Non uccidere, decima puntata 30 gennaio 2016: riassunto e foto

Cosa è accaduto nella decima puntata di Non uccidere?

Non uccidere, decima puntata

Valeria si prepara per il trasferimento a Roma, senza dire nulla alla sua famiglia se non allo zio. I colleghi cercano inutilmente di convincerla a restare. Intanto in questura c’è da indagare sull’omicidio di Irene, bravissima violinista assassinata al termine del suo concerto, nei camerini del teatro.

Ad occuparsi del caso, vista l’assenza di Valeria che si trova a Roma per sbrigare le pratiche del trasferimento, c’è Andrea Russo, il suo braccio destro. I primi sospetti ricadono sul fidanzato di Irene, che proprio il giorno dell’omicidio aveva scoperto che lei lo tradiva.

Il giovane si accusa dell’omicidio, ma qualcosa non torna. E infatti Andrea scopre che lui l’ha sì colpita con un posacenere, ma non è stato quel colpo ad ucciderla. Qualcuno è arrivato dopo di lui e ha finito l’opera con un oggetto appuntito, che ne ha provocato la morte.

Grazie a un caro amico della vittima, la polizia scopre che Irene era incinta ed aveva abortito. Il padre del bambino era il suo amante. Intanto nelle indagini entra anche la sorella di Irene: la ragazza aveva dei motivi di gelosia per volere morta la sorella. Ma anche questa strada non ha risultati.

Si scopre che l’amante di Irene è il direttore d’orchestra. Lui ammette di aver avuto una relazione con la ragazza e di averla convinta ad abortire, ma non è lui il colpevole. Andrea, però, riesce ad arrivare alla tragica verità: ad uccidere Irene è stata la madre, Adele, rosa dalla gelosia per il direttore d’orchestra, di cui era innamorata. La donna intanto ha tentato il suicidio, ma viene salvata.

Intanto, Lombardi sospetta che Andrea e Valeria abbiano una relazione e affronta con rabbia il poliziotto, che però nega.

Lombardi chiede aiuto anche a Lucia, per convincere Valeria a restare a Roma. Andrea, invece, propone alla collega di trasferirsi anche lui a Roma, per starle vicino.

Quando Valeria torna a Torino, Lombardi nel tentativo disperato di convincerla a restare, le promette che riapriranno il caso sull’omicidio del padre. E lei cede. Informa quindi Andrea che non partirà più, ma non gli rivela perché.

Intanto la donna che ha visto Lucia in ospedale le telefona a casa. Ma lei nega di essere colei che cerca.