Sanremo 2019, sketch di Virginia Raffaele era invocazione a Satana?

Ad aprire il caso è l'esorcista Don Aldo Buonaiuto, che chiede alla showgirl di chiarire. Il vice Premier Salvini: "Condivido le sue preoccupazioni"

La presa di posizione di Don Aldo Buonaiuto, esorcista, esponente della Comunità Papa Giovanni XXIII e responsabile del Servizio nazionale anti-sette, a proposito dello sketch del grammofono di Virginia Raffaele al Festival di Sanremo in cui la showgirl, parodiando Mamma di Beniamino Gigli, pronuncia "per ben cinque volte" la parola "Satana", è stata oggetti di discussione nelle scorse ore. Alcuni politici e persino il ministro dell'Interno e vice Presidente del Consiglio Matteo Salvini hanno condiviso la preoccupazione espressa dal sacerdote attraverso la rivista Interris.it.

Andiamo con ordine. Secondo Don Aldo, la Raffaele dovrebbe fornire un chiarimento su "quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno":

Pur non comprendendo quale fosse l'intento, il ridicolizzare o, ancor più grave, inneggiare il nome di satana in prima serata su Rai Uno, penso sia stato uno scivolone sconcertante. Non si e' tenuto conto della fede dei tanti cristiani che seguivano uno dei programmi più amati dagli italiani mancando così di rispetto specialmente alle tante persone che sono realmente oppresse dalle forze del male. Penso sia opportuno che la brava comica Virginia Raffaele spieghi il senso di questa sua esibizione e che si ritorni a riflettere sulle ripercussioni di certe scelte che non possono ritenersi apparentemente banali.

Immediate le reazioni. Per esempio quella di Beppe Fioroni, esponente del Pd ex ministro dell'Istruzione, secondo cui è necessario che la Raffaele renda pubblica ed evidente la spiegazione delle parole pronunciate sul palco dell'Ariston:

In Italia il problema del Male e della sofferenza che provoca in tante persone non può mai essere sottovalutato né tantomeno banalizzato.

Sulla stessa lunghezza d'onda il vice Premier Salvini:

Capisco e condivido le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto. Non sottovalutiamo il problema delle sette sataniche con tutti i problemi connessi. Ascoltiamo con attenzione gli esperti che ci aiutano a combattere il fenomeno.

La Raffaele risponderà?

  • shares
  • +1
  • Mail