Squadre da incubo, puntata 31 marzo 2016 | Diretta

Squadre da incubo, puntata del 31 marzo 2016. Diretta.

squadre-da-incubo-31-marzo-2016.jpg

  • 23.07

    La partita finisce in parità. "Siamo contenti, è stata come una vittoria".

  • 23.05

    Pubblicità.

  • 23.00

    E' arrivato il momento della partita. I primi minuti sono un assedio ma gli attaccanti non centrano la porta ed il risultato non si sblocca. Il primo tempo finisce in pareggio.

  • 22.53

    I giocatori sono in montagna sotto il vento e circondati dalla neve per un percorso "difficile". "Questo esercizio vi sarà utile per aiutarvi l'uni con gli altri".

  • 22.48

    Vialli, intanto, raggiunge lo chef Bruno Barbieri: "C'è da sistemare il bomber, bisogna farlo dimagrire. Bisogna andare in cucina. Sono venuto per farti vedere cosa deve mangiare un calciatore". Sono nella cucina della mamma del bomber della squadra.

  • 22.41

    E' stata organizzata un'amichevole con l'altra squadra del paese. "Fatemi vedere di cosa siete capaci", sprona Amoruso. Il mister, però, è in panchina e non parla mai. Finisce 2 a 0 per gli altri.

  • 22.37

    Nel frattempo Amoruso è in campo con la squadra. "Voglio il massimo". Quindi l'obiettivo è testare la forma fisica dei suoi giocatori.

  • 22.32

    Come di consueto, Vialli visita gli spogliatoi ma lo scambia per il magazzino. "Questo è un cesso, non è uno spogliatoio. E' un posto carico di negatività. Squadre da incubo, spogliatoio da incubo".

  • 22.29

    Pubblicità.

  • 22.25

    Amoruso allena la squadra ("E' un po' stronzo", sostiene uno dei calciatori), intanto il Presidente ed il mister "Potente" sono stati convocati da Vialli. "Non ha esperienza, è alle prime esperienze": questo pensano i ragazzi del proprio mister. Poi Vialli consiglia al Presidente di andare "porta a porta" per convincere i compaesani a seguire la squadra.

  • 22.23

    Gli obiettivi: riportare la gente allo stadio, cercare di creare una squadra vera ed inseguire il fair play.

  • 21.13

    Inizia subito il secondo episodio. Il Caruchio è la squadra protagonista, "siete un disastro". Sono ultimi in classifica, hanno perso tutti i derby (ci sono due squadre nel paesello) e subito innumerevoli goal.

  • 22.12

    Fine del primo episodio.

  • 22.10

    "E' giusto essere incazzati oggi", dicono i calciatori. Vialli: "Ci avete messo il cuore".

  • 22.07

    Siamo già 1 a 1. Un giocatore del Moniglia viene espulso, la partita si innervosisce. L'unico a mantenere la calma è il mister. A questo punto, però, la squadra avversaria passa in vantaggio. La partita finisce 2 a 1.

  • 21.59

    Inizia la partita. Il Moniglia parte in avanti, in attacco Carbone non dà tregua alla squadra avversaria. Pubblicità.

  • 21.54

    Parte della squadra viene portata in mare per 'guidare' una canoa: vengono divisi fra difensori, centrocampisti e attaccanti. "Impegno, volontà, voglia di lottare ed aiutarsi, domani vogliamo vederlo anche in campo", dice Vialli.

  • 21.51

    E' il momento del confronto mister/tifosi. "Sono qui per chiedervi scusa. La squadra ha bisogno di voi". Ma l'allenatore viene attaccato: "Si deve calmare, ci vuole un po' di bromuro prima di entrare in campo".

  • 21.49

    Intanto in campo Amoruso allena i ragazzi: è l'ultima sessione prima della partita del week-end. Vialli, invece, consiglia al mister di incontrare i tifosi: "Devi fargli capire che potrete andare lontano".

  • 21.44

    Vialli, quindi, ha chiesto ai tre giocatori 'anziani' della squadra di presentarsi al bocciodromo del paesello. Lì ci sono i loro papà. "Dovete dare l'esempio ai giovani, dovete dare qualcosa in più".

  • 21.41

    Il Monilia ha un'amichevole contro la Sampdoria, ma già a metà partita i 'nostri' perdono due a zero. "Avevano un passo diverso, ci manca cattiveria", fanno mea culpa i giocatori a fine partita. Amoruso e Vialli, invece, fanno un'analisi: "Bisogna parlare in campo, c'è bisogno di comunicare".

  • 21.37

    Vialli si occupa di risanare le divergenze fra vecchi e giovani. E chiede aiuto al papà di uno dei giocatori: "Bisogna fargli capire l'importanza degli anziani".

  • 21.31

    Pubblicità.

  • 21.27

    Amoruso è in campo per spronare i ragazzi. Intanto Vialli incontra il mister: "Credo in questo gruppo, potevamo fare un campionato medio-alto", sostiene quest'ultimo. "La tua rabbia va incanalata", consiglia Vialli. E gli fa "prendere a mazzate" (sul serio, non metaforicamente) lo spogliatoio per demolirlo.

  • 21.24

    Gli obiettivi: rimettere in forma la squadra, calmare il mister e insegnarli a comunicare, creare unione fra i vecchi ed i giovani.

  • 21.20

    Il magazzino è in una roulotte. "E' fatiscente", sentenzia Vialli. "Mi auguro che gli spogliatoi siano meglio", ma "il peggio deve ancora venire". E' tutto sporco, c'è muffa, l'acqua c'è una volta sì e una volta no. "Non è uno spogliatoio, è un pollaio", ironizza il custode.

  • 21.17

    Vialli e Amoruso sono al porto per incontrare il mister della squadra, lavora lì. "Hai il sorriso dei perdenti, bisogna farsi il culo", gli dicono.

  • 21.15

    Siamo in provincia di Genova, Il Monilia sta facendo fatica, è ultima in classifica: i difensori non arginano gli avversari, gli attaccanti non trovano la porta, l'allenatore è fuori controllo.

  • 21.13

    Inizia Squadre da incubo.


Torna questa sera, giovedì 31 marzo 2016, il docu-reality dedicato al mondo del calcio, Squadre da incubo. Anche questa settimana Gianluca Vialli e Lorenzo Amoruso si ritroveranno a stretto contatto con una squadra di calcio dilettantistico per una settimana: dopo cinque giorni di training intensivo dentro e fuori dal campo, la squadra sarà chiamata alla prova del nove ossia ad una partita, "in casa", del campionato di categoria. Sarà il test ideale per valutare progressi e margini di miglioramento. In ogni puntata l’esito è differente: si potrà perdere con orgoglio, pareggiare lottando su ogni pallone o addirittura vincere.

Squadre da incubo | Puntata 31 marzo 2016 | Anticipazioni


Doppio appuntamento, questa sera.

Si inizia con il Monilia Calcio, squadra di seconda categoria in provincia di Genova presso. Il triste bottino è di 6 sconfitte in 6 partite con 19 gol subiti di cui 9 tutti incassati nell’ultima gara di campionato. Un disastro su tutta la linea cui si aggiunge una forma fisica scadente, un allenatore iracondo incapace di comunicare col gruppo e strutture sporche e in stato di semi-abbandono.

La seconda squadra protagonista è il Carunchio, paesino nella provincia di Chieti, dove milita una squadra ossessionata dalla Ventricina – il salame tipico della zona – che ne pregiudica la forma fisica. Per risolvere questo “gustoso” problema, Vialli e Amoruso si affidano nelle solide mani di una guest star d’eccezione: lo chef Bruno Barbieri che cercherà di ripristinare l’ordine anche a tavola. Oltre alle problematiche alimentari il Carunchio mostra strutture fatiscenti ed è guidato da un allenatore passivo incapace di gestire il gruppo. Dopo 5 giorni di training intensivo dentro e fuori dal campo in vista della partita di campionato, le due leggende del calcio italiano cercheranno di trovare il bandolo della matassa…

Riusciranno a riportare il Monilia ed il Carunchio alla vittoria?

Squadre da incubo | Come seguirlo in tv e streaming


Squadre da incubo

 va in onda ogni giovedì alle 21.15 su TV8 (ex Mtv, canale 8 del DDT). E' anche disponibile la diretta streaming sul sito ufficiale www.tv8.it, oltre alla nostra diretta su TvBlog.

Squadre da incubo | Second screen


Squadre da incubo

si può seguire e commentare anche sul web. L'hashtag ufficiale è #squadredaincubo, poi ci sono il sito ufficiale, la pagina Facebook e l'account Twitter.

  • shares
  • Mail