Andrea Fabiano a Blogo: "Intrattenimento tv è in difficoltà. Sanremo 2018? Siamo in ritardo" (VIDEO)

Guarda la video intervista di Blogo al direttore di Rai1 che parla anche del presunto caso Paola Perego, del nuovo programma Celebration e di Un, due, tre Fiorella! con la Mannoia

A margine della conferenza stampa di presentazione di Un, due, tre Fiorella, il one woman show di Fiorella Mannoia (che non ha rilasciato interviste), Blogo ha rivolto alcune domande al direttore di Rai1 Andrea Fabiano.

È stata l'occasione per capire come e quando è nata l'idea di affidare alla cantautrice un programma tv (nessun contentino per il secondo posto di Sanremo, ha assicurato). Ma anche per affrontare lo spinoso tema della sfida Auditel del sabato sera contro la corazzata Maria De Filippi (ad ottobre partirà Celebration). È vero che è sempre più difficile trovare conduttori o conduttrici pronti ad occupare quello slot di palinsesto?

Onestamente il concetto della sfida a me appassiona molto poco, appassiona più a voi commentari. Al di là del sabato, fare la televisione crea stress, specialmente per chi non è del mestiere. Misurarsi con il clamore mediatico e con gli implacabili dati di ascolto non è accettato da tutto, mette ansia. Dall’anno scorso abbiamo cercato di rendere meno complicato questo approccio. Il fatto che personaggi come Fiorella Mannoia accettino è un piccolo segnale. L’intrattenimento ha difficoltà ovunque. Sono i programmi storici ad andare avanti, mentre quelli nuovi, che siano formati o originali, fanno più fatica, su Rai1 e sugli altri canali anche privati. È un momento che dura da un po’.

Infine, le domande sul ritardo nella costruzione del Festival di Sanremo 2018 ("a brevissimo" arriveranno novità, si attende il nome del conduttore) e sul presunto caso Paola Perego.

In apertura di post il video integrale dell'intervista.

andrea-fabiano-1.png

  • shares
  • Mail