Il Boss delle Cerimonie, Ferragosto a Capri per Don Antonio (foto)

In attesa della terza stagione, in Autunno su Real Time, Don Antonio si gode le ferie a Capri. E lo vedremo anche in tv.

Il Boss delle Cerimonie continua e si prepara a tornare su Real Time nel prossimo Autunno con la sua terza stagione. Qualche anticipazione sulle nuove puntate le abbiamo avute dall’ideatore e autore della serie, Lorenzo Brunetti, intervistato qualche tempo fa da Blogo.

Le riprese sono partite lo scorso giugno, per la gioia degli appassionati. La serie continua tra serenate pre-nuziali e festeggiamenti che durano per tutta la notte, tra filmini pre-comunioni e show neomelodici di primo piano. Ma, come promesso dagli autori, nella nuova stagione torna (ancor più) protagonista la famiglia di Don Antonio, rimasta un po’ sullo sfondo nella seconda stagione. Il ‘clan’ del Polese tornerà invece a popolare la scena e lo dimostrano gli scatti pubblicati sui profili FB della B&B Film, casa di produzione che realizza il programma per Real Time, e del regista de Il Boss, Raffaele Brunetti.

E così ecco la famiglia Polese al gran completo godersi una giornata a mare con Don Antonio (inevitabilmente) al comando: direzione Capri, dove – come vuole la tradizione – Don Antonio trascorre la settimana di Ferragosto. Esigenze produttive hanno ‘costretto’ il Boss ad anticipare di qualche settimana la ‘gita fuori porta’, almeno a favore di telecamere. E così a metà luglio la famiglia del Boss si è ritrovata al molo per salpare verso i Faraglioni: in totale una trentina di persone, tutti rigorosamente al seguito del Boss.

Vedremo l’estate 2015 di Don Antonio nelle nuove puntate de Il Boss delle Cerimonie, in onda dal prossimo (tardo) Autunno su Real Time. E ci sembrava il modo migliore per augurare a tutti un Buon Ferragosto.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Il boss delle cerimonie

Il Boss delle Cerimonie è un docureality in sei puntate trasmesso da Real Time in cinque venerdì, dal 10 gennaio al 7 febbraio 2014, in seconda serata.

Tutto su Il boss delle cerimonie →