Grey’s Anatomy, un altro personaggio lascia la serie tv nel quinto episodio (Spoiler)

Nuovo addio e una nuova separazione in Grey’s Anatomy (Spoiler). La nuova showrunner Krista Vernoff continua l’opera di rinnovamento

Attenzione: l’articolo contiene spoiler sulla quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy e in particolare sull’episodio Danger Zone

Un nuovo dottore ha lasciato il Seattle Grey Sloan e quindi Grey’s Anatomy.

Senza nessun annuncio preventivo e in modo molto repentino, l’annunciato episodio “militare” con flashback del passato al fronte di Nathan (Martin Henderson), Owen (Kevin McKidd) , Megan (Abigail Spencer) e Teddy (Kim Raver) è stato anche l’ultimo per il dottor Nathan Riggs interpretato da Martin Henderson. Il quinto episodio della quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy, intitolato Danger Zone e andato in onda giovedì 26 ottobre negli USA su ABC (in Italia sarà trasmesso il 13 novembre su FoxLife), si inserisce un po’ all’improvviso nelle varie vicende aperte nei primi 4 episodi di questa stagione. Vediamo Megan in procinto di partire in macchina per Los Angeles dove la aspetta Nathan insieme a Farouk (il bambino che ha adottato nel periodo in cui era dispersa) e scopriamo così che i due hanno deciso di trasferirsi.

Grey's anatomy

Il viaggio in macchina dei due fratelli Hunt, Megan e Owen, si intreccerà con il racconto del passato militare, permettendoci così di conoscere meglio la storia di Megan e Nathan, il giorno dell’incidente di Megan e tutte le vicende che in un modo o nell’altro hanno formato l’Owen che abbiamo conosciuto in questi ultimi anni. Un viaggio formativo per Owen che scopre molte cose sia sulla sorella che su se stesso, al punto che al suo ritorno a Seattle da una Amelia in splendida forma e senza tumore, i due decidono di lasciarsi perchè insieme sono infelici e Amelia (Caterina Scorsone) senza tumore è una persona tutta nuova da scoprire.

Henderson era arrivato in Grey’s Anatomy nel corso della dodicesima stagione e fin da subito era apparso chiaro come il suo “compito” fosse quello di riempire il vuoto lasciato da Patrick Dempsey nel cuore di Meredith (Ellen Pompeo) ma anche degli spettatori. Proprio quando sembrava che questo amore fosse pronto per sbocciare, tutto è precipitato con il ritorno di Megan Hunt, sorella di Owen e fidanzata di Nathan ritenuta morta in un incidente in Afghanistan dieci anni prima.

La quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy ha visto il ritorno di Krista Vernoff, che aveva contribuito a plasmare la serie dalla prima alla settima stagione, come showrunner e il conseguente passaggio a toni più leggeri affiancati a momenti più drammatici. Un cambio di direzione ben evidente fin dai primi episodi di questa stagione, basti pensare al divertente arrivo della sorella di Andrew De Luca (Giacomo Gianniotti), interpretata dall’attrice italiana Stefania Spampinato, ma anche al modo in cui Amelia scopre di avere il tumore. L’obiettivo dichiarato fin dall’inizio della stagione era quello di tornare alle atmosfere originarie della serie, con più libertà anche amorosa dei protagonisti.

L’episodio 14×05 Danger Zone di Grey’s Anatomy ha fatto pulizia dei personaggi e delle storyline che evidentemente Krista Vernoff non amava, rendendo di nuovo single Meredith, Amelia e Owen, liberato anche dal fardello del suo passato. La sorella di Megan, Nathan, il tumore di Amelia sono stati liquidati nel giro di pochi episodi (e il rapporto tra Meredith e Nathan addirittura con un messaggio) aprendo infinite nuove possibilità agli sceneggiatori. L’episodio 300 in onda il 9 novembre negli USA e il 3 dicembre in Italia, scritto da Vernoff sicuramente farà da ulteriore chiusura e contemporaneamente apertura della nuova vita di Grey’s Anatomy, capace, anche grazie alla sua formula, di reinventarsi costantemente senza mai annoiare il pubblico (dopo 14 anni resta tra le serie più viste della ABC superata solo dallo straordinario successo della matricola The Good Doctor).

Sono molto contenta di essere riusciti a regalare a Riggs un meritato happy ending. Per quanto riguarda Martin, questo sicuramente non è la fine del nostro rapporto. Fa parte da tempo della famiglia Shondaland, sin dal pilot Inside the Box (poi non ordinato, l’attore è stato anche in Off the Map, ndr) e farà sempre di famiglia. Non vedo l’ora di trovare un nuovo progetto per lavorare con lui nel futuro” ha dichiarato Shonda Rhimes (e chissà che non stia pensando a lui per uno dei suoi primi progetti per Netflix).

In un’intervista a deadline Henderson ha rivelato che il suo contratto con Grey’s Anatomy stava per scadere e questo sarebbe stato in ogni caso il suo ultimo anno, quindi si aspettava che le vicende di Nathan avessero presto una chiusura. Ovviamente però le porte sono sempre aperte per un futuro, possibile ritorno nella serie “Penso che creare un’uscita di scena di un personaggio che mantenga aperta la possibilità di un ritorno sia sempre bello.” Anche Henderson ha ribadito come tornerebbe volentieri a lavorare per e con Shonda Rhimes.

L’altro punto di svolta dell’episodio Danger Zone è l’addio tra Owen e Amelia, che era però nell’aria da diversi episodi e si trattava solo di aspettare il momento giusto. Kevin McKidd parlando con ew.com ha raccontato come ovviamente “c’è sempre la possibilità di una riappacificazione tra i due. […] Ora proveranno ad essere amici. Questo è il loro impegno al momento.”

Se avete visto l’episodio in questione e volete avere un’ulteriore conferma del cambio di clima di questa quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy, potete dare un’occhiata al promo e alle foto del sesto episodio pubblicate da spoiler tv. Il ritorno di Vernoff e il maggior numero di scene in esterna sembrano far bene alla serie

Ultime notizie su Grey's Anatomy

Tutto su Grey's Anatomy →