Sanremo 2020: Salini apre a Mina come direttore artistico

Massimiliano Pani apre un varco, Fabrizio Salini si lascia stuzzicare dall'idea: Mina direttore artistico del Festival di Sanremo 2020?

Ormai sembra fatta per Amadeus alla conduzione del prossimo Festival di Sanremo. Ma chi si occuperà della direzione artistica? Nelle ultime ore si è fatta strada la suggestione-Mina. Tutto nasce da una dichiarazione di Massimiliano Pani, il figlio della cantante: "Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe", aveva detto a Il Messaggero. Per poi precisare all'AdnKronos: "Nessun contatto, nessuna proposta. Con la Rai non c'è stato niente su una possibile direzione artistica di mia madre per il prossimo Festival di Sanremo. In una lunga conversazione sulle nuove realtà musicali italiane, quando mi è stato chiesto se sia ipotizzabile una direzione artistica di Sanremo a Mina, ipotesi peraltro non nuova, ho detto che avendo carta bianca potrebbe anche dire 'si'. Solo un'affermazione in linea di principio".

Se rimarrà soltanto una suggestione, adesso, non possiamo dirlo. Intanto l'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, sempre sulle pagine de Il Messaggero, ha detto:

"Mina è Mina. E di fronte a un'apertura come questa manifesto tutto il mio interesse e quello dell'azienda. Chiamerò Massimiliano Pani nei prossimi giorni per dirgli che siamo ovviamente disponibili, per uno o più incontri, per ascoltarlo e ragionare sul futuro del Festival. Per la seconda settimana di maggio abbiamo organizzato un incontro, a Milano, con alcuni professionisti del settore musicale per discutere di composizione delle giurie, meccanismi di voto e possibili conflitti di interesse. Con il loro contributo speriamo di trovare la opportune soluzioni per fare un festival sempre migliore".

A questo incontro sono invitati il discografico e manager Stefano Senardi, il manager e promoter Francesco Barbaro, l'imprenditore Massimo Bonelli, il presidente della FIMI Enzo Mazza, i discografici Caterina Caselli e suo figlio Filippo Sugar, il giornalista Andrea Spinelli.

  • shares
  • Mail