Lorella Landi a TvBlog: “Per il prossimo anno mi piacerebbe condurre un programma quotidiano pomeridiano”

Lorella Landi a Tvblog: Per il prossimo anno mi piacerebbe condurre un programma quotidiano pomeridianoE’ la padrona di casa del pomeriggio del sabato di RaiUno con il talk show “Le amiche del sabato”, che ogni fine settimana con la complicità di 4 donne famose tratta altrettanti argomenti di attualità, cronaca e spettacolo, parliamo di Lorella Landi che oggi è ospite delle colonne di Tvblog. In questa nostra intervista ci parla di questo suo impegno televisivo settimanale, di come ci è arrivata, attraverso anche l’esperienza pluriennale come inviata della Vita in diretta e delle sue aspirazioni professionali per il futuro e di come vede la televisione di oggi.

Lorella Landi come è arrivata in TV?

Per caso. Sono approdata 11 anni fa alla Vita in diretta perché durante un viaggio in treno ho incontrato Gianfranco Agus. Parlando con lui ho detto che ero giornalista e lui mi disse che l’autore della Vita in diretta Daniel Toaff stava cercando nuovi giornalisti per il programma. Ho dato quindi il mio curriculum, ho fatto regolare colloquio e sono stata presa.

E’ stata poi per molti anni inviata alla Vita in diretta, come ricorda quell’esperienza?

L’esperienza è stata molto bella e molto faticosa, durata 5 anni. La Vita in diretta è una grande gavetta che consiglio a tutti quanti vogliono fare i giornalisti. Lì ti insegnano a fare il giornalista, nel senso che non fai soltanto l’intervista ma impari anche a montare il servizio filmato in sala di montaggio. A me sono piaciuti poi moltissimo quei 5 anni perché mi hanno permesso di viaggiare tanto. Coprivo il settore dell’attualità e della cronaca rosa. Seguivo la moda e anche gli eventi cinematografici come Venezia oppure Cannes. Sono stata a Los Angeles, Londra, perché essendo poliglotta ero l’inviata di punta che seguiva tutti gli eventi all’estero.La vita in diretta mi ha formata e mi ha permesso di arrivare dove sono oggi

Recentemente c’è stata una polemica in diretta fra Simona Ventura, collegata dallo studio dell’Isola dei famosi per lanciare la puntata serale del suo programma ed il conduttore della Vita in diretta Lamberto Sposini, in cui lei si sentiva fuori posto in un programma che ora si occupa quasi totalmente di cronaca e poco di spettacolo. Cosa pensa della svolta della Vita in diretta di questi ultimi tempi di dar più spazio alla cronaca e meno allo spettacolo inteso anche come gossip?

Io penso sia giusto che una trasmissione negli anni si evolva e che non rimanga sempre uguale. Anche perché la Vita in diretta è la trasmissione di punta del pomeriggio di RaiUno e spesso e volentieri batte Pomeriggio 5. Avere un occhio più attento sull’attualità è giusto. Bisogna seguire anche l’evoluzione dei gusti del pubblico. Prima era di gran voga parlare molto di gossip e cronaca rosa ora il paese presta un occhio più attento a quelli che sono i fatti di attualità.

E’ arrivata poi la proposta di Effetto sabato, ora diventato Le amiche del sabato, dall’esterna allo studio come è stato il salto?

E’ arrivata poi la proposta di Effetto sabato, ora diventato Le amiche del sabato, dall’esterna allo studio come è stato il salto?

Prima ho condotto delle serate speciali per Miss Italia poi è arrivato Effetto Sabato. L’unica differenza è che alla Vita in diretta ero la voce fuori campo mentre ora in studio sono la voce in campo.

Da quest’anno il programma è cambiato ed è diventato Le amiche del sabato come mai avete sentito l’esigenza di questo cambiamento?

Perché è cambiato l’autore, il vice direttore e il capostruttura che ora è Daniel Toaff, proprio colui che mi portò alla Vita in diretta e che considero il mio maestro in questo campo. Sono molto felice di essere tornata a lavorare con lui perché noi siamo sulla stessa lunghezza d’onda, parlando con lui so esattamente quello che vuole e tutto diventa così più semplice.

Ha dovuto affrontare quest’anno due competitor come Amici e Verissimo, come è andata?

Amici è un format completamente differente rispetto al nostro e che fra l’altro a me piace moltissimo. Trovo Maria De Filippi bravissima, quindi era per me un onore essere in competizione con lei, in competizione si fa per dire perché il suo era un format completamente diverso dal mio. Sicuramente sperare di battere un programma come Amici era impensabile perché il talent di Maria ha un retaggio nel pubblico televisivo molto radicato nel tempo rispetto alle Amiche del sabato. Verissimo invece è partito a settembre noi soltanto a dicembre, quindi il pubblico ha avuto modo di affezionarsi di più al programma di Canale5. Verissimo poi a mio giudizio è un programma troppo incentrato sul gossip e sulla cronaca rosa, io sinceramente preferisco nettamente il nostro format perché mi da la possibilità di spaziare negli argomenti e mi da la possibilità di mettere in gioco le mie doti di giornalista.

Ci sono voci di una rivoluzione su RaiUno per quel che riguarda il day time, fra conduttori che vanno e che vengono. Sa già quale sarà il suo destino e quello del suo programma nella nuova stagione e ancora cosa si augura e cosa le piacerebbe fare, magari entrare in un altro ruolo nello studio della Vita in diretta?

Lo studio della Vita in diretta lo lascio volentieri a Michele Cucuzza. A me piacerebbe continuare Le amiche del sabato che è una trasmissione che ha ottenuto ottimi indici di ascolto di cui è anche molto contento il mio direttore Mauro Mazza, con cui parlerò a breve del mio futuro. Forse però a questo punto, se potessi scegliere, mi cimenterei nella conduzione di un programma pomeridiano quotidiano.

E parlando ancora della Vita in diretta cosa pensa della coppia del prossimo anno Michele Cucuzza e Mara Venier?

Sono contenta per Michele è un bel rientro a casa. Sarà uno scontro fra titani con Michele e Mara, hanno due bei caratterini forti.

E invece per l’attuale conduttore Lamberto Sposini cosa si augura?

Lui è un bravissimo giornalista. Probabilmente tornerà a fare un Tg. Io lo vedrei molto bene nella veste di speaker del Tg1, sarebbe un ritorno per lui.

Nel suo programma si parla di donne e allora facciamo un gioco: le nomino alcune donne della tv italiana e mi dice il suo giudizio anche solo con un aggettivo, partiamo da Antonella Clerici

Si è riconfermata regina del sabato sera di RaiUno dopo il successo a Sanremo. Lei è molto rassicurante, un volto familiare, una persona simpatica e casalinga. Sono dalla sua parte quando dice di rivolere la Prova del cuoco, lei ha lasciato quel programma per la maternità ed è giusto che ora ci ritorni.

Simona Ventura

Goliardica, un fiume in piena.

Maria De Filippi

E’ un mostro sacro della TV. Una superdonna fa moltissimi programmi e tutti riusciti. La stimo moltissimo.

Barbara D’Urso

Rispecchia in pieno la donna del sud, quindi l’aggettivo per lei è: verace

Milly Carlucci

La Signora della TV

Parliamo di uomini, chi stima e con chi condurrebbe un programma?

Stimo moltissimo Paolo Bonolis e Fiorello, con loro condurrei volentieri un programma di prima serata. Per esempio con Paolo condurrei volentieri “Chi ha incastrato Peter Pan”.

La sua canzone del cuore?

Lascia che io sia di Nek

Cosa le piace e cosa non le piace della televisione di oggi?

Non mi piacciono i programmi troppo strillati, per me le stesse cose si possono dire anche con toni più pacati, non c’è bisogno di litigare per forza per fare audience. La televisione che mi piace è quella d’informazione, che possa dare un messaggio al pubblico che ci guarda da casa, tipo il mio format, che è un programma d’informazione ma anche con spazi di intrattenimento.

  • shares
  • +1
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: