Focus Ascolti – Zelig vs Attenti a quei due La sfida

Focus Ascolti  – Zelig vs Attenti a quei due La sfida

Apriamo oggi una serie di speciali dedicati ad alcuni programmi o, come in questo caso, a coppie di programmi protagonisti di sfide in un'unica serata, dove andremo più all’interno dei semplici numeri relativi agli ascolti che quotidianamente vi proponiamo, analizzando le quote per target e focalizzandone l’andamento su più puntate. In questo primo pezzo andremo a vedere quote e trend dei due varietà che animano la sfida del venerdì sera delle reti ammiraglie e cioè per Rai1 Attenti a quei due la sfida con la conduzione di Paola Perego (che avrà due puntate supplementari nei venerdì dopo Sanremo con la serata speciale dedicata a Mino Reitano inizialmente prevista per il 2 marzo ora rimandata a fine mese) e Zelig condotto da Paola Cortellesi e Claudio Bisio.

Partiamo dal programma che ha sempre vinto questa sfida, vale a dire Zelig di Canale5. Il programma condotto dalla coppia Cortellesi-Bisio partito con 5.561.000 telespettatori ed uno share del 21,50% ha settimana dopo settimana visto alzare i suoi ascolti, fino ad arrivare al record stagionale dell’ultima puntata andata in onda venerdì scorso di 6.249.000 telespettatori per uno share del 22,05%. Finora nelle 5 puntate trasmesse ha avuto una media di 5.703.000 telespettatori ed uno share del 22,05%. Passando ai target (dati ultima puntata trasmessa) vediamo che il programma è seguito nella stessa misura sia dagli uomini che dalle donne, precisamente con una percentuale del 49,06% dai maschi e dal 50,94% dalle femmine.

Per età il pubblico di Zelig è composto per il 23,05% dal target 35-44 anni, per il 20,18% dal 45-54 anni, per il 12,63% dal 55-64 anni, per l’11,84% dal 25-34 anni, per l’11,08% dagli over 65 e per il 10,64 dal 4-14 anni. Per classi sociali il pubblico di Zelig è formato per il 21,83% dalla classe AA, per il 27,51% dalla MB e per il 36,92% dalla MA. Completano la BB per il 4,18%, la BA con il 6,87% e la AB con il 2,70%. Per quel che riguarda il livello di istruzione è formato per la maggioranza dal target media superiore con il 36,38% e per il 33,60% dalla media inferiore, con l’8,70% di laureati. In sintesi quindi il pubblico di Zelig è assolutamente perfetto per la televisione commerciale, con un telespettatore tendenzialmente giovane, attivo, abbastanza acculturato e con una buona disponibilità economica. Vediamo ora come è formato il pubblico di Attenti a quei due.

Prima di tutto vediamo che il programma è partito con 5.205.000 telespettatori ed il 20% di share, che ora alla quinta puntata si è stabilizzato a 4.736.000 telespettatori ed una media del 17,49%, per una media totale delle 5 puntate di 4.824.000 ed il 18,61%. Pubblico decisamente più anziano quello dello show di Rai1, fatto per il 52,62% da over 65, con una percentuale del 12,33% di pubblico dai 35 ai 54 anni. Per sesso abbiamo per il 65,94% donne e per il 34,06% uomini, mentre per quel che riguarda le classi sociali c’è una prevalenza di pubblico nella MB per il 34,44% e per il 26,08% nella MA. Per livello d’istruzione il pubblico dello show condotto da Paola Perego è visto per il 48,98% da chi ha conseguito la sola licenza elementare, per il 25,88% da chi si è fermato alla media inferiore, per il 17,85% a chi si è fermato alla maturità e per il 3,27% dai laureati (4,03% nessun titolo di studio). Il pubblico quindi di Attenti a quei due è formato principalmente da donne, con una disponibilità economica media, tendente al basso, di età oltre i 65 anni e con un livello d’istruzione mediamente elementare.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: