Le Iene Show | Puntata 16 novembre 2015 | Tutti i servizi

Le Iene Show | La puntata del 16 novembre 2015.

  • 21:19

    Inizio trasmissione. Primo balletto per Ilary Blasi e Teo Mammucari e presentazione anche per il Trio Medusa. Teo: “L’Expo è finito, Ilary levati il cuscino!”.

  • 21:22

    Dopo gli attentati di Parigi, Le Iene ritrasmettono il reportage di Marco Maisano che ha intervistato alcuni terroristi dell’Isis, andato in onda durante la prima puntata.

  • 21:31

    Rivediamo, quindi, il primo terrorista, certo che l’Isis si diffonderà anche in Europea, il secondo terrorista, appena quindicenne, e il terzo terrorista, 18enne dallo sguardo perso che risponde con frasi senza senso alle domande di Maisano.

  • 21:41

    Edoardo Leo e Marco Giallini sono i due ospiti di questa puntata. I due attori sono in promozione per il film Loro chi?.

  • 21:44

    Mauro Casciari si occupa della strage di balene nelle Isole Far Oer. La mattanza delle balene si chiama Grindadrap. La strage è immotivata in quanto le balene, subito dopo uccise, vengono ributtate in mare e non vendute.

  • 21:49

    Con questa mattanza di balene, si danneggia l’ecosistema. Gli abitanti del posto sono restii a rispondere alle domande di Casciari. Alcuni rispondono e si mostrano favorevoli all’uccisione delle balene. La Iena, però, riesce ad intervistare anche un uomo contrario alla Grindadrap.

  • 21:54

    Per altri abitanti delle Isole Far Oer, la Grindadrap è una tradizione irrinunciabile. Una signora si arrabbia con Casciari, convinta che in Italia si organizzino le Corride. La polizia, chiamata dai cittadini, ferma Casciari che, però, viene raggiunto da un’associazione animalista, la See Shepherd, dove troviamo anche alcuni italiani.

  • 22:00

    Un poliziotto afferma che la Grindadrap è legale: le forze dell’ordine si impegnano affinché la mattanza delle balene avvenga senza ostacoli.
    Le Far Oer hanno approvato leggi che sfavoriscono la See Shepherd. I volontari di quest’associazione controllano a turno i cetacei nel tentativo di salvarli.

  • 22:06

    Il servizio di Stefano Corti e Alessandro Onnis è dedicato a Massimiliano, ragazzo focomelico campione di videogame. Massimiliano sfida alla Playstation M’Baye Niang, calciatore francese del Milan.

  • 22:10

    Segue un’intervista singola a Massimiliano: “Non mi manca niente. Ho una grande forza di volontà e mi basta”. Massimiliano fa una vita assolutamente normale, svolge la professione di mental coach e guida anche la macchina. Poco dopo, Massimiliano sfida di nuovo Niang stavolta ad una vera partita di pallone.

  • 22:14

    Giulio Golia si è recato a Messina dove manca l’acqua da 20 giorni. In alcune zone di Messina, i condomini litigano per l’acqua e si accusano di furto. Due signori discutono pesantemente e assistiamo alla lite.

  • 22:20

    Giulio Golia, quindi, si occupa della mancata manutenzione della condotta di Fiumefreddo a Calatabiano. In 35 anni, la verifica del percorso della condotta non è mai stata effettuata.

  • 22:29

    Gaetano Pecoraro intervista Giuseppe Schirru, imprenditore siciliano che ha denunciato mazzette e infiltrazioni mafiose e che, per questo motivo, è andato in rovina.

  • 22:34

    Schirru, per 20 anni, ha pagato una specie di pizzo all’interno della struttura pubblica, pagando un funzionario per poter lavorare. Il funzionario in questione, condannato dalla giustizia, non gradisce l’intervista delle Iene e respinge le accuse. Poco dopo, anche il sistema bancario si è ritorto contro Schirru.

  • 22:37

    L’odissea di Schirru, però, non ha fine: per risollevare l’azienda, l’imprenditore si è rivolto ad un mafioso. Dopo i primi tentativi di estromissione dalla sua azienda, Schirru ha denunciato anche il mafioso. Pecoraro intervista anche questa persona che respinge le accuse.

  • 22:38

    Teo Mammucari svela che il trucco dei lanciatori del disco per vincere è quello di lanciare un disco di Valerio Scanu.

  • 22:52

    Matteo Viviani si è recato a Ginevra, in Svizzera, dove esiste una clinica che cura i tossicodipendenti con l’eroina, considerata a tutti gli effetti una medicina. La clinica si chiama Binario 9: i tossicodipendenti assumono eroina in totale sicurezza, in condizioni igieniche ottime e con assistenza medica.

  • 22:58

    Il servizio si concentra sul fatto di come Ginevra si sia “arresa”, in un certo senso, a convivere con la droga e con i tossicodipendenti. Questa soluzione è nata dopo il boom dell’eroina negli anni ’80. Anche il programma di sostituzione di eroina non prevede altro che eroina, questo perché l’eroina, quella che non si trova sul mercato nero, non è considerata dannosa per l’organismo.

  • 23:03

    Il primo farmaco di eroina fu prodotto dalla Bayer che lo ritirò proprio a causa del problema della dipendenza. Viviani intervista due persone che si stanno sottoponendo a questo programma: la loro qualità di vita è migliorata notevolmente. Questa politica, inoltre, ha portato altri risultati positivi: diminuzione della criminalità, dei malati di HIV e di disturbi psichici.

  • 23:12

    Nadia Toffa si occupa di Silvia e di Luisa, due donne morte dopo essere state operate da Andrea Stampini, un presunto finto chirurgo (il processo è ancora in corso). La Iena intervista la madre di Silvia e il marito di Luisa.

  • 23:17

    La direzione sanitaria dell’ospedale dove Stampini ha operato per 20 anni si mostra disponibile a risarcire i parenti delle vittime ma una dipendente lo difende, affermando che alcune donne sono rimaste soddisfatte del lavoro di Stampini. Stampini ha numerose cause in corso.

  • 23:20

    Nadia Toffa intervista Andrea Stampini che ribadisce di aver preso la laurea in Medicina.

  • 23:29

    Nina Palmieri intervista Angelo, un uomo che svolge la professione di escort. Angelo racconta di aver ricevuto l’offerta di un collega riguardante un’orgia che avrebbe coinvolto anche un famoso magistrato.

  • 23:34

    L’escort racconta i vizi di questo giudice: cene di lusso, hotel cinque stelle, regali costosissimi e cocaina. Vediamo un video dove il giudice sniffa cocaina. ll giudice ha anche offerto un lavoro importante ad Angelo. Arriva il colpo di scena: il giudice non è un giudice ma un prete.

  • 23:38

    Angelo è convinto che il prete spenda i soldi delle offerte destinate ai poveri in questo modo. Angelo, quindi, ha deciso di chiamare la Curia e denunciare il tutto. Angelo ha ricevuto minacce dal prete. Nonostnate la denuncia, però, la situazione non è cambiata: il prete ha contattato altri tre escort e ha continuato la bella vita. I tre escort, però, erano colleghi di Angelo.

  • 23:46

    Grazie ad un complice, Nina Palmieri riesce ad intervistare il prete/giudice. Dopo aver negato l’evidenza, il prete si scioglie e afferma parzialmente la verità. Il prete aggiunge anche che i soldi che spende sono suoi. La Iena riesce ad entrare in intimità con il prete che le confessa un senso di solitudine, voglia di affetto e sensi di colpa per tutto ciò che ha fatto. Al momento di fornire una prova per quanto riguarda i soldi, però, il prete è sparito nel nulla.

  • 23:56

    Enrico Lucci si occupa di scissionismo politico, partendo da destra. Le interviste a Fini e Fitto non vanno a buon fine. Mastella parla dell’UdEur: “Lo ammazzarono”.

  • 00:02

    Lucci passa a sinistra e si occupa di Sinistra Italia di Stefano Fassina: “Ho lasciato il PD perché il capo non considera idee diverse dalle sue. La sinistra europea è in crisi. Questo partito non è suicidio”. Lucci intervista Peppe Civati, fondatore di Possibile: “Restare nel PD non serviva a nulla. Puntiamo al governo del paese”. Speranza, Bindi e Cuperlo promettono di rimanere nel PD. Marco Rizzo ha fondato un suo Partito Comunista e non intende allearsi con nessuno.

  • 00:06

    Filippo Roma riesce ad intervistare Francesca Chaouqui, indagata per Vatileaks 2, estorsione e truffa insieme al marito. Chaouqui: “Non sono un corvo. Sono un alieno e vengo da marte”.

  • 00:10

    Chaouqui risponde in modo demenziale perché vuole evitare altri attacchi dei giornalisti e paparazzi. La Chaouqui: “Se ho fatto qualche cazzata è perché me l’hanno detto gli alieni”. La Chaoqui parla anche della festa che si è tenuta sulla terrazza della prefettura del Vaticano durante la canonizzazione dei Papi: “Non mi è piaciuto stare lì”.

  • 00:15

    Le Iene trasmettono un altro servizio riguardante l’Isis già mandato in onda nel 2015. Il servizio è stato realizzato da Luigi Pelazza che ha intervistato un integralista dopo l’attentato alla redazione di Charlie Hebdo.

  • 00:20

    Alla fine del programma, Giallini e Leo riescono finalmente a promuovere il loro film Loro chi?. La puntata di stasera termina qui.

Le Iene Show è un programma televisivo condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari, con la partecipazione del Trio Medusa, in onda ogni lunedì sera su Italia 1, a partire dalle ore 21:10.

Questa sera, andrà in onda la settima puntata dell’edizione 2015/16.

Le Iene Show | Anticipazioni Puntata 16 novembre 2015

Questi sono alcuni dei servizi che andranno in onda questa sera:

Filippo Roma ha realizzato un’inchiesta sul nuovo Vatileaks con foto inedite e un’intervista in esclusiva a Francesca Chaouqui, uno dei due presunti “corvi” in Vaticano;

Giulio Golia si è recato a Messina, città dove manca l’acqua da oltre 20 giorni a causa di una frana che ha colpito la condotta di Fiumefreddo a Calatabiano, e ha scoperto che l’intero tratto dell’acquedotto presenta serie criticità. L’inviato ha chiesto spiegazioni in merito al sindaco di Messina, Renato Accorinti;

Matteo Viviani si è recato a Ginevra, in Svizzera, uno tra i primi paesi a dare avvio alla prescrizione medica di eroina ai tossicodipendenti per i quali le altre forme di trattamento sono risultate inefficaci. Alla fine degli anni ’80, la Svizzera visse una situazione di crisi sanitaria a causa dell’esplosione del consumo di eroina. Si decise, quindi, di adottare una politica di riduzione dei rischi. Il primo passo fu l’apertura del Binario 9, una struttura dove i tossicodipendenti possono consumare la loro dose, lontano dalla strada, ricevendo siringhe nuove e assistenza medica. Viviani ha intervistato Ruth Dreifuss, ex presidente della Confederazione Svizzera e membro della commissione globale per le politiche sulla droga, il prof. Daniele Zullino, medico responsabile Servizio Dipendenze Ospedale Universitario di Ginevra, e il dott. Gerald Calzada Ribalta, medico capo clinica Servizio Dipendenze.

Dino Giarrusso ha realizzato un’inchiesta sulla trasparenza del Comune di Firenze, in particolare sulla rendicontazione delle spese di rappresentanza sostenute da Matteo Renzi, durante il suo mandato da sindaco, e dal suo successore Dario Nardella.

– Enrico Lucci si occuperà di scissionismo politico, intervistando Stefano Fassina, Pippo Civati, Gianfranco Fini, Rosy Bindi, Gianni Cuperlo, Marco Rizzo e Raffele Fitto.

Le Iene Show | Dove vederlo

Le Iene Show andrà in onda questa sera su Italia 1 a partire dalle ore 21:10.

La puntata sarà visibile in streaming anche sul sito ufficiale di Mediaset e sul sito ufficiale del programma.

La puntata intera, inoltre, sarà disponibile nella sezione on demand del sito Video Mediaset.

OpenSpace | Second Screen

Il programma condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari, con la partecipazione del Trio Medusa, ha un sito ufficiale e una sezione a parte sul sito di Mediaset.

Le Iene Show è presente anche su Facebook con una pagina ufficiale.

La trasmissione ha anche un account ufficiale su Twitter: @redazioneiene. Durante la puntata, si può commentare, utilizzando gli hashtag #leiene e #iene.

Per il liveblogging, infine, il consueto appuntamento è su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:10.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Le Iene

Le Iene è un programma di intrattenimento e di informazione che va in onda su Italia 1 dal 22 settembre 1997.

Tutto su Le Iene →