Boss in Incognito | Conferenza Stampa | 17 dicembre 2015

Boss in Incognito | La conferenza stampa del 17 dicembre 2015.

  • 11:21

    Inizio conferenza. Teodoli: “Boss in incognito è un programma importante per Rai 2. Ha segnato il passaggio per la Rai 2 che volevamo. Abbiamo lavorato molto a questa terza edizione. Sarà un factual puro, ci sarà un accesso diretto alla vita del protagonista e ci saranno schede di valutazione da parte dei dipendenti. Flavio Insinna ha fatto un passaggio alla tv più moderna, alla tv factual. Sarà una terza edizione più intensa e moderna”.

  • 11:29

    Insinna: “La parola più importante del mio repertorio è “grazie”. Ho molti ringraziamenti da fare. Al direttore Teodoli e al direttore Leone, io non ho direttori, sono dipendente e non boss. Ringrazio la Endemol e ringrazio Cristiana Farina che mi ha proposto per il provino ad Affari Tuoi. Boss in Incognito ha uno spirito teatrale dentro e per me che vengo dal teatro è una cosa importante, un’emozione fortissima perché dalla finzione si arriva alla verità. Mi è stata lanciata una sfida e io l’ho accolta. Ho il ruolo del narratore, un ruolo che sembra di servizio ma invece non lo è: cuci e ricuci le emozioni. Ringrazio anche Yuri Grandoni per la full immersion. Per me è importante il capitale umano, sia ad Affari Tuoi che a Boss in Incognito. Boss in Incognito è un programma che mette in comunicazione le persone. Spero di non aver fatto danni. Spero di aver portato ciò che serviva al programma. Ho usato il cervello in un’altra maniera. L’attore ha bisogno di sfide. Il mio regalo di Natale è già arrivato”.

  • 11:32

    Bassetti: “Grazie a Flavio per aver accettato questa sfida. E’ una persona profonda. Grazie a Teodoli anche per averci dato l’opportunità di fare questo programma. In Boss in Incognito, ci sono aziende che portano avanti il made in Italy. Un boss può essere boss solo se alle spalle ha un gruppo di persone che funzionano. Lo spirito del programma è raccontare e far divertire. E’ un’edizione venuta particolarmente bene grazie agli autori e al regista. C’è una chiave di modernità”.

  • 11:36

    Farina: “Flavio è un valore aggiunto, aggiunge emozione nei lanci e nei racconti. Il mio amore per Flavio nasce da lontano. Ho provato a lavorare per lui e questa volta ce l’abbiamo fatta. Abbiamo cambiato il programma in base alle critiche dei social Abbiamo raccontato, quindi, ciò che accade dietro le quinte. Noi entriamo nell’azienda con la scusa di fare un talent show sul lavoro, con i dpendenti che saranno i giudici e che seguiranno l’apprendista che sarà il loro boss in incognito. Alla fine, la chiacchiera di cuore arriva con la scheda di valuzione dei dipendenti nei confronti del loro boss che offrirà anche momenti divertenti. La chiacchiera di cuore arriva anche grazie alla magia della telecamera. Il finto talent show si intitola Work in progress e ha funzionato. Ringrazio gli autori e la regia”.

  • 11:36

    Di Iorio: “La piccola insidia del programma era la ripetitività del meccanismo. Flavio Insinna porta con sé la sua capacità di stare vicino alle persone. E’ un programma più caldo. E’ l’edizione più bella mai realizzata”.

  • 11:41

    Flavio Insinna: “Se le puntate sono tutte registrate? No, le puntate saranno tutte in diretta!”. Teodoli: “Il montaggio è molto importante per rendere i programmi più consistenti e robusti. Il montaggio è sempre più serrato”. Insinna: “Continuerò a fare Affari Tuoi. Per quanto riguarda settembre, ragioniamo alla giornata. Decide la Rai. Sono un dipendente, un soldato nell’animo. Sono qua e la Rai lo sa. Affari Tuoi è il programma che mi è venuto meglio”.

  • 11:47

    Farina: “Tutti i boss che abbiamo incontrato hanno detto che è stata un’esperienza umana molto forte, che ha aiutato loro a superare i problemi. I boss sono tutti cambiati, alla fine hanno avuto un’altra visione della propria azienda”. Teodoli: “Con questo programma si ritorna alla radice di tutto: le relazioni umane”. Farina: “Abbiamo lavorato con grandi aziende. Tutti gli imprenditori che abbiamo contattato hanno fatto la loro fortuna grazie al mercato estero”.

Oggi, giovedì 17 dicembre 2015, a partire dalle ore 11, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della terza edizione di Boss in Incognito, il docu-reality basato sul format inglese Undercover Boss, che quest’anno sarà condotto da Flavio Insinna.

Boss in Incognito | Il programma

La nuova edizione di Boss in Incognito andrà in onda su Rai 2 a partire da lunedì 21 dicembre 2015, dalle ore 21:15.

In ogni puntata, un imprenditore vivrà una settimana da lavoratore all’interno della propria azienda, travestendosi da dipendente qualsiasi.

Con la scusa di un documentario sul lavoro e sulla crisi, il boss documenterà la settimana di lavoro da lui svolta come dipendente, insieme ad altri operai, davanti ad una troupe televisiva.

Quando ritornerà nel suo vero ruolo, l’imprenditore convocherà i dipendenti con cui ha lavorato, svelando loro la sua vera identità, facendo notare le cose positive e negative del loro operato e ricompensadoli con un premio speciale.

La versione italiana di Boss in Incognito è prodotta da Endemol.

Boss in Incognito | Il conduttore

Dopo le prime due edizioni condotte da Costantino Della Gherardesca, la terza edizione di Boss in Incognito sarà condotta da Flavio Insinna.

Per l’attore e conduttore romano, già sugli schermi con l’edizione in corso di Affari Tuoi, si tratta del quinto programma per il quale riveste il ruolo di conduttore: oltre ad Affari Tuoi, infatti, Insinna ha condotto La Corrida, Il braccio e la mente e La pista.

L’attore romano ha anche lavorato per Telethon, l’evento Mi è sembrato di vedere un Blob, L’anno che verrà e per una puntata de L’Eredità.

Boss in Incognito | Conferenza Stampa

TvBlog, magazine di Blogo, seguirà in tempo reale la conferenza stampa di presentazione di Boss in Incognito, a partire dalle ore 11.

Durante la conferenza, interverrà ovviamente il conduttore del programma.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Boss in Incognito

Tutto su Boss in Incognito →