Sorelle, il mistero della scomparsa di Elena tra sogni premonitori e un'eroina doc vittima del passato (via flashback)

Sorelle, la fiction di Raiuno con Anna Valle nei panni di un avvocato che torna a Matera, dove la sorella è scomparsa misteriosamente: il liveblogging della puntata del 9 marzo 2017

Sorelle

La prima puntata di Sorelle parte da un mistero di base intorno al quale prende vita il racconto dei personaggi della famiglia protagonista. E, nella durata, tenta il difficile compito di raccontare due storie in un colpo solo, quella ambientata nel presente e quella che ha radici profonde (e dolorose) nel passato. Elena e Chiara sono due sorelle, ovviamente completamente diverse. La prima ha un carattere ribelle, non è nuova a piccole fughe, lasciando i figli in balia di se stessi per alcuni giorni. Nel suo curriculum vanta anche l'aver portato via il fidanzato alla sorella Chiara che, di conseguenza, ha deciso di abbandonare la città d'origine e di trasferirsi a Roma per diventare avvocato (ca va sans dire...) di successo. Il paese è piccolo, la gente mormora e sembra avere buona considerazione solamente d Chiara che, di suo, finora ha tutte le qualità e caratteristiche dell'eroina DOC. Dopo un iniziale "No" successivo alla telefonata della madre che la avverte della scomparsa di Elena, parte subito per Matera, prendendosi subito cura dei due nipoti e della madre - Loretta Goggi- con qualche problema di memoria (al punto di dimenticarsi di prendere le pillole).

Chiara viene promossa ma non riesce a tornare nella Capitale nonostante i ripetuti "Io parto!". Resta più del previsto, da brava figlia un po' incompresa e sottovaluta dalla madre che, invece, ha un debole apparente per la pecora nera della famiglia, Elena, colpevole di aver rubato l'uomo alla sorella ma anche "quella che è rimasta lì", sopportando tutto. Nei flashback (tanti, tanti!) ci viene raccontato tutto quello di cui abbiamo bisogno, finora: il fidanzato ha tradito Chiara con Elena e l'ha anche messa incinta. In verità poi ne hanno avuti tre. Ma oggi non stanno più insieme e lui convive con la nuova fidanzata a Parma.

Solo uno dei nipoti ha un buon legame con Chiara (il più piccolo, più timido e fragile, con problemi di dislessia), gli altri due la trattano male per tutto il tempo tra risposte maleducate e sfacciate. La madre li ha abbandonati più volte, ma loro se la prendono con la sorella che ha mollato tutto per correre da loro. Da brava zia li educa, li raddrizza. Quindi Chiara è anche un'eroina paziente.

Mossa intelligente, dopo tutti i flashback (sempre tanti, tanti!) che hanno narrato il passato, è stato quello di mettere un punto alla storia di Elena. Scappata? Rapita? A fare la bella vita? Morta?. Nella prima puntata le opzioni di risposta sembravano diverse ma ad aver avuto il peso più importante sono state le piccole premonizioni di Chiara (eroina con un sesto senso, pure). Tra statuette infrante per terra e un sogno ripetuto all'infinito nel quale inseguiva la sorella senza riuscire mai a raggiungerla (tranne l'ultima volta) si nasconde la verità: Elena è davvero morta, proprio nel fiume scenario del sogno e non è ancora stato svelato se tratti di omicidio o suicidio (anche se credo che tutti gli spettatori siano sicuri di quale sarà la risposta). Chiara riabbraccia per la prima volta l'amato (ancora?) Roberto, mentre il corpo della sorella viene portato via sotto un telo bianco.

Si dipanerà da qua la storia, incentrata a fare luce sul mistero che circonda la sparizione -e ora la morte- di Elena. Chi l'avrà uccisa? Dettagli saranno forniti nelle prossime cinque puntate.

Ci sono tutti gli ingredienti possibili per soddisfare il palato del pubblico abituato alle fiction Rai nella nuova serie, Sorelle. Un mistero di base intorno alla morte di Elena, un'indagine sull'autore del delitto, un grande amore interrotto per via di un tradimento (di colei che, oggi, è stata probabilmente uccisa), una piccola città covo di voci, indiscrezioni, verità nascoste e chiacchiericcio, tre ragazzini alle prese con i problemi a scuola, amicizie di infanzia ritrovate, un corteggiatore/collega talmente timido che nemmeno al telefono riesce a confessarsi all'amata e si limita a scrivere su un foglio il suo nome: Chiara. A trent'anni suonati.

Non siamo di fronte a tematiche da prima serata particolarmente rivoluzionarie ed è quello che il pubblico si aspetta. Si sa anche che una prima puntata ha l'arduo compito di incuriosire, seminare attenzione, lasciare molte risposte aperte e fidelizzare chi la sta guardando a continuare il percorso a episodi. Tutto è spiegato nei minimi particolari, senza il rischio alcuno di non cogliere un passaggio della trama che parte dal passato e porta ai giorni nostri. Si è presi per mano in questo piccolo viaggio iniziale nella vita della protagonista, Chiara, serena e appagata nella sua vita romana, riportata di peso in una realtà che ormai pensava non appartenerle più. Ma quella statuetta rotta al mattino dopo il primo sogno... ha cambiato tutto.

  • 21.22

    Pochi minuti prima dell'inizio della prima puntata di Sorelle. Vi aspettiamo.

  • 21.27

    La puntata si apre con la voce di Anna Valla che chiama sua sorella Elena, di spalle, mentre continua a camminare. Si tratta di un sogno,

  • 21.30

    nel fare colazione, fa cadere a terra una statuina che le aveva regalato la sorella. Chiara è avvocato. Racconta al collega del sogno della notte prima che non sembrerebbe di buon auspicio Ma non vuole farsi condizionare.

  • 21.32

    Intanto, tre fratelli si ritrovano in casa da soli. Uno di loro è preoccupato per la partenza della madre ma gli altri due cercano di rassicurarlo.

  • 21.33

    Ma il piccolo Giulio ha problemi di lettura a scuola, scoppia a piangere e chiama la mamma. A quel punto, il telefono di Antonia, la madre di Elena, suona: "No, non la sento da qualche giorno".

  • 21.34

    Il processo di Chiara ha successo e si festeggia al bar.

  • 21.35

    "Elena non c'è un'altra volta" rivela Antonia alla figlia Chiara, al telefono. Il telefono di Elena è staccato. "I ragazzi sono soli, non mi fido a tenerli da sola...". La figlia, però, dice di non avere tempo per via del lavoro.

  • 21.36

    Alla fine Chiara decide di partire ma assicura al collega - che le controlla casa- che tornerà entro 24 ore.

  • 21.38

    Flashback tra Elena e Chiara. Le due discutono dei problemi di lettura di Giulio. Elena è tranquilla, Chiara no. Antonia difende Elena. "Sei sempre d'accordo con lei, ma perché?". Se ne va mentre Elena la provoca:" Sta per arrivare Roberto, sei sicura di non volerlo vedere?".

  • 21.40

    Prima di andare via incrocia Roberto. Ma non si parlano.

  • 21.41

    Antonia:" Elena ha chiamato qualche ora fa, ha parlato con i gemelli". Chiara non è arrabbiata, anche con i vuoti di memoria della madre che comunque, con i nuovi farmaci, sta molto meglio.

  • 21.42

    Chiara sottolinea quanto la casa sia in disordine. "Qua serve l'ufficio igiene". I gemelli dicono che la madre sta bene e che le hanno proposto di curare una mostra.

  • 21.45

    Giulio è felice di vedere sua zia e la porta in stanza per farle vedere i miglioramenti di lettura. "Mamma torna, vero?" "Certo che torna, lo fa sempre" cerca di tranquillizzarlo.

  • 21.46

    Una foto ritrovata da Chiara -con Roberto- le porta alla mente un altro ricordo con una gita insieme. I due, innamorati, si dicono "Ti amo", parlando di progetti futuri.

  • 21.49

    Un rumore all'esterno attira l'attenzione di Chiara che esce e trova un vaso rotto in cortile. Rientra subito in casa.

  • 21.50

    Prima di dormire, Chiara risponde ad un sms del collega: "Domani torno alla civiltà, alle 10 di sera sono già a letto". Poi si addormenta e fa lo stesso sogno della sera precedente.

  • 21.52

    Il giorno dopo si sveglia, guarda la casa in condizioni penose. Il frigo è quasi vuoto e pieno di cibo scaduto.

  • 21.56

    Chiara cerca di smarcarsi dalle curiosità di paese mentre è al supermercato.. "Già parti? Quanta spesa hai fatto? Non la vediamo mai!"

  • 21.57

    "Hai fatto bene ad andare a fare carriera a Roma". E poi, quando lei esce, chiamano la sorella e la madre z0ccole. Altro flashback con la presentazione di Roberto alla madre di Chiara.

  • 22.00

    Polemiche per le lavatrici e la pulizia di casa. Il piccolo Giulio nota che il frigo è pieno di viveri. Poi raggiunge la madre per ricordarle le medicine.

  • 22.02

    Roberto chiama a casa ma Antonia rassicura la figlia Chiara: "Non gli dico che sei stata qui". Accompagna il nipote a scuola e gli promette che tornerà presto. "Tanto lo so che non lo farai".

  • 22.03

    Fuori da scuola, Chiara incontra una sua vecchia amica, Silvia, ora ispettrice. E' incinta di sei mesi. Si prendono un caffè.

  • 22.06

    Il giudice dei minori è sul piede di guerra, Roberto è furioso per la situazione delle continue fughe di Elena: "Ci devi parlare tu, Chiara, o va a finire che glieli tolgono i ragazzini".

  • 22.07

    Stella e Marco sono preoccupati perché non sanno come giustificare l'assenza della madre, quando Chiara chiamerà. Lei aiuta il fratello con il compito in classe.

  • 22.08

    Una volta tornata a casa, trova il bagno allagato per colpa dell'acqua aperta nella vasca. "Va bene, mi arrendo". E decide di restare per fare una riunione via Internet. "Hai fatto il bagno di mattina?" "Non lo faccio mai di mattina".

  • 22.09

    La riunione via web è un po' complicata per i continui passaggi della madre, alle spalle.

  • 22.10

    "Chiara noi saremmo felici se volessi diventare il nuovo socio dello studio Vincenzi e associati".

  • 22.12

    La ricerca sul computer dei gemelli insospettisce Chiara.

  • 22.13

    Marco e Stella vengono chiamati a casa dalla zia. Mostra a loro quello che ha scoperto. Tentano di giustificarsi. La ragazzina però reagisce male:" Non ci puoi mettere sotto processo, non siamo un caso del tuo studio di merd@". Simpaticissima.

  • 22.16

    Stella ammette la menzogna. E ha paura di essere portati via o di finire a Parma col padre Roberto e la nuova fidanzata. Poi, ammettono:" E' da una settimana che è andata via, non era mai successo per così tanto tempo".

  • 22.20

    Arriva la polizia. Silvia chiede ai gemelli e ad Antonia se hanno notato qualcosa di diverso o strano in Elena negli ultimi tempi. L'ispettrice lascia andare tutti a casa e resta a parlare con Chiara.

  • 22.22

    "Ha una settimana di vantaggio su tutti noi, se ha voglia di sparire può averlo fatto". Chiara ammette di non aver voglia di essere lei ad avvertire Roberto anche se... "è passato tanto tempo, è tutto a posto ormai". Altro flashback. Lei cucina mentre la sorella e Roberto ballano insieme appassionatamente.

  • 22.25

    Al telefono col collega, spiega di doversi prendere qualche giorno per questi problemi in famiglia. Daniele è invaghito di lei ma non glielo dice.

  • 22.29

    Giulio è in crisi perché la mamma è sparita e non li chiama.

  • 22.30

    Altro flashback tra le due sorelle. "Ti piace Roberto?" chiede Chiara. La sorella dice di sì ma in maniera indifferente, senza spaventarla: "Tranquilla, non te lo porta via nessuno".

  • 22.31

    Chiara si accorge che qualcuno la sta spiando dalla finestra. Lancia un urlo, esce con la torcia ma non trova nessuno. E la vasca da bagno è piena. Ancora un'altra volta.

  • 22.33

    Mentre raggiunge il nipote a letto, Chiara sogna ancora di cercare Elena.

  • 22.34

    Chiara accompagna la madre a Chiara. Le chiede della vasca piena ma lei si infastidisce e nega la sua colpa: "Chiedi ai gemelli!". Poi telefona a Silvia per dirle dello sconosciuto della notte prima.

  • 22.36

    In casa, Antonia sente dei rumori e pensa sia Elena. Prende una foto con scritto di non preoccuparsi mai per lei:" Tempo sprecato, ricordatelo".

  • 22.38

    Chiara incontro Piergiorgio, il preside del liceo artistico, dove tiene una mostra. "L'ultima volta che l'ho vista è stato tre mesi fa, prima che la sollevassimo dal suo incarico". Chiara non lo sapeva.

  • 22.39

    "A Elena piaceva divertirsi, questa volta un po' troppo e con le persone sbagliate. Questa volta non ho potuto aiutarla".

  • 22.40

    Altro ricordo. La sorella era andata a trovarla a Roma nel cuore della notte, tutta bagnata. E riviviamo il momento in cui le regala la statuetta che ha rotto all'inizio della puntata.

  • 22.42

    "Mi dispiace, scusa, non volevo, sono le parole che continua a dire da tutta la vita!". Le due sorelle discutono. "Come fai a vivere senza mai preoccuparti chi c'è dall'altra parte?". Elena: "Non ci parliamo più, ci detestiamo, tutta per colpa di un uomo" "No, è per colpa tua e lo sai benissimo, non mentire più con me, non serve".

  • 22.48

    "Una serie di episodi spiacevoli, camminava scalza, si faceva accompagnare a casa dagli studenti e ha mollato il ceffoni al figlio di un uomo importante", ecco i motivi per i quali è stata cacciata.

  • 22.50

    Intanto, nipoti e nonna pranzano al ristorante. Silvia rivela a Chiara che nell'ultimo periodo sembrava che frequentasse uno fisso.

  • 22.51

    Al ritorno a casa, Chiara indaga ancora sulla storia dell'acqua nella vasca. "Non è il modo in cui mi manderete via". Trovano una luce accesa in casa e corrono dentro. Chiara, invece, legge un biglietto attaccato alla porta del cortile con scritto "Z0ccole!"

  • 22.53

    Va dalla vicina a chiedere se sappia chi sia stato ad aver lasciato il biglietto. "Non ho visto nessuno, mi spiace, perché dovrei saperlo proprio io?".

  • 22.54

    Stella chiede alla zia informazioni sulla scomparsa della madre. Rimane sorpresa quando viene a sapere che la madre è stata licenziata dal liceo artistico: "Cazz*ate, a me l'avrebbe detto!".

  • 22.56

    Stella porta un cassetto con una serie di biglietti di insulti "Ci hanno spaccato anche la finestra per mandarci questi messaggi, ormai ci facciamo una collezione. Lo pensi anche tu che mamma è una tr0ia? L'hai sempre odiata!".

  • 22.57

    Ennesimo ricordo. Questa volta riviviamo la scena di quando Chiara affronta la sorella dopo aver scoperto della sua relazione con Roberto: "Sono incinta e lo voglio tenere". "Non ti volevo ferire, non ti volevi fare del male, lui mi ama e io amo lui". E poi conclude: "Non posso fare a meno di lui, nemmeno per te che sia mia sorella":

  • 23.00

    Marco, in classe, riceve una foto della madre con la scritta: "Hai visto tua madre come se la spassa?". L'ha mandata Giorgio Notari, compagno di scuola dei due.

  • 23.02

    Stella raggiunge il mittente della foto e gli tira un pugno in faccia.

  • 23.03

    Chiara torna a casa, trova i pavimenti allagati, la vasca nuovamente piena. E una foto di Elena galleggia.

  • 23.04

    Chiara viene convocata dal preside per il pugno dato dalla nipote. Loro due si arrabbiano perché ha raccontato al preside che la loro madre è scomparsa. E se la prendono con la zia.

  • 23.06

    Antonia chiama la figlia. "Roberto è arrivato, ti aspetta":

  • 23.06

    "Sei innamorato di lei?" "Non lo so, ma so che non posso più tornare indietro". Lo scambio tra Chiara e Roberto, in un altro ricordo, mentre lei lo affronta in seguito alla scoperta del tradimento.

  • 23.07

    "Ti odio Roberto, non voglio più sapere niente né di te né di lei".

  • 23.08

    Chiara e Roberto si incontrano. C'è imbarazzo. "Come li hai trovati? "Indecifrabili, come la loro madre":

  • 23.10

    Il padre si ferma a cena con i figli. "Dice che è stata una delle sue Elenate", così le chiamano. Elena li lascia soli in camera.

  • 23.12

    Chiara vorrebbe tornare a Roma ma la madre la frena: "Non lasciarli soli con lui, Elena non vorrebbe! Non si sa come reagirebbero!".

  • 23.13

    Roberto chiede a Chiara se pensa che possa essere successo qualcosa ad Elena. Lei crede di no. "Una cosa l'ha ottenuta, ci ha fatto rivedere" sottolinea lui ma la donna non è della stessa idea. "Non ti capita mai di pensarci che le cose sarebbero potute andare diversamente?" "Sì, vorrei tornare indietro e non averti mai conosciuto".

  • 23.15

    Chiara interrompe la discussione con Roberto e raggiunge la madre a casa sua, che dorme, sul divano.

  • 23.17

    Antonia: "Io la capisco tua sorella, capisco perché se ne è andata, vivere in un posto in cui non piaci a nessuno". Poi ferma la figlia: "Stavolta è diverso, lo sento" le dice stringendole il braccio.

  • 23.19

    "Non ascoltare quello che dicono gli altri, io non sono andata via..." Chiara ha raggiunto Elena e vede, nel fiume, un vestito insanguinato che galleggia.

  • 23.21

    Silvia chiama Chiara sul cellulare. Lei corre vicino a un fiume dove la polizia sta portando via il corpo della sorella Elena, morta.

  • 23.22

    Anche Roberto è stato avvertito dall'ispettrice. Pieni di dolore, i due si abbracciano, in lacrime. La puntata termina qua.

Dopo il successo di Un'altra vita, Ivan Cotroneo e Monica Rametta propongono al pubblico un altro racconto di rinascita al femminile. Non un vero e proprio sequel della fiction con Vanessa Incontrada, ma una storia differente, che in comune ha il tono dramedy ed il misto tra melò e mistery: Sorelle, in onda da questa sera alle 21:25 su Raiuno, racconta infatti la storia di due sorelle, molto diverse tra di loro, ma anche di un difficile rapporto famigliare.

Chiara (Anna Valle) è un brillante avvocato che vive a Roma. E' originaria, però, di Matera, dove vive il resto della sua famiglia: la madre Antonia (Loretta Goggi), estroversa ed in passato poco gradita alle concittadine, dal momento che faceva perdere la testa a molti uomini, ed ora affetta da una leggera demenza, ed Elena (Ana Caterina Morariu), spirito libero ed insegnante di Arte nel Liceo della cittadina.

