninofrassicaoffe Renzo Arbore (@Renzo_Arbore).


  • shares
  • Mail