Mezz'ora in più, arriva Salvini e Di Maio se ne va: "Arrivederci"

Luigi Di Maio e Matteo Salvini si incrociano a Mezz'ora in più, ma il leader dei Cinque Stelle evita il confronto. Il leghista: "Disponibile a confrontarmi a qualsiasi ora, su qualsiasi canale"

di-maio.jpg

Non è paragonabile alla fuga dal confronto con Matteo Renzi negli studi di Di Martedì all’indomani del voto in Sicilia, ma Luigi Di Maio dimostra ancora una volta di essere allergico ai faccia a faccia con i diretti rivali.

A pochi mesi dall'avvio della campagna elettorale, il candidato premier del Movimento Cinque Stelle sembra prediligere il vis-à-vis con i conduttori, rifiutando di condividere la scena con gli sfidanti.

Se il 6 novembre scorso Di Maio rinunciò ad incontrare il segretario del Pd su La7, nonostante fosse stato lui a lanciare l’invito all'ex premier, stavolta il protagonista è un altro Matteo: Salvini.

I due si sono incrociati virtualmente a Mezz'ora in più, dove Lucia Annunziata ha organizzato una sorta di staffetta. Ma mentre Di Maio si apprestava ad andarsene, ecco apparire Salvini, con la giornalista che non si è fatta sfuggire l’occasione di un accostamento.

“Di Maio, è arrivato Salvini. Siete pronti a venire in studio abbastanza presto a confrontarvi?”, ha domandato la Annunziata. Gelida la replica del vicepresidente della Camera, che non ha mosso ciglio: “Io vi saluto e vi ringrazio, lascio la parola all’altro ospite, arrivederci”.

Rimasta sola col leader leghista, la Annunziata si è quindi rifatta sotto, lasciando sfogare Salvini:

“Io sono pronto a venire in studio per confrontarmi sui progetti con Di Maio e Renzi quando volete, all’ora che volete e sul canale che volete. Se uno è convinto della bontà delle sue idee, non ha paura di confrontarsi con nessuno su nessun canale. Sono a vostra disposizione”.
  • shares
  • Mail