Maurizio Crozza a Ballarò del 13 settembre 2011 (Video)

Eccola, la prima apparizione stagionale di Maurizio Crozza a Ballarò (dopo la diffusione del clippino con l'imitazione di Vasco Rossi, ma quella è una questione che riguarda La7). Inizia così, il monologo di Crozza:

Quest'estate noi ce la siam vista brutta. Paura, eh. Io Giova, per un attimo, ho avuto paura che ci dimezzassero i parlamentari. [...] Meno male che poi la manovra ha preso un'altra piega e hanno aumentato le tasse. [...] Io avrei visto, come classico, anche un bel condono [...] un condono morale tombale. Ah, no. è vero, abbiam già fatto anche quello. In questo paese la morale è morta da anni.

E' un Maurizio Crozza in gran forma, che parafrasa anche la presunta uscita di Berlusconi di cui hanno dato conto i colleghi di Polisblog a proposito di Angela Merkel, senza però riuscire a strappare nemmeno mezzo sorriso ad alfano:

Signora dai fianchi larghi con cui è oggettivamente faticoso giacere.

Ovviamente, la capiscono solo quelli che conoscono la versione originale. Un Crozza in forma, si diceva. Per carità, nulla di nuovo, anche se dall'ultima copertina satirica sembra passata una vita. Forse perché, anche se non ce ne siamo accorti, è successo di tutto. Forse perché a me, personalmente, mancava almeno la possibilità di qualcuno che ci provasse, almeno, a strapparmi un sorriso parlando, in tv, di questioni che non riguardino il niente mischiato col nulla. E quindi, tutto sommato, lieto di poter dare il bentornato anche su TvBlog a Maurizio Crozza.

  • shares
  • +1
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: