Claudio Baglioni, Avrai | Tutte le canzoni e le esibizioni della serata

Avrai, Claudio Baglioni in concerto in Città del Vaticano: diretta live dalle 20.40, in mondovisione. Segui il live su Tvblog.it | Anticipazioni


Avrai non è solo il titolo di una delle canzoni più celebri (e belle) di Claudio Baglioni. Avrai è anche il titolo del concerto evento andato in onda questa sera, su Rai Uno, in diretta, dalle 20.40. Ma Avrai è -ancora- il nome dello slogan che viene recitato tutta la sera accompagnato dalla mano sul petto (sì, lì, dove c'è il cuore) "La mia promessa è Avrai".

Lo svolgimento di questa serata è una vera e propria liturgia. Baglioni canta un brano (massimo due) e poi passa il testimone a un personaggio (famoso, nella maggior parte dei casi) che legge un passo dedicato alla sensibilizzazione, ai valori umani e alla ricerca della misericordia, quello che dovrebbe accompagnarci quotidianamente (come espresso anche dallo stesso Papa Francesco in un video messaggio ad apertura serata).

Il problema di questa lunga serata è proprio la liturgia che rischia di essere troppo ripetuta, troppo ridondante e che, proprio per questo, tra i numerosi messaggi, si perde in un estenuante serie di appelli tutti uguali (come lo slogan). Un concerto giustamente composto, elegante, che si vanta di essere visto in mondovisione. E cosa fa? Trasforma tutte le canzoni natalizie più celebri (da Let it snow a Have yourself a Merry little Christmas) nella rispettiva versione italiana. Era proprio davvero necessario italianizzare il tutto se il classico canticchiato da tutti è in inglese?

Belle le intenzioni, impeccabili la scenografia, le luci e la regia, ma quello che è mancato principalmente -sebbene su quello puntasse proprio nelle sue aspirazioni base- è stato proprio quell'emotività e quel "cuore", talmente troppo picchiettato ed estremizzato da perdere della sua funzione principale: emozionare.

  • 20.18

    Una ventina di minuti prima dell'inizio di Avrai, il concerto evento di Claudio Baglioni, in diretta su Rai 1 e su TvBlog.

  • 20.38

    Avrai è nato nella Repubblica centroafricana. Così inizia, con il racconto del desiderio del Papa di fare qualcosa per i più bisognosi. La voce è quella di Claudio Baglioni, come potete vedere nel video in apertura post.

  • 20.45

    Si inizia con Baglioni, insieme alla sua chitarra, mentre canta Fratello Sole Sorella Luna. Piazza San Pietro deserta, molto efficace come intro.

  • 20.52

    Ingresso di Baglioni nell'Aula V, ghermita dal pubblico armato di cellulari accesi. Entra continuando a cantare "Buon Natale" traduzione della celebre War is over.

  • 20.55

    "Buonasera, signore e signori". Nel passaggio tra il 99 e 2000 era a pochi metri da Piazza San Pietro. Emozionatissimo Baglioni nel dare il benvenuto con la voce tremante. Comprensibile, eh.

  • 20.57

    "Ho rischiato di perdere la voce, sono rimasto con 3 settimane con la laringite che forse è passata".

  • 20.58

    La serata comincia.

  • 20.58

    E quale pezzo migliore per iniziare se non con "Dagli il via"?

  • 21.05

    Messaggio video di Papa Francesco che si dice felice di questa iniziativa. Al centro delle parole il messaggio chiave della misericordia da usare nella vita di tutti i giorni. Infine ricorda e sottolinea l'invito a partecipare attivamente alla costruzione di due centri per i più poveri e bisognosi, come ricordato nel messaggi di apertura della serata. Come? "Diventando artigiani della carità".

  • 21.10

    Have yourself a merry little Christmas, anche in questo caso nella versione italiana.

  • 21.14

    Arriva Beppe Fiorello per leggere un messaggio incentrato sugli occhi dei bambini nei campo profughi. "Il futuro dell'umanità non è nelle mani dei grandi leader, è soprattutto nelle mani dei popoli".

  • 21.18

    "La mia promessa è Avrai", questo il mantra della serata. Poi è il momento di Poster.

  • 21.24

    Pietro Bartolo, medico a Lampedusa, legge un altro messaggio di profonda commozione. "Claudio è un lampedusano, ha vissuto con noi tanto tempo ed è stato molto vicino a Lampedusa e a queste persone che vengono dall'altra parte del Mediterraneo. Persone e non numeri".

  • 21.28

    Il prossimo brano di Baglioni è Isole del Sud. Ovazione del pubblico al termine del brano.

  • 21.34

    Ho capito la liturgia. Una canzone e un messaggio letto. E' il turno di Laura Morante, come potete leggere anche dallo screenshot.

  • 21.35

    Messaggio dell'attrice con la frase simbolo della serata: "La mia promessa è avrai".

  • 21.37

    Acqua dalla luna è il prossimo brano.

  • 21.43

    Let in snow in italiano però, vi prego, è come tradurre "Oops I dit it again" (Cortellesi docet)

  • 21.44

    Alessandro Preziosi contro l'utilizzo dell'essere umano come genere di consumo.

  • 21,49

    E adesso la pubblicità, il prossimo brano con il figlio alla chitarra.

  • 21.54

    Winter Wonderland. In Italiano. Perché. Anzi, per sfregio, WHY?

  • 21.57

    Trasformare il cuore di pietra in cuore di carne. Legge Nicoletta Romanoff.

  • 22.01

    Per incanto e per amore, brano successivo eseguito.

  • 22.05

    Gigi Proietti il prossimo a leggere un brano tratto da Nuove schiavitù.

  • 22.09

    Uomini persi, Baglioni torna a cantare.

  • 22,16

    Le cantique de Noel. Ve lo devo specificare che è sempre in italiano? No? Ecco.

  • 22.20

    Globalizzazione dell'indifferenza, a leggere il passo è Isabella Ferrari.

  • 22.24

    Tamburi lontani, Baglioni torna in scena, poi arriva il commento di Erri De luca (con una versione laica del Padre Nostro).

  • 22.36

    E' il momento del cavallo di battaglia di Baglioni, la mitica Strada Facendo.

  • 22.47

    Si torna dalla pausa (la prima dopo 1h e mezza abbondante!) con Buona fortuna.

  • 22.52

    Prossimo pezzo, I vecchi.

  • 22.56

    Santa Claus is coming to town... in italiano. E diventa Santa Claus arriva in città. Manco fosse la canzone dell'arrotino...

  • 23.01

    Donatella Finocchiaro legge un passaggio di Papa Francesco.

  • 23.03

    Ninna Nanna, Nanna ninna. Si torna al canto. Segue Requiem.

  • 23.15

    Vinicio Marchioni legge il passaggio Costruire ponti.

  • 23.18

    E invita tutti a prendersi per mano. Detto fatto. FIno all'applauso.

  • 23.20

    Baglioni al pianoforte invita il pubblico a cantare. E canta Tu come stai e FINALMENTE un medley sei suoi successi.

  • 23.30

    Un passaggio letto da Lucia Annibali. La bellezza assoluta di questa donna.

  • 23.35

    Qua karaoke selvaggio mentre Baglioni canta Mille giorni di te e di me

  • 23.51

    Dopo l'ultima pausa si riprende con le canzoni natalizie e un messaggio letto da Giorgio Pasotti.

  • 00.00

    Noi no, prossimo pezzo in scaletta, cantato in sintonia con il pubblico.

  • 00.04

    La mia promessa è Avrai. con il titolo della canzone slogan.

  • 00.13

    Ultima canzone in scaletta La Vita è adesso. "Noi speriamo che questo non sia un evento unico, ma che questa storia possa continuare" dice Baglioni, commosso dopo l'intervento di Don Agresti.

  • 00.16

    Baglioni è raggiunto sul palco dalla Gendarmeria Vaticana per il gran finale. Sala Nervi trasformata in un palazzetto.

  • 00.19

    Titoli di coda partiti, ma si sente la voce di Baglioni che ringrazia la Rai, il CTV e racconta di come inizialmente questo concerto non dovesse essere trasmesso in tv. La regia stacca di nuovo su di lui, che parla di un sogno realizzato in mondovisione. "A pensare bene e a dire bene non si fa mai male: qualcuno dirà che abbiamo fatto buonismo e che abbiamo messo insieme più cause, certo nobili. Ma bisogna essere nobili, non ignobili. Avrai". A questo punto la regia chiude. Sono le 00.20.

Avrai è il concerto-evento a scopo benefico che Claudio Baglioni terrà sabato 17 dicembre 2016 nel più grande auditorium del mondo: l’Aula Paolo VI, in Città del Vaticano. La manifestazione - nata in occasione del 200° anniversario del Corpo della Gendarmeria Vaticana, promotore della serata con la Fondazione O’scia’ Onlus - sarà l’occasione di un’importante raccolta fondi. Quanti hanno collaborato alla costruzione di "Avrai" con Claudio Baglioni, nella giornata di mercoledì 14 dicembre 2016, hanno illustrato a Papa Francesco in un’udienza privata senso e finalità del progetto - ispirato da una Sua indicazione - consegnando al Santo Padre i primi 500mila euro raccolti per i bambini di Bangui e del Centro Italia.

La data del 17 dicembre 2016, coincide con una ricorrenza particolarmente cara al mondo intero: l'ottantesimo compleanno del Santo Padre.

Avrai, Claudio Baglioni | Dove seguire la diretta

La serata di sabato 17 dicembre verrà trasmessa in mondovisione attraverso Rai Italia e le emittenti televisive cattoliche collegate con il CTV, e via radio, in diretta mondiale, a reti unificate, da Radio Vaticana, RTL 102.5 e Radio Zeta l’Italiana. Su Tvblog.it, a partire dalle 20.40, seguiremo insieme la diretta dell'evento. Si tratta di concerto-evento unico, eccezionale, irripetibile, con generi musicali e brani tematici che si mescolano ad alcune tra le più belle canzoni natalizie, tradotte e adattate in italiano. Baglioni si esibirà con un’orchestra sinfonica di settanta elementi, con il suo super-gruppo di dieci tra musicisti e vocalist, e con il coro Giuseppe Verdi di Roma, formato da oltre sessanta voci.

Avrai, Claudio Baglioni | Ospiti

Non mancheranno gli interventi di numerosi ospiti come Isabella Ferrari, Donatella Finocchiaro, Beppe Fiorello, Vinicio Marchioni, Laura Morante, Giorgio Pasotti, Alessandro Preziosi, Gigi Proietti e Nicoletta Romanoff, che daranno voce alle parole con le quali Papa Francesco invita a riflettere sul cammino dell’umanità, e alle toccanti testimonianze di Don Riccardo Agresti, Lucia Annibali, Pietro Bartòlo ed Erri De Luca.

Avrai, Claudio Baglioni | Finalità benefiche

Due le importanti finalità benefiche della manifestazione. La prima, nata la scorsa primavera su indicazione di Papa Francesco, consiste in un programma di aiuti all'ospedale di Bangui - capitale della Repubblica Centrafricana - colpita da anni da una guerra civile, placatasi con la storica visita di Papa Francesco, che ha portato all’elezione di un Presidente e ad una pace che si prospetta duratura. Gli aiuti saranno destinati alla costruzione del padiglione di pediatria (reparto malnutrizione), alla formazione di medici cosi come alla scuola di specializzazione in pediatria. Il tutto sarà seguito dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

La seconda finalità, riguarda la costruzione di una intera struttura destinata ai bambini di una delle aree colpite dal recente sisma del Centro Italia. Il progetto AVRAI parte, su indicazione del Santo Padre, dal cuore dell'Africa e arriva nel cuore d'Italia per costruire attività e opere a favore del mondo dei bambini tutti. Distanti e vicini. In un abbraccio partecipe e solidale che va da chi vive da sempre condizioni difficili a chi le vive in questo momento.
La quasi totalità degli operatori telefonici, vista la rilevanza delle finalità e l’unicità del progetto, ha concesso dal 1 dicembre al 21 dicembre p.v. il numero solidale 45523 per un’ulteriore raccolta a sostegno degli obiettivi sopradescritti, che si aggiungerà alle donazioni della serata del 17 dicembre. Il valore della donazione sarà di 2 euro con un sms da rete cellulare oppure 5 o 10 euro, chiamando da rete fissa al numero solidale 45523. La Fondazione San Giovanni XXIII è incaricata di raccogliere i fondi ricavati dal numero solidale. L’intera serata prodotta da Fep Group è sostenuta da Siae e da Poste italiane e sarà trasmessa in diretta mondovisione dalle telecamere di Rai1, per la regia di Duccio Forzano.

Appuntamento a questa sera dalle 20.30 circa per seguire, insieme, Avrai, Claudio Baglioni in Città del Vaticano.

Le due foto del Santo Padre con Claudio Baglioni e la foto con il Santo Padre, il Comandante Giani e Claudio Baglioni sono concesse dall’Osservatore Romano, Città del Vaticano

  • shares
  • Mail