Happy Endings, da stasera su Fox la comedy un po' romantica ed un po' fuori dagli schemi

Happy Endings
Una ex coppia, una maniaca del controllo sposata con un uomo che ne asseconda i desideri, una trentenne alla ricerca del principe azzurro ed un gay totalmente lontano dagli stereotipi a cui la tv ci ha abituato. Sono i protagonisti di "Happy Endings", la nuova serie tv in onda su Fox (canale 111 di Sky) da stasera alle 21:50.

Le premesse da cui parte lo show sono da commedia romantica: Dave (Zachary Knighton, "Flashforward") ed Alex (Elisha Cuthbert, Kim in "24") sono in procinto di sposarsi. Il giorno del loro matrimonio, però, Alex, convinta da un ex fidanzato entrato in chiesa, lascia Dave da solo sull'altare. Di fronte a questo episodio, gli amici dei due si trovano costretti a subire gli imbarazzi che da lì a venire si andranno a creare all'interno del gruppo.

In realtà, bisogna ammettere che nel corso delle puntate (e soprattutto nella seconda stagione), la storyline tra Dave ed Alex è sì presente, ma non occupa lo spazio totale della serie. Il bello di questo show, infatti, è che riesce ad equilibrare le storie dei suoi protagonisti raccontando diverse situazioni, ai limiti dell'assurdo, e per questo divertenti ed originali.

Happy Endings
Happy Endings Happy Endings Happy Endings

Oltre ad Alex e Dave, vedremo Jane (Eliza Coupe, "Scrubs"), sorella di Alex, tendente a voler organizzare tutto, sposata con Brad (Damon Wayans Jr.). I due sono innamorati, ma spesso Brad segue alla lettere quello che gli dice di fare la moglie solo per farla contenta, anche se spesso cerca di opporsi ai suoi punti di vista.

I due single del gruppo sono Penny (Casey Wilson), disperata per non essere ancora riuscita a trovare il grande amore, e Max (Adam Pally), gay dichiarato, scansafatiche ed incapace di vivere una relazione seria. Il gruppo di ritrova spesso insieme, per commentare le proprie avventure, ma anche per cercare di dare nuovi "lieti fine" alle loro esperienze, sia sentimentali che professionali.

In onda da due anni, "Happy Endings" conquista subito per la dose di ironia mista ad assurdità che riesce a proporre senza risultare eccessivamente bizzarra: lo show prende spunto dalle comedy e sit-com con protagonisti gruppi di amici, ma aggiorna il genere senza cadere in facili romanticismi o banali gag.

Ricca di citazioni cinematografiche e soprattutto televisive (la stessa Cuthbert citerà a un certo punto esplicitamente "24"), "Happy Endings" è partita senza troppe aspettative, diventando invece col tempo una delle comedy più interessanti in onda. Dal punto di vista degli ascolti, lo show non ha debuttato col botto, registrando nella prima stagione una media di 5 milioni di telespettatori e circa il 2.0 di rating nella fascia 18-49 anni. La serie è stata comunque rinnovata per una seconda stagione (motivo per cui Wayans ha dovuto lasciare "New Girl", in cui si vede nel pilot), che sta invece ottenendo ascolti lusinghieri.



Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings
Happy Endings

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: