The Good Fight, la vittoria di Trump ha costretto gli autori a cambiare la sceneggiatura

La vittoria di Donald Trump ha costretto i King a cambiare in corsa le prime scene di The Good Fight. Di sicuro Diane non sarà contenta.

20-good-wife-w750-h560-2x-e1482915471283.jpg

La vita vera spesso è più interessante di una sceneggiatura. Lo sanno bene Robert e Michelle King storici autori di The Good Wife che attualmente stanno lavorando all'atteso spinoff della serie tv The Good Fight che debutterà il 19 febbraio su CBS e CBS All Access, il servizio di streaming del canale USA, per poi essere rilasciato settimanalmente solo on line. Da sempre attenti all'attualità e ai suoi riflessi sulla serialità i due sono rimasti spiazzati dall'elezione di Donald Trump alla Presidenza degli Stati Uniti. Non solo da un punto di vista personale, emotivo e politico, ma anche da un punto di vista professionale, come hanno spiegato bene i King.

Così come la gran parte dei sondaggisti, pensavamo che Hillary Clinton avrebbe vinto le elezioni, così avevamo scritto una scena in cui Diane (Lockhart, interpretata da Christine Baranski, ndr) si ritirava dalla pratica legale perchè aveva ormai rotto l'ultimo "soffitto di cristallo" (glass ceiling un'espressione usata per indicare quell'invisibile barriera che impedisce alle donne e alle minoranze di raggiungere i vertici professionali, ndr.). Ovviamente abbiamo dovuto riscrivere la scena e stavamo all'ottavo giorno di riprese

La premiere di The Good Fight il prossimo 19 febbraio, si aprirà con Diane che sta guardando l'inaugurazione della Presidenza Trump in tv e ovviamente chi conosce The Good Wife e il suo personaggio, può benissimo immaginare che non sarà per niente felice di vedere Trump diventare presidente. "La serie è un pò anche una satira sul mondo liberale. Per questo è stato divertente e al tempo stesso orribile mostrare la reazione scioccata di Diane all'inaugurazione" come hanno scritto i King nella pagina della sceneggiatura di The Good Fight mostrata da ew.com. E chissà che proprio Trump non sia causa di una delle prime imprecazioni di Diane che, come anticipato dai King su TvLine, sarà meno "rigida" e più libera in questa nuova serie tv "Eh già, Diane imprecherà" ha rassicurato Robert King.

the-good-fight.jpg

The Good Fight inizia un anno dopo la fine di The Good Wife quando Diane è costretta a lasciare il suo studio legale e dovrà ricominciare dando vita a un nuovo studio insieme a Lucca Quinn (Cush Jumbo) dopo che uno scandalo finanziario la colpisce direttamente sia emotivamente visto che rovinerà la reputazione della sua figlioccia Maia (Rose Leslie), sia finanziariamente facendole perdere gran parte dei suoi risparmi. Nel cast di The Good Fight troviamo anche Sarah Steele che riprenderà il ruolo di Marissa di The Good Wife, da cui arriveranno anche Gary Cole, Carrie Preston, Jerry Adler e altri, mentre tra le novità segnaliamo Delroy Lindo, Paul Gulfoyle e Justin Bartha.

  • shares
  • Mail