Tra Chiara ed Elena c'è sempre stato un rapporto affettuoso, fino a quando Elena non ha portato via a Chiara il suo fidanzato, l'ingegnere Roberto (Giorgio Marchesi), da cui ha avuto tre figli: gli adolescenti e gemelli Stella (Aurora Giovinazzo) e Marco (Leonardo Della Bianca) ed il piccolo Giulio (Niccolò Calvagna). Elena ha sempre abituato la sua famiglia a sparire per un po' di tempo, ma questa volta sembra essersi allontanata in modo misterioso.

Per questo, Chiara deve tornare a Matera, per aiutare Antonia, con cui ha un difficile rapporto, a crescere i suoi nipoti, che non accettano la sua presenza in casa. Non solo: a Matera arriva anche Roberto -che si è separato da Elena e vive a Parma con Barbara (Elisabetta Pellini)-, che costringe Chiara a dover affrontare il suo passato.

La protagonista, aiutata dall'amica d'infanzia, l'ispettrice Silvia (Irene Ferri) e dall'avvocato e suo collega Daniele (Alessio Vassallo), segretamente innamorato di lei, dovrà rivivere il proprio passato, confrontarsi con il suo presente, in cui si è dedicata totalmente al lavoro e, soprattutto, al suo amore per Roberto.

Sorelle, composto da sei episodi, prodotto da Rai Fiction ed Endemol Shine Italy, per la regia di Cinzia Th Torrini, riprende quindi certi temi affrontati dalla precedente fiction scritta da Cotroneo e dalla Rametta, dando loro un contesto più paranormale e sentimentalmente intricato, con al centro le donne, ha spiegato durante la conferenza stampa il direttore di Rai Fiction Tinni Andreatta:

"È la storia di una rinascita femminile, la protagonista è una donna di oggi, moderna e contemporanea, che si è allontanata dalla sua famiglia per lavoro. E ha rinunciato ai sentimenti. La storia racconta la riscoperta, attraverso la città di Matera, dei sentimenti".

Per la regista, la difficoltà della serie è stata quella di dover rappresentare diversi toni in una fiction:

"Alla sfida nel dare le giuste atmosfere per ogni scena, si è aggiunta anche la complessità della struttura narrativa che spazia dal presente al passato, dalla realtà ai sogni premonitori, con ricostruzioni immaginate della nostra protagonista per risolvere il mistero che si svelerà solo alla fine, dopo numerosi colpi di scena. Sorelle scava con verità dentro le psicologie di personaggi contemporanei, donne e uomini che affrontano in modo diretto la vita, dove c’è la gioia e il dolore, l’affetto e l’amore. È una storia che di puntata in puntata apre sempre nuovi scenari, prestandosi a tantissime interpretazioni e letture. (...) Ancora una volta ho avuto la possibilità di avvalermi di collaboratori di grande esperienza artistica e di giovani creativi e talentuosi, ed ognuno di loro ha contribuito con il proprio lavoro a rendere questa fiction spettacolare ed emozionante! È una storia senza tempo che farà sognare, ma è anche di grande attualità, la caratterizzazione psicologica dei personaggi ci farà entrare nel profondo di noi stessi e spero vivamente che anche questa serie riunirà le famiglie davanti alla tv."

Sorelle, puntata 9 marzo 2017: come vederlo in streaming


E' possibile vedere Sorelle in streaming sul sito ufficiale della Rai, mentre da domani sarà possibile vederlo su Rai Replay.

Sorelle, puntata 9 marzo 2017: Second screen


Si può commentare Sorelle sulla pagina ufficiale di Facebook e su Twitter, all'account @SorelleTv. L'hashtag è #SorelleSerieTv.



  • shares
  • Mail