The Big Bang Theory 11, trattative in corso per il rinnovo della serie tv CBS

Trattative in corso per il rinnovo di The Big Bang Theory, intanto lo showrunner è pronto anche a chiudere la serie e lavora al prequel Sheldon

The Big Bang Theory

Oggi in Italia su Infinity arrivano i primi due episodi della decima stagione di The Big Bang Theory (qui tutti i dettagli), la storica e redditizia comedy CBS, prodotta da Warner Bros, sta andando in onda negli USA senza una certezza sul proprio futuro. "Stiamo negoziando" ha dichiarato durante gli incontri del TCA (Television Critics Association), Glenn Geller, capo dell'intrattenimento della CBS. 

The Big Bang Theory è infatti reduce da un rinnovo triennale ottenuto nel 2014, alla conclusione della settima stagione e che arrivò solo nel corso dell'estate e dopo una lunga trattativa, al punto che le riprese dell'ottava stagione sono iniziate in ritardo rispetto alle previsioni, rinnovo che terminerà con la decima stagione che vedrà anche scadere i contratti degli attori. Nel 2014, infatti, i protagonisti di The Big Bang Theory, Jim Parsons, Johnny Galecki, Kaley Cuoco, Simon Helberg, Kunal Nayyar, Mayim Bialik e Melissa Rauch ottennero tutti un sostanziale aumento di contratto, visto il costante successo della serie che tra streaming, rivendite estere e syndacation permette a Warner Bros di realizzare ottimi introiti. In particolare il trio composto da Parsons, Galecki e Cuoco avrebbero raggiunto un accordo vicino a 1 milione di dollari ad episodio, con gli altri non molto lontani da questa cifra.

La situazione oggi è molto più variegata e complicata e tutte le possibilità sono in campo, da un fallimento delle trattative con la chiusura della serie con la decima stagione, a un nuovo, ma improbabile, rinnovo triennale, fino a un rinnovo annuale. Geller ha dichiarato a THR di essere" fiducioso" e ha voluto sottolineare come siano in corso delle normali trattative per le quali "siamo prudentemente ottimisti. E' una trattativa normale". Secondo alcune fonti i membri del cast vorrebbero un ulteriore incremento del contratto ottenuto circa due anni fa, quando la serie ottenne poi il rinnovo per tre anni.

Lo showrunner della serie Steve Molaro è abbastanza tranquillo e ha assicurato che anche in caso negativo, basta saperlo con un paio di episodi di anticipo così da realizzare un finale degno per la serie "sono sicuro riusciremmo a fare qualcosa di magnifico, ma speriamo di non dover arrivare a quel punto". Molaro, insieme agli altri autori e produttori della serie Chuack Lorre e Bill Prady stanno intanto lavorando a Sheldon, il prequel di The Big Bang Theory incentrato su un giovane Sheldon Cooper, ma nel corso dell'incontro al TCA Glenn Geller non ha fatto commenti sul progetto che, secondo THR, non avrebbe ancora una sceneggiatura pronta ma starebbe già cercando l'attore in grado di interpretare il giovane Sheldon.

  • shares
  • Mail