Progetto Fascinate, l'Europa finanzia nuove tecnologie per l'auto regia in Tv

Fascinate project, l'europa finanzia l'auto regia

In futuro la Tv potrebbe somigliare a un videogioco, diciamo a certi giochi che girano su consolle particolarmente avanzate. Sarà possibile scegliere come vedere un programma: inquadratura dal basso, dall'alto, campo aperto, zoom libero. Ecco questo è il progetto FASCINATE ("Format-agnostic script-based interactive experience") finanziato con 9,35milioni di euro nell'ambito delle "Tecnologie dell'informazione e della comunicazione" (TIC) del Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE con il fine di mettere su un sistema di futuri servizi per la Tv di tipo immersivo e interattivo.

Fascinate è un consorzio formato da 11 partner provenienti da 8 paesi della Ue che divisi in gruppi di studio stanno appunto progettando questo nuovo sistema di auto regia. I ricercatori del Regno Unito, ad esempio, si stanno occupando del suono e innanzitutto si studia cosa piace ai telespettatori perché ovviamente cambiando angolazione cambia anche il suono.

Secondo i ricercatori di Fascinate in futuro guardare la Tv somiglierà, per esperienza, a quanto accade in un teatro IMAX o in un parco divertimenti. Ad esempio è destinata a mutare la fruizione dei concerti di musica live. Entro pochi anni, tre o quattro, prevedono i ricercatori già dai cellulari sarà possibile vedere la nuova tv con la regia personalizzata.

Spiegano al Fascinate:

Usando un telefono cellulare per connettersi a un set di telecamere fisse ad alta definizione che riprendono l'evento in tempo reale, uno spettatore in uno stadio sarà in grado di zoomare sulle dita del bassista. Dopo il concerto, potrà anche recuperare tutto il video del concerto e navigare all'interno di esso per trovare i suoi momenti preferiti, sia nel tempo che nello spazio. A casa, un appassionato di calcio potrebbe anche puntare su un giocatore in particolare o scegliere di guardare la partita come se si trovasse dietro il portiere.

L'Europa sta puntando molto sulle nuove tecnologie televisive e i finanziamenti sono stati estesi anche a altri progetti che hanno per obiettivo lo sviluppo di del 3D e della nuova interattività.

Leggo sul sito Cordis della Comunità Europea:

Creare un'esperienza TV realmente interattiva e personalizzata che immerge lo spettatore nell'azione mostrata sullo schermo è difficile. Dal punto di vista della produzione, rappresenta un vero e proprio cambiamento tecnologico. Oggi i registi e i cameramen selezionano le inquadrature che ritengono più interessati per gli spettatori per uno specifico formato dello schermo. In futuro, un'intera scena potrebbe essere ripresa usando microfoni multipli e diversi tipi di telecamere contemporaneamente. Insieme, questa gamma di segnali video formerebbe una rappresentazione multi strato e di alta qualità della scena e lo spettatore dovrebbe poter navigare a suo piacimento da uno strato a quello successivo. Il termine "formato agnostico" significa che la tecnologia funzionerebbe su qualsiasi tipo di display, in termini di risoluzione, campo visivo, colore, ecc.

[Via | Cordis]
Foto | Fascinate Project

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: