The Apprentice USA, staffetta tra 'politici': Schwarzenegger al posto di Trump

The Celebrity Apprentice ha un nuovo conduttore: l'ex governatore della California Arnold Schwarzenegger prende il posto del candidato alla Casa Bianca Donald Trump.

schwarzenegger-trump-celebrity-apprentice.jpg

Arnold Schwarzenegger condurrà la prossima edizione di The Celebrity Apprentice USA al posto del 'veterano' Donald Trump. Prima di vedere all'opera il nuovo conduttore, però, bisognerà aspettare la prossima stagione tv. La NBC ha dato un anno sabbatico al format dedicato agli imprenditori vip e ha accolto con una certa 'benevolenza' l'addio di Donald Trump alla conduzione. Un addio che ha per molti il sapore di una 'liquidazione' dopo le imbarazzanti dichiarazioni sugli immigrati messicani rilasciate da Trump in uno dei suoi 'spumeggianti' comizi ora che insegue la candidatura alla Casa Bianca tra le fila dei Repubblicani.

Di fatto una necessità, visto che la conduzione di un programma tv mal si sarebbe adattato con le regole della 'par condicio' americana e con gli impegni elettorali del candidato. E se anche non dovesse conquistare la nomination repubblicana, si fa sempre più plausibile una sua corsa alle Presidenziali 2016 come outsider, forte dei suoi miliardi e delle sue 'idee', seguendo così la via tracciata negli scorsi anni da un (sempre sconfitto) Ross Perot.

Comunque sia, la staffetta a The Celebrity Apprentice ha un sapore decisamente 'politico'. A raccogliere il testimone dell'aspirante candidato repubblicano alle Presidenziali 2016 troviamo, infatti, il due volte Governatore Repubblicano della California, ora tornato al cinema e alla sua carriera di imprenditore dopo la fine della parentesi politica.

"Sono sempre stato un grande fan di 'The Celebrity Apprentice e del modo in cui presenta al pubblico le sfide del mondo degli affari e il successo del lavoro di squadra. Sono "Sono entusiasta di portare la mia esperienza nella boardroom  e di raccogliere milioni di dollari per beneficenza. Iniziamo!"

ha dichiarato Schwarzenegger a Variety. Gli fa eco un entusiasta Mark Burnett, produttore esecutivo dello show, che ha definito il "Gov" Schwarzenegger "una guida fantastica con la sua vasta esperienza politica, mediatica e imprenditoriale di successo" per condurre in porto la nuova stagione del programma - in tv non prima di un anno - e dare nuova linfa al 'marchio' The Apprentice.

In fondo lo stesso Schwarzi è stato scelto per il suo essere 'marchio':

"Arnold Schwarzenegger è l'epitome di un marchio globale di intrattenimento e di business, e i suoi successi politici parlano da soli"

ha detto Paul Telegdy, presidente del dipartimento Alternative and Late-Night Programming della NBC che ha poi spiegato come sia stata "la passione personale di Arnold per il format portato al successo da Mark Burnett e Donald Trump negli ultimi dieci anni e le sue idee per rinnovarlo in linea con il pubblico di oggi" a renderlo l'uomo perfetto per raccogliere il testimone.

Del resto, leggenda vuole che il tono del celebre "Sei licenziato!" con cui Trump era solito cacciare i concorrenti fosse mutuato dalla battuta di Schwarzenegger in “True Lies”. Potenza del marketing.

  • shares
  • Mail