Non uccidere, sesta puntata 16 ottobre 2015: riassunto e foto

La sesta puntata della fiction di Raitre con protagonista Miriam Leone. I sei episodi mancanti in onda a gennaio 2016.

Non uccidere, sesta puntata

Valeria si trova a dover seguire un intricato e delicato caso: la morte di una bambina di quattro anni, soffocata in auto in un parcheggio. Tutte le prove sembrano essere contro la madre, che attraversa un periodo difficile dal punto di vista familiare e personale, ma la Ferro non crede alle apparenze.

Le sue indagini la portano quindi sulla strada del “mostro”, arrivando così a risolvere non solo il caso della piccola uccisa, ma anche quelli di altre bambine scomparse nel nulla.

Il colpevole è infatti il padre di una delle bambine scomparse, un vero e proprio serial killer che arriva persino a catturare e tentare di uccidere Valeria. A salvarla sarà l’intuizione del suo fido braccio destro Andrea.

Dal punto di vista personale la situazione di Valeria è sempre delicata. Dopo il tentato suicidio di Monica, sua madre ha deciso di portarla a stare in casa loro per la convalescenza nonostante la contrarierà di sua figlia e della nuora.

Valeria si scontra più volte con Monica, fino a quando quest’ultima – che all’età di 14 anni aveva ucciso la madre – non decide di tornare a casa dal padre che l’attende a braccia aperte da tempo.

Prima di andarsene, però, Monica fa una rivelazione scioccante alla Ferro: ad uccidere suo padre diciassette anni prima non è stata Lucia. E allora chi è stato?