Tutti pazzi per amore e il marketing virale anche per la Rai (finalmente)

Non è solo Sky, fortunatamente, a scegliere vie alternative di comunicazione per promuovere i propri programmi, come successo ad esempio con Quo vadis baby?. Per il lancio della nuova fiction Tutti pazzi per amore, in onda in prima serata su RaiUno dal 7 dicembre, anche la Rai ha deciso di utilizzare il marketing virale. Oltre

Tutti pazzi per amore

Non è solo Sky, fortunatamente, a scegliere vie alternative di comunicazione per promuovere i propri programmi, come successo ad esempio con Quo vadis baby?. Per il lancio della nuova fiction Tutti pazzi per amore, in onda in prima serata su RaiUno dal 7 dicembre, anche la Rai ha deciso di utilizzare il marketing virale. Oltre alla comunicazione più classica attraverso gli spot (tv, radio e cinema) e alla promozione in affissione (autobus e metro), ha creato quattro esilaranti trailer che giocano sul titolo della fiction e fanno rivivere i protagonisti della serie tv nelle ambientazioni dei più classici film di genere.

Il primo video ad essere diffuso in rete è il western “Tutti lazi per amore” con una Stefania Rocca trasformata in indiana grazie alla computer grafica ed Emilio Solfrizzi nelle vesti di sceriffo imbranato. A seguire arriverà l’horror “Tutti sazi per amore” dove la Rocca diventa una vampira assetata di sangue. Sarà poi la volta del fantascientifico “Tutti razzi per amore” con Neri Marcorè nelle vesti di capitano spaziale e di “Tutti nazi per amore“, un neorealistico film di guerra. Si legge in una nota:

Un modo per entrare in contatto con il pubblico di internet ma soprattutto per segnalare un altro modo di fare fiction […] Tutti pazzi per amore è infatti un fiction di nuova generazione in cui accanto alla storia d’amore convivono generi e linguaggi diversi. Con questa operazione di marketing virale abbiamo voluto sottolineare la ricchezza narrativa del prodotto


Protagonisti della fiction, appunto, Emilio Solfrizzi e Stefania Rocca. Tutti pazzi per amore sarà una serie piuttosto frivola per la regia di Riccardo Milani, nella quale la musica la farà da padrona e i personaggi principali si cimenteranno spesso nel canto. Stefania Rocca interpreterà il ruolo di Laura, una divorziata che lavora in una rivista femminile, Tu donna, e che risponde alle lettere della posta del cuore. Tra le canzoni con le quali si cimenterà, Sere nere di Tiziano Ferro, Come saprei di Giorgia e Per un’ora d’amore dei Matia Bazar.

Vi lasciamo ora al primo divertente trailer comparso online.