Grande Fratello U.S., polemiche per gli insulti razzisti all'interno della Casa

Scritto da: -

Nella versione americana del Grande Fratello, in onda sulla Cbs, alcuni concorrenti sono stati accusati di aver rivolto degli insulti razzisti ed omofobici ad altre persone. Ed il network prende le distanze

Big Brother

Guai nella casa del “Grande Fratello”. Questa volta, però, a finire nel mirino delle polemiche del celebre format non è la versione italiana (che, sappiatelo, tornerà nel 2014), ma quella americana, in onda in queste settimane sulla Cbs.

Dei quindici concorrenti ora presenti all’interno della Casa, infatti, quasi la metà di loro è stato accusato di aver rivolto insulti razzisti ed omofobici ad altre persone all’interno della casa. Tra tutti coloro che si sono lasciati andare a qualche sgradevole battuta, spicca però Aaryn Gries, studentessa e modella 22enne, che si è fatta notare per le pesanti parole rivolte a tre concorrenti.

La Gries si è rivolta ad Andy Herren, gay dichiarato, definendolo “checca”, ha poi zittito Helen Kim, di origine asiatiche, dicendole “stai zitta a vai a fare un po’ di riso” ed infine ha raccomandato gli altri di non parlare male di Candice Stewart, afroamericana, quando sono in luoghi poco illuminati, perchè “potreste non vederla”.

Un catalogo che è bastato alla Zephyr Talent, l’agenzia di modelle nella quale lavora la Gries, che ha deciso di licenziare la ragazza. “Aaryn ha rivelato dei pregiudizi che non scusiamo”, ha fatto sapere l’agenzia. “Consideriamo le frasi che ha detto offensive. Dopo averci pensato, abbiamo deciso di sollevare Aaryn dal suo contratto con la Zephyr Talent”.

Non è andata bene neanche a GinaMarie Zimmerman, organizzatrice di concorsi di bellezza, che per quanto si dica convinta di vincere il “Grande Fratello”, non avrà più il suo lavoro una volta finito il gioco. Gioco su cui anche la Cbs ha voluto chiarire la sua posizione:

“Grande Fratello è un reality show in cui si guardano delle persone che non hanno privacy durante la giornata, vedendo ogni momento delle loro vite. A volte, gli ospiti della Casa esprimo dei pregiudizi che non perdoniamo. Certamente consideriamo alcune delle frasi dette da alcuni concorrenti durante la diretta offensive. Qualsiasi punto di vista o opinione personale espressa dai concorrenti del Grande Fratello, durante l’appuntamento in prime time o la diretta giornaliera, fa parte del loro modo di esprimersi e non rappresenta il punto di vista della Cbs o dei produttori del programma”.

Una presa di posizione forte, che però non si è tradotta nell’espulsione dei concorrenti che hanno pronunciato certe frasi. C’è ora chi chiede che ci sia un lavoro di editing prima della messa in onda di certe immagini, in modo da eliminare eventuali commenti razzisti. La Cbs sembra voler dare ai concorrenti la massima libertà di espressione, rendendoli consapevoli però dei rischi che correranno una volta eliminati dal gioco e tornati alla vita reale.

Il “Grande Fratello”, insomma, non crea polemiche solo da noi: a quanto pare, è necessità del format dover avere a che fare con simili volgarità ed accuse per poter campare.

[Via TvLine]

Vota l'articolo:
3.76 su 5.00 basato su 17 voti.  
 
Aggiorna
  • TidusFFX Commento numero 1 su Grande Fratello U.S., polemiche per gli insulti razzisti all'interno della Casa

    Posted by: TidusFFX

    ma quelli sono i concorrenti del GF USA? Ma una persona normale c'è? Va in onda in estate? Altrimenti come si spiegano tutte queste fanciulle uscite da un catalogo per costumi da bagno. Poi la foto così, mi ricorda tanto quelle foto dei cast delle serie tv. Ma non era un reality? Altro che in Italia, in USA mi sà che è ancora più finto. Scritto il Date —

  • ciccio1977 Commento numero 2 su Grande Fratello U.S., polemiche per gli insulti razzisti all'interno della Casa

    Posted by: ciccio1977

    Mi sa che non ci sia nel mondo un'edizione "vera" o "normale" del GF, se da noi è una fiction palese, un mockumentary, fatta passare per vita vera con storie e protagonisti ricalcati sul modello di trasmissioni tipo U&D, C'è Posta o degne di una soap o telenovela, negli USA a quanto pare è gradito un modello alla Jersey Shore, palestrati, modelle, etc. Scritto il Date —

  • pancrazio Commento numero 3 su Grande Fratello U.S., polemiche per gli insulti razzisti all'interno della Casa

    Posted by: pancrazio

    Se i concorrenti non hanno la possibilità di esprimere quello che pensano allora non è piu un reality, è fiction Scritto il Date —