The Voice Italia: Tramonta Willwoosh, arrivano Piero Pelù e Noemi con Raffaella Carrà? (Anteprima TvBlog)

Prosegue la formazione del cast di The Voice Italia: in arrivo con Raffaella Carrà nel banco di giuria Piero Pelù e Noemi

di Hit

Prosegue a ritmo sempre più sostenuto la messa a punto di The Voice Italia, il talent show che sta avendo così tanto successo all’estero e che andrà in onda sulla seconda rete del servizio pubblico radiotelevisivo dal prossimo anno. Dopo la conferma della presenza in giuria di Raffaella Carrà, che proprio noi di TvBlog vi abbiamo dato in anteprima, arrivano in queste ore altri due nomi che potrebbero far parte della giuria di questo programma e che quindi affiancheranno la bionda conduttrice romagnola, in quello che Rai e Toro produzioni si augurano sia il “talent show” di maggior successo della prossima stagione televisiva.

Secondo quanto apprendiamo, al fianco di Raffaella ci dovrebbe essere lo storico frontman del gruppo rock italiano Litfiba, parliamo ovviamente di Piero Pelù. Un personaggio questo che porterà nel programma di Rai2 la sua esperienza musicale, oltre che la sua “toscanità” che certamente non farà difetto in un programma televisivo e sappiamo bene come sia importante nella televisione di oggi la cosiddetta “dialettica”. Accanto a Pelù e alla Carrà, ci dovrebbe essere una vecchia conoscenza dei talent show ed in particolare dei talent show di Rai2, parliamo di Noemi, che ricordiamo ha partecipato alla seconda edizione di X Factor, edizione quella vinta da Matteo Beccucci.

La rossa e romana Veronica Scopelliti, sarà per The Voice dunque, dall’altra parte della barricata, o per meglio dire del “banco”, trovandosi così a giudicare, dopo essere stata abbondantemente giudicata in quell’edizione del talent show condotta da Francesco Facchinetti, quest’ultimo per altro, per qualche tempo anche in lizza per presentare The Voice. Ma a proposito della conduzione, sembrava fino a poco tempo fa in pole position per questo ruolo Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh, il giovane (classe 1987) conduttore radiofonico, ma prima ancora blogger italiano. In realtà la sua conduzione sembra essere tramontata, Scilla non ha convinto abbastanza. Sembra essere tramontato anche Mario Fargetta ed ora si è alla ricerca di un nuovo conduttore per Voice Italia. Noi un idea ce l’avremmo e questa idea si lega e non poco alla televisione italiana di ieri, perché dal passato si possono spesso e volentieri trovare le idee giuste anche per la televisione di oggi.

Ricordiamo certa televisione italiana degli anni ’70 ricorrere molto spesso, per le conduzioni di programmi d’intrattenimento, a personaggi provenienti dal mondo del cinema. Rammentiamo per esempio le conduzioni di Alberto Lupo in Teatro 10, oppure i vari Enrico Maria Salerno, Luciano Salce, Enrico Montesano, Paolo Villaggio Lino Banfi, Aldo Giuffrè nello spettacolo, anch’esso musicale, di Enzo Trapani, Senza Rete. Oppure per andare ancora più indietro nel tempo, il trio Delia Scala, Nino Manfredi e Paolo Panelli in Canzonissima. Sarebbe quindi interessante vedere alla conduzione di uno spettacolo come The Voice Italia, un personaggio proveniente dal cinema di oggi. Possibilmente un personaggio digiuno di televisione ma con una forte personalità e con un identità marcata fra il pubblico giovane, ma non solo. Un identikit questo che potrebbe creare la giusta consistenza del diaframma che si instaurerà fra la giuria della trasmissione, vero elemento centrale di Voice ed i concorrenti, facendo inoltre da giusto “medium” anche con il pubblico a casa. Staremo a vedere e come si dice in questi casi, se son rose…fioriranno.

Ultime notizie su The Voice of Italy

The Voice of Italy è la versione italiana di The Voice, il talent musicale creato da John De Mol, prodotto in Italia da Toro Produzioni (che dalla seconda edizione diventa Talpa Italia e dalla sesta Talpa Global con Wavy una unità Fremantle) per la Rai e trasmesso su Rai2.

Tutto su The Voice of Italy →