Squadra antimafia 9 non si farà: cancellata la serie tv

Mediaset ha deciso di non realizzare una nona stagione di Squadra antimafia, che si chiude quindi dopo otto stagioni

Quella che il pubblico ha visto questa sera su Canale 5 era l'ultima puntata di Squadra antimafia. Dopo otto stagioni, infatti, Mediaset ha deciso di non produrre altre stagioni della serie tv che ha portato in televisione la lotta alla mafia raccontandola con un ritmo ed un'azione sopra la media delle solite fiction italiane. L'annuncio è stato fatto, nelle scorse ore, dall'account Twitter ufficiale della serie:

"Con stasera finisce per sempre #SquadraAntimafia".

Squadra antimafia-Il ritorno del boss

Nato nel 2009 con il sottotitolo "Palermo oggi" (che sarà tolto dalla quinta stagione, quando i protagonisti si trasferiscono a Catania), Squadra antimafia ha iniziato la sua corsa con Claudia Mares (Simona Cavallari), agente di Polizia a capo della squadra antimafia di Palermo, e con Rosy Abate (Giulia Michelini), figlia di un boss mafioso trasferitasi in America e lontana dalla sua famiglia. Le due sono legate da un incidente avvenuto in passato, in cui la Mares ha salvato Rosy Abate.

Nonostante questo legame, tra le due donne l'astio aumenta nel momento in cui la Abate si riavvicina agli affari illeciti della sua famiglia. In mezzo, ci si mette anche Ivan Di Meo (Claudio Gioè), amato da entrambe. Sullo sfondo, il racconto della mafia a Palermo e delle battaglie delle associazioni e delle forze dell'ordine per contrastarla.

La serie, però, ha subìto nel corso delle stagioni due principali reboot. Il primo, nella quinta stagione, con il trasferimento della squadra a Catania, dove si reca il nuovo protagonista, il Vicequestore Calcaterra (Marco Bocci), un uomo che finisce per essere tormentato da Rosy Abate e dal suo lavoro, al punto da essere rinchiuso in un istituto psichiatrico. Il secondo reboot è quello dell'ottava ed ultima stagione, sottotitolata "Il ritorno del boss", in cui la squadra cambia quasi totalmente formazione, con a capo Anna Cantalupo (Daniela Marra), già vista nella settima stagione.

Nel corso degli anni, oltre ai protagonisti, Squadra antimafia ha subìto anche un cambiamento nelle tematiche e nei toni: dalla volontà di raccontare con realismo ed azione la lotta alla mafia, si è passato ad usarla come pretesto per rappresentare un racconto di azione e colpi di scena legati ai protagonisti. Un cambiamento che si deve soprattutto al successo degli antagonisti della serie, diventati dei beniamini per il pubblico: oltre a Rosy Abate, che nel corso delle stagioni si è specializzata nel diventare sempre più crudele con chi le andava contro, l'altro personaggio che ha dato man forte alla serie è stato Filippo De Silva (Paolo Pierobon), l'agente dei Servizi Segreti che si converte al crimine diventando indipendente e pericoloso sia per la Polizia che per i mafiosi. Proprio su di lui si è concentrata la seconda parte dell'ultima stagione, con la rivelazione che il padre, Ulisse Mazzeo (Ennio Fantastichini) era da poco ritornato in Italia per vendicarsi dei clan che lo avevano costretto ad andarsene.

Dopo otto stagioni di sorprese e cliffhanger, però, anche Squadra antimafia ha dovuto fare i conti con gli ascolti in calo: dopo l'esordio con oltre 6 milioni di telespettatori, la fiction ha avuto un calo fisiologico, arrivando all'ultima stagione a toccare anche punte al di sotto dei 3 milioni di telespettatori, complice lo spostamento dal giovedì sera al venerdì.

Dopo le voci di una possibile chiusura (il set non era ancora stato aperto, nonostante in questo periodo le riprese sarebbero dovute già iniziare), arriva quindi la conferma. Nel sondaggio di TvBlog il 68% dei votanti aveva votato per avere una nona stagione, contro il 32% di chi preferiva la cancellazione. Squadra antimafia, però, non si chiude del tutto: l'anno prossimo andrà infatti in onda Rosy Abate, spin-off della serie tv con protagonista Giulia Michelini e che, magari, potrebbe ospitare qualcuno dei personaggi visti proprio nella serie originale che oggi si conclude.

  • shares
  • Mail