Sabato, domenica e lunedì, su Raiuno si chiude il ciclo dedicato ad Eduardo De Filippo di Massimo Ranieri (che sta già lavorando su Pirandello)

Sabato, domenica e luned�¬
Massimo Ranieri torna in tv, con un'altra trasposizione televisiva di un'opera di Eduardo De Filippo. Questa volta si tratta di "Sabato, domenica e lunedì", commedia in tre atti scritta nel 1959 ed in onda questa sera, alle 21:10, su Raiuno. La commedia chiude il ciclo che ha portato in tv con successo il teatro di De Filippo, con “Filumena Marturano” (5,7 milioni di telespettatori, 20,4% di share), “Napoli Milionaria!” (4,9 milioni, 19,26% di share) e “Questi fantasmi” (3,5 milioni, 13,74% di share). Le musiche sono affidate ad Ennio Morricone, mentre la regia a Ranieri ed a Franza Di Rosa.

Adattata da Ranieri con Gualtiero Peirce, "Sabato, domenica e lunedì" racconta la storia di una famiglia, alle prese, nel giro di tre giorni, con una serie di situazioni che ne metteranno a rischio la serenità. Tutto inizia il sabato, quando Rosa (Monica Guerritore) è intenta a preparare il ragù per il giorno successivo, mentre Peppino (Ranieri), suo marito, continua a lamentarsi di lei e la figla Giulianella (Ester Botta) litiga col fidanzato.

La domenica, nonostante sia tutto pronto per il pranzo e gli invitati stiano arrivando, le tensioni continuano. Ad alimentarle, anche il ragioniere Luigi Iannello (Luigi Petrucci) che, nonostante la presenza della moglie Elena (Rosalia Porcaro), si dimostra attento nei confronti di Rosa. Il suo comportamento scatenerà la gelosia di Peppino, che avrà anche delle ripercussioni il giorno seguente. Nel cast, oltre ai sopra citati, anche Giovanna Ralli (Amelia), Enzo Decaro (Raffaele), Tommaso Bianco (Antonio), Ernesto Lama (Attilio) e Fabrizio Nevola (Rocco).

Una commedia che, secondo Ranieri e Pierce, ha come vero protagonista un elemento sempre presente in scene ma che non parla mai, perfetta metafora dell'attenzione che deve essere riservata alla famiglia ed alla sua tranquillità:

"Il ragù di casa Priore è la metafora semplice e straordinaria trovata da Eduardo per spiegare quanto sia preziosa e delicata la ricetta della vita, per ricordare che la felicità va cucinata con cura e che può improvvisamente bruciarsi, se si è superficiali o distratti. 'Sabato domenica e lunedì' è un sottile ricamo di sentimenti e contrasti, di sorrisi e frustrazioni, cuciti intorno a una tavola imbandita."

Con "Sabato, domenica e lunedì" si chiude il ciclo di opere dedicato ad Eduardo De Filippo che ha riportato con successo di critica e pubblico il teatro in prima serata. Un esperimento che, come annunciato da Ranieri all'Ansa, si ripeterà l'anno prossimo, quando andranno in onda altre quattro opere, tratte da un altro autore:

"Sembrava un'idea suicida riproporre il teatro in tv in prima serata. Invece e' stata una scommessa vinta, tanto che stiamo gia' pensando di ripeterla puntando, dopo Eduardo, a Pirandello".

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: