Le Iene, Fabio Volo a Blogo: "Non c'è una struttura, cercheremo di trovare gli equilibri giusti"

Fabio Volo a Le Iene. L'intervista su Blogo.it.

Insieme a Geppi Cucciari e Miriam Leone, domenica troveremo anche Fabio Volo nella prima puntata della nuova stagione de Le Iene. E' un ritorno per lui, nel programma, dopo essere stato un inviato alcuni anni fa. Al termine della conferenza stampa di presentazione, abbiamo fatto alcune domande al conduttore.

Siamo con Fabio Volo, che torna a Le Iene dopo anni, anni e anni...

Quindici

E pronto a fare da trait d'union tra il gruppo di quelli che arrivano da Rai Tre e il gruppo di bresciani.

Sì, il gruppo di bresciani. Chi è il gruppo di Rai 3?

Abbiamo Geppi Cucciari che fa l'altro programma, Miriam Leone che è in onda il sabato e in onda la domenica contro se stessa...

E io faccio Fazio sabato...

E poi abbiamo il gruppo di bresciani, come ti senti a fare da trait d'union?

Io sono in mezzo a tutto. Quando c'è un gruppo io in qualche modo mi ci infilo. C'è il gruppo dei brutti? Io mi ci infilo e nessuno dice niente, perché non sono bellissimo. C'è il gruppo dei bresciani e son di Brescia, il gruppo di Rai 3 e sono di Rai 3. Il gruppo degli intelligenti... lì fingo un po' finché non mi sgamano.

fabio-volo.png

Hai già capito quale sarà il tuo ruolo a parte quello del conduttore? Farai da spalla comica, il comico...

Non si sa. Ti dico la verità, non si sa perché sarà una cosa che nasce facendo,a non c'è una costruzione del personaggio a priori. Non c'è, come dire, una struttura, una griglia. Siamo noi tre e cercheremo di trovare gli equilibri giusti.

Ultima domanda: non hai timore della concorrenza del Segreto su Canale 5 piuttosto che delle partite

No perché ho una fortuna meravigliosa nella mia vita. Non so chi me l'ha data, se i miei genitori o nel Dna, è che io non mi preoccupo mai delle cose ma mi occupo delle cose. Darò il meglio che posso per questo programma. Tutto ciò che accade affianco o attorno non mi interessa perché io so che ho dato il massimo di quello che potevo e se non è abbastanza vuol dire che sono un mediocre.

Infine, un saluto personali a tutti i lettori (mondiali!) di TvBlog.

  • shares
  • Mail