Will & Grace, la reunion? Un mini-episodio a sostegno di Hillary Clinton (Video)

La reunion di Will & Grace in realtà è un mini-episodio che i quattro attori hanno girato per sostenere la campagna elettorale di Hillary Clinton

Niente reunion televisiva, almeno per ora. Alla fine, Eric McCormack, Debra Messing, Megan Mullally e Sean Hayes hanno sì indossato nuovamente i panni dei loro personaggi in Will & Grace, ma solo per un video di dieci minuti e per sostenere Hillary Clinton come candidata alla Casa Bianca.

Il video, intitolato "#VoteHoney", è finito online dopo una giornata in cui i quattro attori hanno pubblicato una serie di tweet enigmatici circa la loro presenza su un set (e, non casualmente, ha anticipato di un'ora il dibattito tra la Clinton e Donald Trump). In molti hanno sognato che si trattasse di una reunion per un ritorno della serie tv o sul piccolo schermo o su una piattaforma di streaming.

Niente di tutto questo: i quattro, insieme ai creatori dello show Max Mutchnick e David Kohan (che hanno anche prodotto la clip), hanno deciso di unire le forze a favore della Clinton, in un mini-episodio di Will & Grace in cui i quattro discutono su chi sia, tra la Clinton e Donald Trump, il migliore come Presidente degli Stati Uniti.

Will (McCormack) e Grace (la Messing) stanno dalla parte di Hillary: concetto che viene chiarito fin dai primi minuti del video, ed anche da qualche indizio all'interno della scenografia, come una borsa con il logo della campagna elettorale della Clinton. Convinta su chi votare anche Karen (la Mullally), amica di "Donnie" da anni, al punto da aver appena passato il fine settimana con lui e la moglie Melania.

Will & Grace

Karen loda la politica anti-immigrati di Trump: "Da chi pensi che abbia avuto l'idea di assumere degli architetti per costruire un muro intorno alla mia casa?", le domanda. Non basta neanche che Grace le citi la condizione in cui si troverebbe Rosario (Shelley Morrison, presente in un cameo a fine video), sebbene, le fa notare Will, non sia messicana ma di El Salvador.

Incerto, invece, Jack (Hayes), che -adirato perchè Brad Pitt ed Angelina Jolie hanno divorziato nella stessa settimana in cui anche lui è lasciato con il suo fidanzato- non sembra avere intenzione di andare a votare, dal momento che per farlo dovrebbe andare in Pennysilvania. Will e Grace, così, provano a convincerlo non solo di andare a votare, ma di farlo a favore della Clinton. "Sai perchè quando ero bambina non potevo neanche pensare all'idea di diventare Presidente? Perchè nessuna donna era mai stata Presidente", gli dice Grace. "Non posso pensare ad un messaggio più grande da mandare alle milioni di bambine, e bambini che diventeranno bambine, e bambine che diventeranno bambini, che se lavori sodo e ti impegni ad aiutare gli altri anche tu un giorno potresti sedere nell'ufficio più importante di questa grande Nazione. Se tu aiuterai ad eleggere Hillary Rodham Clinton tu, solo tu, sarai parte dell'America che è riuscita a superare quel limite".

Non serve però neanche questo sentito discorso a convincere Jack. Tocca a Will, quindi, usare una strategia tutta sua:

"A Katy Perry piace Hillary".

Fatto: Jack voterà per lei. Un video che non solo annovera i quattro attori tra i vari sostenitori famosi della Clinton che in questi mesi si stanno adoperando per appoggiare la sua candidatura, ma che dimostra anche che la loro alchimia è ancora capace di regalare sorrisi al pubblico. E chissa che qualche produttore non pensi all'idea di riportare veramente Will & Grace in tv.

  • shares
  • Mail