Amici 11, Gerardo vince contro uno sfidante ridicolo. Gli perdoneranno pure la rissa?

gerardo gaetano

Amici, Gerardo va avanti perché figo
Amici, Gerardo va avanti perché figo
Amici, Gerardo va avanti perché figo
Amici, Gerardo va avanti perché figo


La scuola di Amici continua a offrire "grandi lezioni di vita". Ora che l'undicesima edizione ha trovato la sua gallina dalle uova d'oro in Gerardo Pulli, che fa impennare l'indice di ascolto anche in daytime e ha risvegliato il tifo ormonoso, non può mica lasciarselo sfuggire.

Così il provvedimento punitivo della sfida, che la mancata leadership su iTunes ha dovuto confermare, è finalmente arrivato. Peccato che lo sfidante puzzasse di "perdente" sin dall'ingresso in studio. Della serie, se la musica si vede oltre a farsi sentire sono riusciti a trovare uno sfidante scadente sia sul piano musicale che estetico.

Persino la Di Michele è inorridita di più ascoltando tal Gaetano che Gerardo, mentre Zerbi ha riso sotto i baffi dinanzi a cotante "sfigataggine". La De Filippi si è poi scusata con lui per il processo che ha subito in tv, solitamente mai riservato a un esterno, ma l'atmosfera generale era di dileggio visto che era impossibile prenderlo sul serio.

In questo modo Gerardo ha potuto brillare nella sua mediocrità (stecche a go go anche stavolta) e vincere, con i suoi occhioni chiari contro un avversario terribilmente occhialuto, a mani basse. La Di Michele ha ovviamente messo le mani avanti, dicendo di non aver scelto lei - guarda caso - lo sfidante "così da non essere accusata di accanimento" (in realtà sarebbe meglio dire favoreggiamento). Se fosse stato per lei, ha detto, l'occasione di un sfida avrebbe favorito candidati ben più meritevoli.

Amici, Gerardo va avanti perché figo


Amici, Gerardo va avanti perché figo
Amici, Gerardo va avanti perché figo

In realtà sappiamo tutti che il giocattolo di Amici 11 si sarebbe rotto, se a sfidarlo fosse stato un talento vocale alla Karima o un cantautore più credibile come Pierdavide. La stessa Di Michele avrebbe smesso di essere protagonista come nei tempi d'oro di Marco Carta e la stessa rivalità con la Maionchi non avrebbe più avuto ragione di esistere al serale.

Ora tutti attendiamo l'annunciata rissa - è su tutti i forum - che Gerardo avrebbe avuto con Marco, l'eterno rivale che non sopporta più i suoi favoritismi. Addirittura si dice che per questa stessa rissa Gerardo rischierebbe l'espulsione.

Il sottoscritto quasi quasi inizia a preparare il post con titolo "Gerardo resta nella scuola", giusto per portarsi avanti nel lavoro settimanale. Se così non fosse, allora sì che si potrebbe tornare a chiamare Amici una scuola degna di questo nome. Ormai anche del "ti metto in sfida" non ci si può più fidare.

  • shares
  • Mail
135 commenti Aggiorna
Ordina: