Islam, Italia, Gad Lerner a Blogo: "Non tutti usciranno rassicurati dai racconti che faremo. I talk show non mi avranno mai più!" (Video)

L'intervista di Blogo al giornalista.

Gad Lerner è il conduttore di Islam, Italia, il programma di seconda serata di Rai 3, in onda ogni domenica, per sei puntate, a partire dallo scorso 20 novembre, che racconta la trasformazione vissuta dalla nostra società nel rapporto con il mondo musulmano contemporaneo.

In occasione della conferenza stampa di presentazione del programma, noi di Blogo abbiamo intervistato il giornalista che ha esordito, commentando il suo ritorno in Rai dopo 16 anni:

Era l'ottobre del 2000, quando rassegnai le dimissioni come direttore del Tg1. C'è una certa emozione. Se vogliamo giocare con gli amarcord, il fatto di tornare a 62 anni, su Rai 3, in cui tutto cominciò, per me è un'ulteriore emozione.

Stando alle dichiarazioni di Gad Lerner, questo programma non ha l'obiettivo di dare un freno alla demagogia e alla retorica, che spesso vediamo sui social network, per quanto riguarda l'argomento Islam:

Non mi prefiggo intenti pedagogici ed educativi. Non sono sicuro che tutti usciranno rassicurati dai ritratti e dai racconti che noi faremo. Tutti, però, dobbiamo accettare il dato di fatto che c'è un Islam Italia, che l'Islam fa parte del panorama della nostra società, e che dobbiamo imparare a stare insieme a queste due realtà, l'Islam e l'immigrazione in generale.

gad-lerner.jpg

Gad Lerner, successivamente, ha parlato del reportage più difficile da realizzare:

Il reportage in Nigeria è stato quello più difficile da realizzare. E' stato difficile ottenere i visti, è difficile andare in giro con le telecamere in una città-apocalisse come Lagos. E' un paese che diventerà tra i più popolosi nel mondo e dal quale arrivano molti immigrati in Italia.

Il giornalista, infine, ha dichiarato che non avverte minimamente la mancanza di una conduzione di un talk show:

Quanto mi manca un talk show? Zero! Non mi avranno più come conduttore. Non posso, però, non esprimere gratitudine alla Rai e a La7. Oggi, però, credo che avrei poco da dire, non solo come conduttore ma anche come ospite. Penso che sia un tale privilegio poter andare in giro e raccontare quello che hai visto che lo farò fin quando potrò. Poi magari un giorno, mi vedrete in giro con il bastone ad elemosinare una poltrona nei talk show!

Nel video, c'è l'intervista completa.

  • shares
  • Mail